Connect with us

News

L’eleganza del costume: i Vip di Ballando con le stelle del 19 ottobre

L'analisi dei Costumi indossati da Vip e maestri di ballo
Marida Caterini

Pubblicato

il

L'analisi dei Costumi indossati da Vip e maestri di ballo
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Iniziamo dal  “Generale Milly Carlucci”

La stilista che realizza gli abiti a Milly, Raffaella Frasca, è mia amica e quest’anno ha creato la sua prima linea Hot Couture. E’ molto brava ed è cresciuta professionalmente.
 Ma in tv sono necessarie maggiori  accortezze rispetto alla moda.
Parliamo della Tuta nera, o meglio del pantalone con il top a bustier indossato dalla Carlucci. All’inizio l’insieme le stava molto bene, ma probabilmente il tessuto elastico dei pantaloni (immagino sia stato realizzato in crepes elastico), con il calore del corpo si è allentato sulla gamba creando delle grinze. L’inconveniente, secondo me, è dovuto all’uso di un tessuto monoelastico che si espande in orizzontale e si accorcia in verticale. Milly è abituata a vestire strutturata, e fasciata e, per questo, nella confezione dei suoi abiti, bisogna utilizzare tessuti elastici, ma non troppo. E scusate la precisione.
Dopo tanti anni di esperienza e dopo averla vestita per ben 15 anni e dato il mio know how , mi posso permettere di esprimere la mia opinione in merito. Comunque nell’insieme era bella,  a parte l’inconveniente tecnico, che, peccato, era troppo visibile.

Esaminiamo adesso i costumi delle coppie concorrenti

Natalia Titova balla con Lorenzo Flaherty

La tuta bluette così elegante per un boogie woogie, non mi sembrava appropriata con le scarpette basse e bianche di gomma. La scollatura con le bretelle circolari, attaccate in quel modo, è un’idea nata nelle precedenti  edizioni.  Flaherty in doppio petto elegante era adeguato per il tipo di ballo… ma poco adeguato alla partner

I ballerini

Elisa di Francesca con Raimondo Todaro, in un valzer;

Elisa indossava un abito celeste pieno di difetti e molto copiato dallo stile del costume che ha indossato, per lo stesso tipo di ballo con Todaro, la modella Ria nel 2012. L’abito era rosa, per fortuna non era identico perché questo lo devo dire, era pieno di difetti.
Todaro era carino con gilet e camicia bianca, insomma elegante, ma non troppo, più giovanile e moderno rispetto al vestito di Elisa.

Vera Bondareva e Federico Costantini, in una Salsa

Carina Vera, in top e calzoncino a culottes, con sopra applicate le canottiglie di colore rosso acceso, tutto, però, già sfruttato.
Mentre per Federico la sua camicia rosa era inadatta, troppo bagnata di sudore sotto le ascelle. Certo può capitare, ma con una sudorazione del genere di norma non si usano i colori chiari.

Samanta Togni e Roberto Farnesi, boogie woogie

Il look di Samanta, non mi è piaciuto per niente, forse dal vivo poteva anche essere un’idea, ma in video non rendeva. Infatti la gonna di raso lucido e con il taglio proprio sotto la pancia, finiva per accentuarla, mostrando un difetto che la ballerina non ha. Per tutto il resto… bocciata in pieno.
Roberto indossava un triste gilet, grigio, strano e informe, simile a quei gilet da lavoro che indossano gli operai. Al di sotto, una t-shirt nera senza lode e senza gloria. Se almeno fosse stata più fasciata, poteva apparire meglio.

Veronika Logan e Maykel Fonts, ballano il Charleston:

Carino il costume di Veronica, Charleston nuovo, finalmente; un costume d’epoca rivisitato che le stava bene. Decisamente da promuovere.
Anche per Maykel un abito gradevole e abbinato bene con quello della partner. finalmente una coppia curata.

Veera Kinnumen e Amaurys Perez, ballano il Paso Doble

 Veera indossa un abito del repertorio di Ballando del 2011, creato dalla Costumista che ha realizzato gli abiti di tutte le Edizioni precedenti. In particolare era stato ideato per  Juilia Musikhina che, in coppia con Kaspar Kapparoni, fu la coppia vincente in quell’anno.
Per Amaurys, normale pantalone nero e gilet poco curato. Di solito appare a petto nudo, per cui si nota poco quello che indossa.

I ballerini

Lea T e Simone di Pasquale ballano il Cha Cha Cha

Lea, tutta maculata e mezza nuda, poiché è tanto alta, in tv da l’impressione che sia poco vestita. Comunque non male anche se a me il maculato non piace molto. E’ vero che quest’anno va di moda, ma io consiglio sempre di usarlo con parsimonia. Bisogna valutare bene il tipo di persona per cui va utilizzato.
Simone aveva una mise semplice: un pantalone nero e una camicia carina.

