Adrian la serie | chi ci sarà questa sera | polemiche sul promo succinto


Adrian la serie | Hunziker e Teocoli abbandonano | polemiche sul promo succinto. Tutte le indiscrezioni sugli ultimi avvenimenti che precedono la messa in onda della prima puntata di Adrian.


Che accadrà questa sera nel corso della prima parte di Adrian la serie? Come vi avevamo anticipato il progetto, in nove puntate, è composto da una prima parte in diretta nel corso della quale il protagonista Adriano Celentano dovrebbe intervenire personalmente insieme ad ospiti. Si era fatto il nome di Michelle Hunziker e successivamente di Teo Teocoli, Ambra Angiolini, e Nino Frassica.

Le prove per la diretta sembra si siano svolte senza lo stesso Celentano che non si è presentato. A quanto si sa finora neanche la Hunziker e Teocoli dovrebbero far parte del progetto poiché quanto era stato programmato e provato in precedenza con il consenso dello stesso ex Molleggiato, è stato poi azzerato. Ma conoscendo Adriano Celentano è possibile che tutto all’ultimo momento assuma un’altra dimensione, il che significa il ritorno dei personaggi originari.

Poiché tutto quello che riguarda l’ex Molleggiato è sempre circondato da misteri, fino alla diretta di questa sera i telespettatori non avranno la certezza di quanto andrà in onda.

Le polemiche non riguardano soltanto quanto è accaduto in passato. Sul web molti si sono ribellati anche alla locandina della graphic novel animata che raffigura il protagonista con le sembianze di Adriano Celentano ringiovanito e abbracciato ad una giovane donna di cui non si vede totalmente il volto che lui chiama Gilda, ma della quale si vede tutto il resto del corpo senza nulla lasciare all’immaginazione.

Il popolo del web si è ribellato e si è diviso in due fazioni. Da una parte alcuni hanno ritenuto questa immagine sessista ed anche pericolosa dal punto di vista della comunicazione in quanto rimanda all’immagine di un uomo completamente vestito ed a quella di una donna in completo déshabillé.

Gli utenti della rete però hanno espresso anche tutto il loro disappunto per il personaggio Celentano che si è comportato finora come un principe totalitario al quale tutto è consentito. Molti hanno espresso già chiaramente l’intenzione di non seguire la graphic novel animata e di snobbare Celentano.

Il dibattito tra i favorevoli e contrari alla locandina è continuato dunque ed ha investito lo stesso protagonista per il quale vengono così messi in dubbio i possibili e gratificanti risultati di Auditel tanto attesi da Canale 5 dopo sette anni. Questo infatti è stato il periodo di incubazione dell’orologiaio Adrian che solo adesso si mostra allo scoperto.

Tra l’altro si è saputo che negli ultimi giorni Celentano si sia rinchiuso negli studi di Cologno Monzese per ultimare il montaggio della serie. Dopo sette anni ci si aspettava che tutto fosse finalmente concluso.

Ecco alcuni dei tweet più “avvelenati” nei confronti dell’ex molleggiato.

Barbara U&D ha scritto: «Ciao Adriano Celentano, meriti il flop perché i tuoi promo hanno rotto i c**lioni e hanno rotto anche la tua spocchia e il tuo sentirti fuori dagli schemi quando sei solo un sovranista da quattro soldi».

MaMai ha tuonato: «Mediaset dovrebbe solo vergognarsi di mettere in atto una pubblicità così aggressiva, insopportabile e irrispettosa per lo spettatore, per promuovere #Adrian #canale5».

E ancora Michela D’Adamo «Quand’è che va in onda #Adrian? Giusto per sapere quando finisce ‘sto strazio di pubblicità…».

Infine Danila Elisa Morelli sull’immagine succinta dello spot dice: «Ad #AdrianoCelentano si perdona tutto, troppo… Nessuno ha niente da dire su questa immagine? Io la trovo per lo meno sessista».



0 Replies to “Adrian la serie | chi ci sarà questa sera | polemiche sul promo succinto”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*