Il Paradiso delle Signore | dopo il sit in a Viale Mazzini, la petizione contro la chiusura


Il Paradiso delle Signore daily: dopo il sit in a Viale Mazzini, la petizione contro la chiusura indirizzata al direttore di Rai 1 Teresa De Santis, al Presidente Rai Marcello Foa e al direttore di Rai Fiction Eleonora Andreatta.


Dopo l’affollato sit- in che si è tenuto, questa mattina mercoledì 13 febbraio, a viale Mazzini 14, sotto gli uffici della Rai, i lavoratori e fan del Paradiso delle signore daily chiedono alla dirigenza Rai di produrre almeno la seconda stagione della soap opera. Naturalmente con l’attuale cast.

E’ stata così proposta una petizione indirizzata al direttore di Rai 1 Teresa De Santis, al presidente Rai Marcello Foà e al direttore di Rai Fiction Eleonora Andreatta.

Ecco il testo:

Girano in questi giorni voci che la programmazione futura Rai non preveda la produzione del Paradiso delle signore daily e francamente il numeroso pubblico dei fan e di tutti i membri dei gruppi Facebook dedicati, (stimati in circa 20000 persone), si trova ancora una volta come già successo con l’omonima fiction delle due precedenti serie, ad essere privato di un ottimo e seguito prodotto, senza una precisa ragione e dopo una sola stagione.

Francamente non si capisce come un prodotto con una media share del 15% circa in fascia daily, possa venire epurato dopo una sola stagione.

Ambientato si, nel secolo scorso, è ancora presente e nostalgicamente ricordato da un gran numero di persone che in quegli anni sono nate. Uno spaccato di quell’Italia della rinascita e del riscatto che ancora oggi fa sognare, una trama intrigante istruttiva, ottimi dialoghi, ambienti raffinati, abiti eleganti, dettagli curati e originali : sono le principali peculiarità di questa bellissima soap.

La festa per le 100 puntate

Ci sono soap e fiction che, pur non brillando particolarmente o non essendo più seguite dal grande pubblico, sono state finanziate per decenni senza problemi.

Perché Il Paradiso delle signore, sia fiction che soap, a parità di share con molte altre riconferme suddette, è sempre a rischio? Perché penalizzare sempre gli stessi telespettatori? Perché mettere impunemente a rischio 500 lavoratori impegnati con la soap? Perché vanificare e non sfruttare l’ottimizzazione dei costi che RAI e Aurora TV avevano sostenuto? Perché non prendere questo modello per la vendita internazionale dal momento che la soap così come lo fu la fiction, è molto seguita all’estero? Strategie e politiche aziendali, certo, ma mi palese contrasto ancora una volta con quella che dovrebbe essere la missione principale della RAI azienda che si regge col canone di tutti noi. E cioè essere al servizio degli abbonati.

Confidiamo che, chi di dovere, chi occupa le giuste poltrone e percepisce il giusto compenso, sappia anche prendere la giusta decisione.

Come firmare la petizione

Per aderire alla protesta e firmare la petizione basta andare sul sito: www.petizioni24.com



2 Replies to “Il Paradiso delle Signore | dopo il sit in a Viale Mazzini, la petizione contro la chiusura”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*