Le iene | puntata del 9 aprile 2019 | Il metodo P.O.P.P.E. e lo scherzo ad Anna Tatangelo


Torna il consueto appuntamento infrasettimanale con Le Iene Show, in onda stasera, martedì 9 aprile 2019, a partire dalle 21.25 su Italia 1.


Questa sera, 9 aprile 2019, alle ore 21.15 su Italia 1 andrà in onda il nuovo appuntamento de Le Iene Show. A condurre il programma troviamo sempre loro: Nicola Savino, Alessia Marcuzzi e l’irriverente compagnia della Gialappa’s Band.

 

Durante la puntata assisteremo ai servizi dedicati ai processi di Fausto Brizzi e Gianfranco De Lorenzis. La protagonista dello scherzo invece sarà Anna Tatangelo.

Alessia Marcuzzi e Nicola Savino aprono la puntata con la loro solita comicità ed ironia.

Il primo servizio della puntata è dedicato ai due premi alla carriera consegnati a Luciano Moggi e Lele Mora.

L’inviato de Le Iene va a parlare con i premiati cercando di capire se almeno a loro sembra strana questa assegnazione.

Sia Mora che Moggi affermano di aver meritato il riconoscimento ed afferma la stessa cosa anche il direttore artistico che ha assegnato il premio.

Matteo Viviani si occupa del secondo servizio per aiutare Collins,, un ragazzo proveniente dalla Nigeria che va in giro per le strade di Milano, consegnando curriculum per le vie della città.

Spesso il ragazzo viene ignorato e dunque Viviani lo aiuta per fargli ricevere delle risposte dai cittadini.

Inoltre Matteo lo porta a fare delle prove presso un giardiniere, un ristoratore ed un imbianchino.

Collins dimostra di potersela cavare in tutti quei mestieri ma chiaramente ha bisogno di fare ancora molta pratica.

Dopo la pausa pubblicitaria va in onda lo scherzo de Le Iene ad Anna Tatangelo.

La ragazza viene portata dal suo agente, Jacopo ad incontrare degli sponsor per promuovere il suo tour, organizzato in vari club.

La donna ha un appuntamento con un’agenzia di viaggi.

Solo quando giunge sul posto si accorge che i viaggi in questione erano viaggi nell’aldilà.

Anna si rifiuta fin da subito di stringere un accordo ma il suo agente porta avanti la trattativa a sua insaputa.

Un mese dopo l’incontro, poco prima del primo concerto, la Tatangelo scopre che l’accordo è stato ufficializzato ed è costretta ad incontrare i primi parenti disperati.

Solo quando ormai sembra quasi rassegnata compare la vettura de Le Iene in versione da carro funebre per svelare la verità.

Filippo Roma cerca di smascherare i dipendenti dell’INPS che durante la loro pausa vanno al centro commerciale di fronte e passano più del tempo concesso all’interno del negozio per fare i propri comodi.

Filippo scopre che ci sono dei tornelli ma che sono disattivati infatti quando intervista gli impiegati si accorge che questi entrano ed escono senza problemi.

Roma cerca di entrare nell’edificio per andare al supermercato ma viene fermato con la forza dalle guardie e portato fuori con la forza.

Michele Cordaro si occupa del prossimo servizio.

L’inviato smaschera un truffatore che ruba le carte di credito della gente.

La signora, Gloria De Santis si rivolge a Le Iene per la sparizione della propria carta.

Michele finge di essere un truffatore che vorrebbe accordarsi con il malvivente ma in realtà non fa altro che prendersi gioco del ragazzo per poi smascherarlo.

Chiaramente il ladro nega tutto e fugge su un autobus.

Nel prossimo servizio, la iena Nina Palmieri indaga sulla vicenda di Vicky, una bambina che all’età di 6 anni è rimasta vittima di un’esplosione proveniente da una cabina elettrica.

Nina intervista la ragazzina di Palermo, che racconta il fatto.

Vicky stava giocando con le cugine e mentre camminava su un marciapiede è stata coinvolta nell’esplosione di una cabina.

I mesi successivi all’incidente la bambina ha passato tre mesi in terapia intensiva ed in pericolo di vita.

Ora il peggio è passato ma la mamma di Vicky, insieme al nonno sta cercando di capire di chi è la colpa.

La ditta poco dopo l’incidente si è dichiarata non responsabile ma in realtà c’è una responsabilità morale importante.

Nina riesce ad ottenere una promessa da parte dei responsabili che assicurano il pagamento delle visite.

Luigi Pelazza nel suo servizio si occupa del casinò illegale di Prato.

All’interno di una bisca clandestina, un gruppo di cinesi ha organizzato un casinò illegale senza dichiarare nulla allo stato.

Pelazza smaschera i responsabili e cerca di fargli ammettere che stanno rubando dei soldi ai giocatori.

La polizia irrompe nella sala ed arresta i responsabili.

Alessandro Di Sarno è l’inviato che si occupa del prossimo servizio.

Di Sarno smaschera Guido Coletta, uno dei personaggi definiti “porconi” da Le Iene.

Guido attira le ragazze con degli annunci lavorativi che poi si rivelano essere dei colloqui fasulli per entrare nel mondo dello spettacolo.

Il signor Guido dice di aver avuto dei rapporti lavorativi con Anna Falchi, Checco Zalone, Paolo Limiti e di essere stato fidanzato con una Madre Natura di Ciao Darwin.

Guido Coletta suggerisce alla complice de Le Iene che partecipa al colloquio il vestito da mettere e poi, non contento chiede alla ragazza di mostrargli i seni perchè fa tutto parte del metodo “Poppe”.

Il bizzarro personaggio afferma di essere superiore a tanti personaggi importanti sia della politica che della storia ed anche una volta che viene smascherato da Di Sarno, continua a mantenere il proprio comportamento da uomo convinto di ciò che dice.

Dopo la pubblicità Roberta Rei si occupa del caso Brizzi dato che la questione delle false testimonianze sta prendendo una piega sempre più losca.

La iena grazie ad un intermediario, riesce a contattare Tania Sanchez che permette all’inviata di scoprire chi è Alessandro Rosica, la mente di tutta la truffa.

L’intermediario parla con Rosica e riesce a capire come ha fatto Rosica ad architettare tutta la truffa delle false testimonianze.

Roberta grazie alle testimonianze raccolte durante la conversazione tra Rosica e l’intermediario, va dall’avvocato Marino per cercare di capire come è stato possibile non capire che le testimonianze erano tutte false.

Il signor Marino non risponde in maniera chiara e se ne va in automobile.

Dopo la pausa pubblicitaria, Giulia Innocenzi riepiloga i servizi realizzati da Le Iene Show nell’ultimo periodo.

Termina qui la puntata



0 Replies to “Le iene | puntata del 9 aprile 2019 | Il metodo P.O.P.P.E. e lo scherzo ad Anna Tatangelo”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*