Francesca Testasecca e Stefano Oradei, ballano la Rumba

Francesca ha indossato un abito vecchio stile che faceva parte del repertorio delle vecchie Edizioni: è stato un pochino rinfrescato con l’aggiunta di qualche strass. Comunque così vestita non è apparsa per niente sexy come volevano che fosse e neppure moderna, ma sembrava addirittura pià grande di quanto non sia.
Stefano era vestito di nero con camicia del repertorio Ballando; l’unica differenza o vezzo è stata l’aggiunta di due file di Strass.

Agnese Junkure e Jesus Luz, ballano il Tango

Per Agnese, la costumista ha pensato a un abito nero, molto copiato dal modello dell’abito da Paso Doble del 2012 creato per Ekaterina Vaganova.
Jesus, è un bel ragazzo, stava bene con una t-shirt nera e, come tutti i ragazzi statuari, è sempre ben fasciato.

Sara di Vaira e Gigi Mastrangelo, ballano il Paso Doble

Sara era in bianco con rifiniture e applicazioni nere, nulla di particolare.
Ha fatto solo una gran figura con la gonna che, realizzata con il solito modello in georgette, nel movimento creava un buon effetto.
Gigi aveva un gilet nero; inutile ripetermi, tanto sono tutti a petto nudo…

I ballerini

Anna Oxa e Samuel Peron ballano un Charleston molto particolare
Anna, è sempre particolare, ha completamente stravolto ogni canone del tipico ballo di danza sportiva. Trucco, capelli e costume, veramente insoliti per un Charleston.
Comunque si sta comportando bene, poichè si mette molto in evidenza ed è anche abbastanza brava a ballare.
Samuel Peron, è bravissimo, ma vestito in quel modo sembrava la tartaruga Ninja, dimagrita troppo.
Capisco che è un esigenza del costume di lei per abbinarlo.

Ospite… guarda caso Ekaterina Vaganova, che si è esibita in un boogie woogie con Marco del Vecchio ed insieme hanno ballato con gli stessi abiti creati per loro, nel 2012 e non realizzati in questa edizione.
Altra ospite, per un flamenco in coppia con la ballerina Ajala, è stata Yulia Musikina la quale indossava un abito da flamenco nero di una vecchia edizione del 2007. Buffo è che il costume era stato concepito, per una persona molto più alta e anche se l’hanno adattato alle sue misure piccole, è riuscita ad inciampare ugualmente, poiché troppo lungo.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Giornalista, esperta di spettacoli, in particolare di televisione. È stata per dieci anni critico televisivo de Il Giornale d’Italia con la direzione di Luigi D’Amato. Dal 1997 si occupa per il quotidiano Il Tempo di spettacoli, soprattutto di tv. Si occupa di cultura per il sito di Panorama. Ha collaborato in passato con le maggiori testate nazionali, tra cui Il Sole 24 ore, Il Mattino, Il Giornale. Ha ricoperto il ruolo di docente di Teorie e tecniche della critica televisiva nel master per laureati in Scienze della Comunicazione, organizzato dall’Università La Sapienza di Roma. Ha vinto il dattero d’argento al Salone Internazionale dell’umorismo di Bordighera. É stata titolare per tre anni della rubrica “Dietro le quinte” su Il Giornale d’Italia, analizzando, ogni settimana, un evento di cronaca, di politica o di spettacolo sotto la lente dell’umorismo.

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News

Salotto Salemi Mediaset Play, il talk show in streaming di Giulia Salemi

A partire dal 16 aprile, Giulia Salemi conduce Salotto Salemi, un talk show in esclusiva per il servizio in streaming online Mediaset Play.
Lorenzo Mango

Pubblicato

il

Salotto Salemi Mediaset Play
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Salotto Salemi è il nuovo talk show condotto dall’influencer Giulia Salemi, in esclusiva streaming per il servizio Mediaset Play. A partire da venerdì 16 aprile alle 19.00, la Salemi conduce per sei settimane consecutive il suo primo programma.

Salotto Salemi è prodotto da MNcomm in collaborazione con Brand On Solutions, l’area dedicata alle iniziative speciali di Mediamond, e con Naj Oleari Beauty e Mikado. Il programma è scritto da Silvia Rossi, mentre il Product Placement è a cura di Hub4Brand.

