Le Iene Show | 18 novembre | Tutti i servizi andati in onda


Nuovo appuntamento domenicale con Le Iene Show. Tra i servizi proposti in questa puntata: una piazza dedicata a Vittorio Emanuele II.


E’ andata in onda alle 21.15, su Italia1 una nuova puntata de Le Iene Show. L’appuntamento domenicale è condotto da Nadia ToffaFilippo Roma e Matteo Viviani.

Saranno sempre molti i servizi proposti da Le iene.

Al centro della puntata vi è il servizio dedicato all’ inaugurazione di una piazza dedicata a Vittorio Emanuele II a Busto Arsizio, nel Varesotto. All’evento erano presenti le autorità comunali e l’erede Emanuele Filiberto di Savoia.

Nel 1938, Vittorio Emanuele III firmò il Regio Decreto che venne emanato il 17 novembre.  Entrarono così in vigore i “Provvedimenti per la difesa della razza italiana”. Di conseguenza iniziò la persecuzione ebraica in Italia. La decisione di inaugurare una piazza a Vittorio Emanuele nel giorno dell’ottantesimo anniversario delle “Leggi razziali” ha suscitato molto scalpore. Pablo Trincia è andato a Busto Arsizio per confrontarsi con l’amministrazione e con Emanuele Filiberto.

Seguiamo insieme la puntata:

Si inizia subito con un servizio. La iena va dal sindaco di Crotone Ugo Pugliese.  Ad una donna è stato ucciso il figlio 18enne, Giuseppe.

Ucciso da un pluripregiudicato di 57 anni, il quale convinto che la madre del ragazzo raccontasse a tutte le sue malefatte.

Il sindaco aveva promesso di pagare interamente il funerale del giovane. Il sindaco ha dato solo 1000 euro. La iena si reca dal sindaco per avere spiegazioni e lui ha promesso che farà il saldo.

Si rientra in studio con un balletto al maschile al quale si aggiunge Nadia Toffa, con un vestito fantasioso e parrucca nera.

Parte il servizio: una signora di nome Maria dice di curare i tumori con la luce divina. La luca divina è gratis, lei prende 10 euro per il tempo speso. Le iene mandano due donne complici, ovviamente sanissime, a farsi curare da Maria Luce la quale le accoglie in casa sua. Racconta loro che Dio le manderebbe la luce divina attraverso le mani.

Dice di aver curato una signora con 36 tumori.  La complice domanda a Maria quante persone ha guarito negli anni. Maria risponde che guarisce tutti quelli che tocca. Dire ad una persona di aspettare ad operarsi e curarsi è un atto gravissimo.

Matteo Viviani raggiunge in un bar Maria Luce.

E’ davvero convinta che Dio le abbia dato questo dono. Alle domande la signora si trova un po’ in difficoltà. La iena scopre che è un sacerdote a mandare moltissime persone da Maria. Egli racconta di tutti i “miracoli” fatti dalla donna.  La considera un’anima eletta. Il sacerdote in questione non ha secondi fini ma è pienamente convinto delle doti di Maria.

Il prossimo servizio è dedicato a Denis Bergamini: calciatore 27enne del Cosenza negli anni 80, ritrovato morto nel 1989. Per gli inquirenti è un caso di suicido. Famigliari, amici e colleghi non credono a questa versione.

Durante la consueta uscita con i colleghi al cinema durante il ritiro, non si sa perchè Bergamini abbia abbandonato la sala. Tre ore dopo viene trovato morto sotto un camion. Isabella, ex ragazza di Bergamini (si erano lasciati da sei mesi) , è l’ultima persona ad aver visto vivo Denis.  Durante l‘interrogatorio dice che il ragazzo voleva abbandonare l’Italia. Nel giorno della morte e qualche giorno addietro Bergamini ha ricevuto delle telefonate che lo avrebbero molto preoccupato. Non si conosce il contenuto delle chiamate. Secondo le ipotesi Bergamini è stato trascinato dal camion. I vestiti però sono perfettamente integri.

I vestiti del calciatore sarebbero stati bruciati in un inceneritore.

25 anni dopo, la sorella di Denis riceve la chiamata di un uomo che racconta che nel giorno dell’omicidio passava su quella strada. L’autista del camion avrebbe iniziato ad urlare dicendo di non aver visto Denis.

