Ballando: la Carlucci respinge le polemiche su Lea T


al via sabato 5 ottobre la nuova edizione del talent ballerino


Milly Carlucci, la Wonder Woman del piccolo schermo, tornerà a far volteggiare le star sulla pista dell’Auditorium Rai del Foro Italico di Roma. “Finalmente ci siamo. Ballando con le stelle, per noi tutti che ci lavoriamo, rappresenta una vera gioia per gli occhi e per il cuore. Spero sia lo stesso per il pubblico”. Entusiasta ed energica, Milly, a poche ore dal debutto, sta lavorando insieme agli altri autori per rendere questa nuova edizione ancora più spettacolare. Lei e Paolo Belli, colonna sonora del programma e direttore dell’intera orchestra che accompagnerà tutti i balli, sono prontissimi a dare il via a questa nona edizione.

Giovedì mattina presso l’Auditorium si è svolta la conferenza stampa di presentazione, aperta dal direttore di Raiuno Giancarlo Leone. Tra le cose dette ha dichiarato, circa la partenza in ritardo della trasmissione rispetto agli altri anni: “Partiamo in ritardo perché alcuni mesi fa, quando decidemmo di riprendere, Milly Carlucci continuava a ricordarci che i ballerini del cast, i migliori del mondo, a settembre sono stati  impegnati nei campionati del mondo di ballo. Siamo fortunati ad averli con noi, è un segno della nostra forza”. Ma ha anche parlato della concorrenza di Italia’s got talent su Canale 5. “La nostra idea non è quella di superare la concorrenza, ma di fare un bel programma. Ci ha fatto piacere che il pubblico di Italia’s got talent sia rimasto sempre lo stesso nonostante l’assenza dell’intrattenimento di Raiuno. La scorsa volta Ballando non vinse nella sfida ma fece un’ottima performance”.

Come vi avevamo già anticipato, ecco le star danzanti. Sono tredici: gli attori Massimo Boldi, Lorenzo Flaherty, Roberto Farnesi, Federico Costantini e Veronika Logan, il modello brasiliano Jesus Luz, la modella transgenica Lea T (figlia del calciatore Cerezo della Roma), Alessandra Barzaghi (attrice e conduttrice), la campionessa olimpica di fioretto Elisa Di Francisca, il pallavolista Gigi Mastrangelo, il pallanuotista cubano Amaurys Perez, la Miss Italia del 2010 Francesca Testasecca e la cantante Anna Oxa. Qualche new entry ed un ritorno tra gli insegnanti di ballo: Elena Coniglio, maestra di Timperi nel 2006, che torna in pista. Confermati poi gli storici Simone Di Pasquale, Natalia Titova, Samuel Peron, Samanta Togni, Raimondo Todaro, Sara Di Vaira, Roberto Imperatori e Agnese Junkure.

Già dalla conferenza stampa è scoppiata qualche polemica riguardo la partecipazione di Lea T, modella famosissima, già volto di Givenchy, nonché figlia dell’ex campione della Roma Cerezo, che fino a qualche anno fa si chiamava Leandro. Nel 2011 ha subìto l’intervento chirurgico che le ha permesso di cambiare sesso e di essere riconosciuta legalmente una donna. Milly Carlucci ha respinto i sospetti di qualsiasi speculazione a fini d’audience, che un giornalista le aveva fatto notare, essendo questa una trasmissione per la famiglia. “La prurigine è negli occhi di chi guarda. I fatti dimostreranno cosa facciamo sulla pista di Ballando, una gara fra le stelle. Qui non si entra se non si ha una propria professionalità e Lea è qui perché è una grande modella. Poi, certo, ognuno di noi ha una storia alle spalle e quella di Lea è di grande amore familiare perché la famiglia le è stata vicina ed è l’esempio di come due genitori possano portare in salvo un figlio tenendolo per mano. Mi sembra un messaggio molto importante in un periodo difficile come quello che stiamo vivendo e in cui ci sono ragazzini di 14 anni che si suicidano perché non si sentono accettati”. E mentre la Carlucci tirava anche in ballo Papa Francesco che accetta i diversi, tutti figli di Dio, la bella Lea T ha dichiarato: “Ho accettato di partecipare a Ballando perché era una cosa diversa e a me piace cambiare. Entrare in televisione mi ha un po’ terrorizzata perché quando ti fai vedere in tv perdi la tua privacy. Però mi piaceva l’idea di ballare perché sono l’unica brasiliana a non saperlo fare. E poi mia madre e mia zia guardano sempre questo programma”.

Nella prima puntata ci sarà anche un’insolita performance di ballo di Victoria Silvstedt e sarà presente la coppia vincitrice dell’anno scorso. La giuria sarà sempre composta come gli altri anni dalla presidentessa Caroline Smith, Guillermo Mariotto, Fabio Canino, Ivan Zazzaroni, arricchita da un quinto giurato, il grande ballerino spagnolo di flamenco Rafael Amargo.          



0 Replies to “Ballando: la Carlucci respinge le polemiche su Lea T”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*