Rai Fiction e l’Alleanza europea al MIA – le serie tv in preparazione


Al Mercato Internazionale Audiovisivo Eleonora Andreatta responsabile di Rai Fiction ha presentato le nuove serie e l'Alleanza europea per la tv.


Al MIA (Mercato Internazionale Audiovisivo) sono state annunciate alcune delle serie tv in preparazione per il prossimo anno tra le quali anche quelle con l’Alleanza europeaEleonora Andreatta, responsabile di Rai Fiction ha sottolineato che “l’obiettivo è alzare l’asticella della qualità e della capacità progettuale, mettendo a valore la ricchezza del nostro patrimonio culturale, letterario e storico con linguaggi e standard produttivi sempre più alti”.

In quest’ottica la Andreatta ha presentato al pubblico le principali serie realizzate in Italia e le altre in coproduzione con l‘Alleanza europea tra i principali broadcaster di Italia, Francia e Germania.

Rai Fiction al MIA Mercato Internazionale Audiovisivo

MIA – le serie in preparazione in Italia

Tra le serie in realizzazione in Italia, Il Regno, in sviluppo con Cattleya. E’ l’adattamento di Sandro Petraglia dell’omonimo romanzo di Emmanuel Carrère, che ha contribuito ai soggetti e alle sceneggiature. Una serie che riscopre e riscrive una delle storie più grandi mai raccontate: un viaggio sorprendente attraverso il bacino del Mediterraneo – da Filippi a Gerusalemme a Roma – alla scoperta della vita di Gesù vista attraverso il prisma variegato delle testimonianze di chi lo ha incontrato, ma soprattutto un viaggio nel mistero della scelta di credere.

La Storia, in sviluppo con Picomedia, è l’adattamento seriale del capolavoro di Elsa Morante, ambientato nella Roma della seconda guerra mondiale e nell’immediato dopoguerra. Una produzione internazionale – scritta da Francesco Piccolo, Giulia Calenda e Ilaria Macchia – che racconta l’epopea di Ida Ramundo, una donna coraggiosa e resistente. Un affresco dolente delle tante storie della piccola gente che viene toccata, attraversata, cambiata dalle violenze e le ingiustizie della grande Storia.

Dante – la serie

Un’altra sfida estremamente ambiziosa, è Dante, in procinto di sviluppo con Fabula Pictures e Fédération. Una serie tratta da un soggetto di due autori noti per il successo dei loro romanzi storici, Rita Monaldi e Francesco Sorti.

I leoni di Sicilia, in sviluppo con Compagnia Leone Cinematografica, tratta dal best seller di Stefania Auci. Una grande saga familiare che ha dominato la classifica italiana dei libri più venduti negli ultimi mesi e ora in uscita in tutto il mondo.

 Il conte di Montecristo, in sviluppo con Palomar, farà rivivere le pagine del più celebre romanzo di Alexandre Dumas. Un capolavoro capace di raccontare anche a un pubblico contemporaneo l’universalità di sentimenti e pulsioni umani.

MIA – le serie in coproduzione internazionale

Molte le coproduzioni internazionali in programma. Sarà possibile grazie all’Alleanza fra i tre grandi broadcaster pubblici dell’Europa continentale – RAI (Italia), FRANCE TV (Francia) e ZDF (Germania) la realizzazione di Leonardo, serie biografica dedicata al grande genio italiano, e il mistery drama Sopravvissuti.

Titoli che si aggiungono alla serie di spionaggio Mirage (FRANCE TV-ZDF-CINEFLIX), le cui riprese sono in corso e la cui messa in onda è prevista il prossimo anno, e all’adattamento seriale del romanzo di Jules Verne Il giro del mondo in 80 giorni (FRANCE TV-RAI-ZDF).

La collaborazione tra RAI, FRANCE TV e ZDF ha come obiettivo principale quello di coprodurre e sviluppare in comune accordo serie televisive innovative e di qualità, basate sulla cultura e i valori europei, che possano competere a livello globale e rivolgersi a un pubblico internazionale. Un’intesa creativa che consente di associarsi sin dalla fase iniziale dello sviluppo in modo da valorizzare l’apporto editoriale di ogni singolo partner.

Leonardo la serie tv

Leonardo, le cui riprese inizieranno alla fine dell’anno, è un progetto-evento che conferma le intenzioni e le ambizioni con cui è nata l’Alleanza. Una serie di grande impegno produttivo, aperta alle collaborazioni esterne; una storia che mette al centro un protagonista impareggiabile della cultura del Rinascimento, vale a dire di un patrimonio e di una tradizione in cui si riconoscono tutti i partecipanti dell’Alleanza.

Leonardo è nato a Vinci, in Toscana, ma la sua opera che spazia dall’arte alla scienza, pittura, ingegneria, anatomia, poesia, testimonia di un’umanità fiduciosa di sé, capace di scavalcare ogni confine e volta alla scoperta del mistero che ci circonda.

Leonardo fu condotto nella sua vita dalla forza della sua ricerca e la serie si propone di raccontare questo bisogno profondo evitando i luoghi comuni e le semplificazioni sulla sua personalità.

Per questo il lavoro di scrittura di Frank Spotnitz (Medici, The Man in the High Castle, X-Files) e Steve Thompson (Sherlock, Deep State) è teso a mettere lo spettatore nella condizione di scrutare nell’enigma di una personalità, nella sofferenza che l’ha segnata e nella luce, forse irraggiungibile, di una donna che fu sua amica, la sua musa, la sua compagna ma di cui nessuno conosce l’esistenza.

La regia è affidata a Daniel Percival (The Man in the High Castle, Death Comes to Permberley). Leonardo sarà interpretato da Aidan Turner (Lo Hobbit, Poldark). Nella serie anche Giancarlo Giannini nei panni dello storico maestro di Leonardo, Verrocchio.

 Leonardo è una produzione Lux Vide in collaborazione con RAI FICTION e Big Light Productions.



0 Replies to “Rai Fiction e l’Alleanza europea al MIA – le serie tv in preparazione”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*