C’ è chi sospetta che dietro la morte del calciatore ci siano dietro scommesse o addirittura un giro di droga.

I famigliari non credono a tutto ciò, i loro sospetti cadono solo su Isabella.

La ragazza avrebbe detto a Denis di essere incinta di cinque mesi, Denis accetterebbe di tenere il bambino ma non vuole sposarla. Isabella per difendere il suo onore abortisce. Denis la lascia ed inizia una nuova relazione. Isabella non lo accetta ed è gelosissima.

Un medico propone alla sorella di Denis di riesumare il corpo.

Nel 2017 il corpo è riuscito a “parlare”. E’ stato un caso di omicidio. Secondo la perizia sarebbe stato morto per asfissia, quando si trovava a ridosso del camion era già morto. La procura ha riaperto le indagini e sono sospettati di omicidio volontario Isabella e il camionista.

Si parla ore delle persone truffate dalle banche. Una famiglia di Montebelluna racconta il suo tracollo finanziario. Molte persone hanno perso tutti i loro risparmi con dei decreti che avrebbero salvato le banche.

Molti azionisti non hanno ricevuto un euro dallo Stato. Avevano promesso di risarcire solo il 30 % dei risparmi a patto che gli azionisti non si oppongano per la percentuale di differenza. I politici, tra cui Alessio Villarosa del M5S, non avrebbero mai promesso di rimborsare integralmente i risparmiatori.

Ora è il momento della piazza dedicata a Vittorio Emanuele II. E’ stata inaugurata il 17 novembre. Giorno in cui furono emanate le leggi razziali. Gli ebrei hanno vissuto anni di terrore, erano discriminati e perseguitati.

Le iena contesta al sindaco e ad Emanuele Filiberto la scelta di quella data. Filiberto ricorda solo i lati positivi del suo antenato.

Il prossimo servizio è dedicato ad una truffa osè che sconvolge il web. Un hacker manderebbe un messaggio di posta elettronica alla vittima in cui dice di aver filmato mentre guardava filmati a luci rosse e si divertiva.

Per non diffondere il video le vittime dovrebbero pagare con bitcoin, il quale non è tracciabile. Le persone spaventate pagano ma in realtà i truffatori non hanno registrato nessun video. Un consulente informatico suggerisce di proteggere i propri account e di non credere alla mail.

Non bisogna usare la stessa password su più siti.

Si parla ora di Ismaele La Verdera, iena 23enne, si candida come sindaco nel 2017 a Palermo.

Ha iniziato a registrare tutto ciò che gli accadeva intorno. Sono stati filmati Salvini, Meloni , La Russa e tanti altri. Dopo un anno tutte le clip sono state messe insieme fino a creare un film.

Le iene invitano gli esponenti politici ad andare al cinema a vedere il film. Molti politici non l’hanno presa bene.

Le Iene hanno fatto uno scherzo a Rodrigo Alves, che si è sottoposto ad oltre 50 interventi per assomigliare alla bambola Ken, fidanzato di Barbie. Giacomo Urtis, complice delle iene, accompagna Rodrigo ad un casting per un film.

Dopo il colloquio con il finto regista, Alves inizia il provino. Deve far finta di essere una bambola. Deve muoversi meccanicamente.  Dovrà essere il bambolotto di una bambina di nome Elena. Il regista  vorrebbe mettere un umano al posto di un’ animazione. Il regista fa denudare Rodrigo per ammirare nel dettaglio il suo corpo.

Il corpo di Rodrigo è imperfetto perchè ha gli organi riproduttivi che non rendono il tutto liscio e armonioso. Durante la riunione con i produttori del film, propongono a Rodrigo di tagliarsi i genitali per 4 milioni di dollari. Rodrigo è perplesso. Dopo averci pensato, rifiuta di sottoporsi all’intervento.

Nina Palmieri racconta la storia di una violenza sessuale su una ragazzina. A 13 anni è stata abusata dal suo maestro di chitarra, quasi 50enne e sposato, in Svizzera. La ragazzina aveva semplice ammirazione per il maestro. La ragazza racconta nel dettaglio ciò che le è accaduto la prima volta.

