La tv delle ragazze | diretta 23 novembre | il ritorno di Marcorè-Alberto Angela


La tv delle ragazze – gli Stati Generali 1988-2018 | Torna stasera il programma dedicato al mondo femminile. Presenta Serena Dandini che ci parla della ragazze di ieri e di oggi.


Questa sera, 22 novembre,alle ore 21.15 su Rai Tre va in onda La tv delle ragazze – Gli Stati Generali 1988-2018. Il programma dedicato al mondo femminile è condotto da Serena Dandini, tra comicità e satira, ci porterà nel mondo delle ragazze e racconterà come sono cambiate in questi ultimi trent’anni.

Il programma inizia con la parodia di Giorgia Meloni fatta da Sabina Guzzanti che presidia l’obelisco di Mussolini.

Sempre la Guzzanti/Meloni dice: “ma una volta che la sinistra perde anche l’antifascismo fa meglio a tornarsene a casa“.

Arriva lo sponsor “Starmale“. “Se hai esagerato con l’autostima non c’è che un rimedio: ricomincia a sottovalutarti“.

Arriva Serena Dandini che introduce gli argomenti insieme a Martina Dell’Ombra.

Ecco l’esperta di meditazione familiare Svetlana Veruskova: è Francesca Reggiani. Dice: “la colpa dei divorzi è della donna italiana, è troppo nervosa”.

É la volta dello specchio parlante con Angela Finocchiaro.

Adesso c’è uno sketch sulla donna invisibile: “vogliamo rassicurare tutti i papà del mondo, la Tv delle ragazze vi ama moltissimo!“.

Segue un collegamento con Carla Signoris. La Dandini chiede come si sente la donna quando si ritrova sola, senza marito. La Signoris dice di essere una donna molto riservata, ma ad un certo punto viene teletrasportata nel luogo dove si trova il figlio insieme alla fidanzata. La mamma suggerisce una posizione più comoda.

Subito viene presentata Loredana Bertè che interpreta il suo nuovo singolo “Maledetto Luna Park” in rigoroso playback. Dagli archivi del programma viene riproposta un’intervista di Syusy Blady a Loredana Bertè. La cantante è al letto completamente nuda.

Serena Dandini manda in onda una clip sull’abbigliamento delle donne, e racconta un caso di stupro avvenuto in Irlanda. Una ragazza di 17 anni è stata stuprata solo perchè il tanga che indossava era considerato una sorta di consenso.

La conduttrice si collega con la signorina Vaccaroni – interpretata da Cinzia Leone. Parla del governo e dà un consiglio sugli investimenti dimostrando di essere una grande esperta di Spread. Termina dicendo che il governo ci sta inghiottendo.

Angela Finocchiaro e Massimo Ghini recitano una nuova versione dello spot Prostamol.

Orsetta De Rossi si iscrive a parlare dinanzi agli Stati Generali. Recita un monologo tratto dallo spettacolo “Ferito a morte” scritto da Serena Dandini.

La Dandini saluta tutti i Centri Antiviolenza soprattutto quelli che lavorano con risorse ridotte al minimo. Inoltre invita a partecipare ad una manifestazione contro la violenza sulle donne ed a fare una donazione al numero 45593.

Arriva adesso l’Orsetta di 30 anni fa: una sciampista schiavizzata che sogna il principe azzurro. Poi grida: “Ragazze il principe azzurro non esiste“. In compenso però chiede la “luce D’Urso“.

La piattaforma Monroe è lo spazio social del programma (sempre in forma satirica) ed influenza le scelte della conduttrice. Serena si collega con Sabina Guzzanti, una “sconosciuta” del PD. Iniziano a discutere su Renzi e le sue rottamazioni. “Oramai per farsi notare nel PD bisogna mandare tutti a quel paese” dice la “sconosciuta” del PD.

All’improvviso arriva anche la Sciarelli che annusa l’aria e sente odore del ritorno della sinistra.

Finalmente arriva una parodia di Alessandra Casella. E un’intervista di Syusy Blady fatta a Lilli Gruber al letto.

Ed ecco il grido simile ad una “carrambata”: “e dopo 30 anni Lilli Gruber è qui“.