Salotto Salemi Mediaset Play, un format nato durante il lockdown

Giulia Salemi è dunque al suo esordio come conduttrice in solitaria di un programma Mediaset; probabilmente, anche in virtù del successo riscosso durante l’ultima edizione del Grande Fratello Vip, alla quale ha partecipato. La modella e influencer italo-persiana è attivissima sui social da sempre, tanto da meritare a pieni titoli la definizione di influencer. Su Instagram, la Salemi può infatti vantare oltre 1 milione e cinquecentomila followers, ma i numeri sono in continua crescita.

L’idea di Salotto Salemi nasce proprio sui social, durante il lockdown dello scorso anno. La Salemi in quell’occasione aveva organizzato uno show casalingo nel corso del quale dava consigli di make-up, cucina e salute, spesso in compagnia di amiche e amici ospiti. Il medesimo format è ora riproposto, con nuovi accorgimenti su Mediaset Play. Come avveniva sui social della Salemi, però, la conduttrice parlerà con i suoi ospiti di gossip, strappando loro confidenze e opinioni sorprendenti il più possibile. Il tutto in un clima amichevole e rilassato.

In passato, la due volte partecipante al Grande Fratello Vip ha già co-condotto due programmi televisivi; prima Ridicolousness Italia su MTV, dove lavorava insieme a Stefano Corti e Alessandro Onnis. E poi, Disconnessi on the road su Italia 1, insieme a Paola Di Benedetto e Paolo Ciavarro. 

Anteprima: gli ospiti confermati di Salotto Salemi

La prima ospite confermata di Salotto Salemi è Dayane Mello, modella e influencer. Anche la Mello ha partecipato, insieme a Giulia Salemi, all’ultima edizione del Grande Fratello Vip. 

Oltre a chiacchierare con lei, nella speranza di farle rilasciare dichiarazioni scottanti e qualche gossip in esclusiva sulla sua vita privata, la conduttrice propone alcuni beauty tips all’amica e collega. Tra una confidenza più intima e una chiacchiera, Dayane Mello fa quindi da modella di make up per la Salemi.

Tuttavia, sono molti gli ospiti vip la cui presenza è già stata confermata. Nel salotto di Giulia Salemi, nel corso di sei puntate, si avvicendano Paola di Benedetto, giovane show-girl e modella; Veronica Ferraro, una delle fashion blogger più seguite di Instagram, nonché grande amica di Chiara Ferragni.

E ancora, Gaia Zorzi, la sorella del noto influencer, anche lui ex “gieffino” Tommaso Zorzi. Inoltre, Martina Hamdy, modella, ex meteorina del TG4 e oggi presentatrice ufficiale dei programmi Meteo di Mediaset. Infine, Arianna Cirrincione, modella e influencer fidanzata con Andrea Cerioli, che ha conosciuto nel corso della trasmissione Uomini e Donne.

Si tratta, quindi, di ospiti giovani e molto noti sul panorama televisivo e sul Web, come influencer con milioni di followers sui social più diffusi come Instagram, Facebook e YouTube. 

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

News

Le Iene Alessia Marcuzzi salta la puntata del 13 aprile 2021

Alessia Marcuzzi salta l'appuntamento di martedì 13 aprile con la conduzione de Le Iene Show. Suo marito è risultato positivo al Covid.
Lorenzo Mango

Pubblicato

il

Le Iene Alessia Marcuzzi
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Alessia Marcuzzi salta l’appuntamento del 13 aprile 2021 con Le Iene Show su Italia 1. Lo ha annunciato la conduttrice stessa per mezzo di una storia pubblicata su Instagram. 

Le Iene Alessia Marcuzzi, di nuovo in quarantena

La conduttrice de Le Iene Show Alessia Marcuzzi ha reso pubblica in una storia sul social Instagram la notizia: non sarà presente nel corso della puntata del 13 aprile 2021. Come ha scritto lei stessa, infatti: “Purtroppo mio marito la scorsa settimana è risultato positivo al tampone molecolare. Ovviamente si è subito auto isolato e per ora sta bene.”.

Anche la Marcuzzi, intanto, sta bene, e ha rassicurato i fan della trasmissione aggiungendo che: “Io sono fortunatamente risultata negativa (ho già effettuato due tamponi molecolari). Ma come da protocollo sono cautelativamente in casa in attesa di ulteriori controlli. Con molto dispiacere, a tutela delle persone che mi stanno accanto, e per rispetto della prassi, non potrò essere presente a Le Iene che comunque seguirò da casa. Un bacio a tutti”.

Alessia Marcuzzi era già stata assente in passato dalla trasmissione, precisamente a ottobre 2020. In quell’occasione, però, era stato un suo tampone rapido a risultare positivo. Sta di fatto che, comunque, per il momento la Marcuzzi è dovuta tornare in quarantena, nel pieno rispetto della normativa per il contenimento del Covid. Perciò, Nicola Savino resta “solo” alla conduzione del programma; ovviamente, in compagnia delle voci dei membri della Gialappa’s Band.