Il giorno dopo entrambi si comportano come se non fosse successo nulla. Gli abusi si sono ripetuti per otto mesi. La ragazzina non si confida con nessuno e non riesce a dire di no al maestro. Con l’aiuto di una psicologa la ragazza denuncia il tutto. Le è stato riconosciuto un risarcimento di 5000 franchi. Lui invece non andrà mai in carcere. Laura trova il coraggio di confrontarsi con il suo aggressore. Vuole capire perchè le abbia fatto una cosa del genere.

Si rientra dalla pubblicità con un servizio dedicato ai centri massaggi erotici Made in Italy. I fantomatici centri olistici sono dei veri e propri bordelli.

Alla vista de Le iene, tutte le ragazze scappano e reagiscono in modo violento. I proprietari ovviamente fanno finta di non sapere cosa avviene tra clienti e massaggiatrici. In questi centri sono richiestissime ragazze italiane tanto che i centri se li rubano tra di loro.

Una donna che non vuole farsi riprendere racconta la sua storia.

Era sola con un figlio e aveva bisogno di lavorare. Ha cercato tutti i lavori possibili ed è finita in un centro di massaggi e racconta come funziona questo mondo. I clienti entrano e scelgono la loro donna. In questi posti non ci sono controlli su eventuali malattie e infezioni trasmissibili e possono entrare tutti, anche uomini violenti.

Per festeggiare la nascita della prima figlia di Bobo Vieri, rimandano in onda lo scherzo fatto alla compagna Costanza Caracciolo. Deve pubblicizzare un ‘automobile.

Il megadirettore , dopo l’incontro con la testimonial, ha deciso di regalare alla Caracciolo un’auto da 100 mila euro. La ragazza è insospettita da questo regalo. Il megadirettore chiama l’agente di Costanza dicendo di organizzare una serata intima con la ragazza.

Costanza si infuria. Torna in azienda per litigare con il megadirettore. Uscita dall’azienda arriva una iena avvisandola che è tutto uno scherzo.

Il servizio successivo è dedicato alla figlia di Totò Riina, morto dopo 24 anni di reclusione in regime di 41bis.

Il genero di Riina voleva produrre e commercializzare il caffè Zu Totò. Volevano cavalcare l’idea della fama di Riina per fare soldi. Il sito del caffè è stato chiuso.

Le critiche e le minacce sono piovute a valanga. La figlia di Riina spiega che sono senza soldi e non sanno come tirare avanti.

Ricorda i lati belli del padre. Non vede nel padre il mostro che lo è per tutta L’Italia. il cognome del padre è un marchio indelebile. Durante gli anni di latitanza, i figli di Riina non andavano a scuola, la madre era la loro insegnante. Riina in quegli anni usciva tranquillamente di casa senza doversi camuffare per nascondersi. Le iene mostrano alla figlia le vittime di Toto Riina, tra i quali Dalla Chiesa, Piersanti Mattarella.

Vi è ora una breve intervista ad una donna che lavora in politica.

Katia Tarasconi esponente del Partito Democratico vuole essere la nuova rottamatrice dopo Renzi. Secondo la Tarasconi la sinistra è ancora viva. Vuole spronare il partito per tornare ad essere vincenti.

Nel servizio successivo una iena diventa una giornalista molto cattiva e pungente che intervista i Vip durante la Fashion Week. Tra le vittime ci sono Carla Fracci, Nancy Brilli e Simona Ventura.

L’ultima parte della trasmissione è dedicata al consueto monologo dell’attore Maurizio Lastrico con il suo “Pregiudizio universale“.

Il rapper Salmo ha pensato bene di pubblicizzare il teaser del suo nuovo video musicale sul sito pornografico più famoso, in quanti questi siti sono visitati da migliaia di utenti al giorno. In passato la pornografia era tenuta nascosta, oggi con il web è diffusa e facilmente accessibile. Lastrico elenca le categorie più viste per regione. Condanna il fatto che gli adolescenti scoprino la vita intima attraverso i filmati a luci rosse che girano sul web. Spiega quanto sia pericoloso girare filmati hard perchè potrebbero essere pubblicati e rovinare la vita delle persone.

Termina così la puntata de Le Iene.



0 Replies to “Le Iene Show | 18 novembre | Tutti i servizi andati in onda”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*