In studio Serena accoglie Lilli Gruber. Iniziano a discutere sui politici. La Gruber riferendosi alle donne, afferma che in Italia sono poco coraggiose e le invita ad essere più forti. Racconta del suo romanzo che sta avendo molto successo: “Inganno“, ambientato negli anni 60, racconta la storia di Clara.

Serena Dandini apre la rubrica “Donne nella storia” per scoprire le opinioni delle donne del passato. In collegamento c’è Giuditta interpretata da Vittoria Puccini. É la moglie di Giuseppe Mazzini che scrive sulla Giovane Italia.

Con Giuditta ci sono Anita e Bianca. Alla prima hanno tagliato la mano per una relazione extraconiugale. Alla seconda è stata praticata la lobotomia perchè non voleva il quattordicesimo figlio.

Il programma prosegue e Serena presenta in studio Annagaia Marchioro. Avvia un monologo sulle donne lesbiche affermando che non c’è differenza tra uomo e donna tra due ragazze omosessuali. Sostiene che due donne che si amano non si lasciano mai e racconta la giornata tipo di una coppia omosessuale. Tornare etero secondo la Marchioro è impossibile e che qualsiasi tentativo è da considerarsi fallito a priori.

Serena ospita nel suo studio Syusy Blady insieme a sua figlia Zoe. Iniziano a raccontare la loro storia, i loro viaggi e le loro esperienze tra madre e figlia. Syusy ha insegnato a Zoe ad accettare il suo corpo. La Blady infatti a riguardo dice che viviamo in una società ghettizzata e alla domanda di Serena come vede l’uomo del futuro lei risponde dicendo che lo vorrebbe “dolce, buono e con due palle“.

Syusy Blady racconta di aver fatto su Rete 4 un programma dal titolo “In viaggio con mia figlia“, naturalmente insieme a Zoe.

Seguono alcune interviste di Syusy Blady della vecchia Tv delle Ragazze.

Arrivano i The Pills con uno sketch di coppia.

Entra una professoressa, interpretata da Isabella Ragonese che inizia a parlare di stalking. Successivamente si collega con due suoi ospiti e mette in scena azioni di persecuzioni, dando consigli su come comportarsi in situazioni del genere.

Arriva il “Tg del cambiamento“. E poi uno spot: il Nuvenia pockets.

Serena presenta l’attrice Eleonora Danco acclamata dal pubblico e dalla critica. Subito dopo il monologo sulle donne, tratto da un suo spettacolo, afferma che bisogna sempre mettersi in discussione e aggiorna il pubblico sui suoi spettacoli futuri nei teatri più importanti d’Italia.

Va in onda il primo provino tv di Carlotta Natoli.

La puntata continua e Neri Marcorè imita Alberto Angela recitando un simpatico monologo sui “reperti” che trova all’interno dello studio, scherzando anche sulla stessa Serena Dandini. Felice di averlo ospitato lo presenta al pubblico come uno degli attori più simpatici e professionali.

É il momento delle Sbratz, nello sketch “Professione signorina“.

Viene riaccolta in studio Vittoria Puccini. L’attrice legge il discorso di Nora Efron fatto nel 1997 alle ragazze del college in cui ha studiato e si è laureata. Sottolinea la differenza di salario tra i due sessi e che oggi le donne finalmente ricoprono professioni prima svolte solo dagli uomini.

Ritorna in studio Loredana Bertè che interpreta la canzone “Non sono una signora“, questa volta live. E la performance contiene molte imprecisioni, talvolta qualche “stecca”.

Ritorna anche Giorgia Meloni, molto allarmata perché hanno rubato l’obelisco di Mussolini.

Serena Dandini saluta chiedendosi: “che c’è Mannoni dopo? Magari resto a fare due chiacchiere con lui“. Si riferisce a Maurizio Mannoni che su Rai 3 in seconda serata conduce TG3 Linea Notte.

La puntata termina qui. Appuntamento alla prossima settimana.



0 Replies to “La tv delle ragazze | diretta 23 novembre | il ritorno di Marcorè-Alberto Angela”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*