Le anticipazioni per la puntata del 13 aprile

Intanto, sono già state pubblicate le prime anticipazioni per uno dei servizii in onda nella puntata de Le Iene Show di martedì 13 aprile.

Un operaio dell’azienda ArcelorMittal è stato licenziato dopo aver condiviso sul suo account Facebook privato un invito ai colleghi. Nel post l’uomo aveva condiviso un invito a vedere la serie “Svegliati amore mio”; nota per aver riportato all’attenzione del pubblico e dei media i rischi dell’inquinamento ambientale per la salute dei cittadini. I vertici dell’acciaieria non avrebbero apprezzato il gesto, che ha portato al licenziamento dell’operaio; giustificato, a loro dire, dai “contenuti denigratori e altamente lesivi dell’immagine dell’azienda.” presenti nel post.  Il servizio è a cura della Iena Alessandro Di Sarno. 

L’autore del servizio ha cercato di contattare in merito il responsabile delle risorse umane dell’azienda: Arturo Ferrucci. Che, pare, si sarebbe negato ai microfoni delle Iene in più occasioni. Così, il videomessaggio che la Iena Di Sarno avrebbe voluto mostrare al responsabile, è stato proiettato sulla facciata dell’azienda tarantina. 

Nel videomessaggio, è Ricky Tognazzi, uno dei registi e sceneggiatori di Svegliati amore mio, ad esporsi in difesa dell’operaio.Meglio mettere al rogo il film che mandare per stracci una persona, un uomo con famiglia e figli. Arrestateci tutti, arrestate noi, fermateci. Siamo dei potenziali terroristi che abbiamo causato, in qualche modo, il licenziamento di un povero operaio. Grazie ArcelorMittal per aver fatto quello che la censura non è riuscita a fare in cent’anni”. afferma Tognazzi.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

News

Report Lo sterco del diavolo questa sera su Rai 3, gli altri servizi

Le inchieste e i reportage di cui si occupa Sigfrido Ranucci nel corso della puntata. In primis gli scandali in Vaticano.
Stefano Della Felce

Pubblicato

il

Report Lo sterco del diavolo
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Report propone oggi l’inchiesta dal titolo Lo sterco del diavolo. Va in onda lunedì 12 aprile alle 21.30 su Rai3 e su RaiPlay. Al timone come al solito Sigfrido Ranucci che promette rivelazioni esplosive.

Report Lo sterco del diavolo questa sera su Rai 3

Report riparte con l’inchiesta esclusiva “Lo sterco del diavolo” di Giorgio Mottola con la collaborazione di Norma Ferrara e Giulia Sabella.

Il reportage documenta come gli scandali all’ombra del Cupolone non si fermano nemmeno davanti ai Santi. Da anni Papa Francesco ha avviato una battaglia interna al Vaticano per portare trasparenza nei conti della Santa Sede. Ma la resistenza interna continua a essere forte: troppi sono gli interessi finanziari in ballo.

Questa sera viene raccolta una denuncia inedita dalla trasmissione. All’interno della Congregazione per le cause dei santi, la commissione vaticana che gestisce i processi di canonizzazione, un alto funzionario avrebbe chiesto una tangente per avviare il processo di beatificazione di un candidato molto noto e amato.

Una vicenda avvenuta mentre il prefetto della Congregazione per le cause dei santi era il cardinale Giovanni Angelo Becciu, l’ex sostituto della Segreteria di Stato dimessosi lo scorso settembre dopo le accuse di peculato.

Con documenti inediti e testimonianze esclusive Report ricostruirà gli investimenti finanziari realizzati dalla Segreteria di Stato negli ultimi anni.

A partire dall’acquisto degli ex magazzini Harrod’s di Londra, un palazzo costato al Vaticano oltre 400 milioni di euro e che oggi varrebbe non più di 290 milioni. Dietro agli investimenti opachi fatti con i soldi dei fedeli, si nasconderebbero uomini d’affari spregiudicati, faccendieri, religiosi corrotti e una guerra all’interno dei servizi segreti italiani.

Gli altri servizi

Tra gli altri servizi: Il triangolo della censura con una discussione e un approccio sul mancato aggiornamento del piano pandemico.

Si chiude con Sputnik il vaccino che viene dal freddo. 

Efficacia dichiarata altissima (92%), prezzo contenuto (10 dollari a dose), scarsi effetti collaterali, queste le caratteristiche del vaccino. Mentre in Europa mancano i vaccini e le dosi arrivano con al rallentatore, tutti parlano di Sputnik V. Il siero russo però in Europa non arriva e la sua autorizzazione si sta trasformando in un giallo.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it