X Factor7: i nostri giudizi su brani e duetti della finalissima


Le valutazioni delle performance da parte del critico musicale


Elisa ha interpretato il suo singolo d’esordio “Labyrinth” insieme al gruppo degli Ape Escape che hanno travolto il palazzetto con una potente scarica di adrenalina, sebbene distogliere l’attenzione dalla cantante sia stato molto difficile.

Violetta (under donne) ha avuto il piacere di cantare uno dei brani italiani più importanti e di successo del 2013 – “L’essenziale” – con Marco Mengoni: una partenza poco incisiva per la ragazza, non troppo convincente nei bassi su un genere melodico come questo, ma quando le due voci si sono fuse insieme nel ritornello l’atmosfera è cambiata radicalmente.

Eleganza è il termine migliore per descrivere il duetto tra Aba (over 25) e Mario Biondi sulle note di “Close to you”, che nonostante qualche piccola imprecisione è risultato il più equilibrato dei quattro.

Infine Michele (under uomini) accompagnato da Giorgia sulle note di “Gocce di memoria”. Un incontro artistico felice, soprattutto sul finale quando il pupillo di Morgan ha smosso la dinamica della propria parte alzando il volume evitando l’impressione di eccessivo sbilanciamento tra il suo canto e quello dell’artista romana.

Nel secondo round, a cui non ha partecipato Aba eliminata dopo il primo televoto, la partita si è giocata sugli inediti e tutti e 3 i concorrenti si sono mostrati più a loro agio rispetto alla prova della settimana scorsa. Ancora emozionato Michele, che forse sente il “peso” – seppur gradevole e lusinghiero – di una canzone così impegnativa. A sorpresa l’eliminata è Violetta, che manda in fumo i pronostici della vigilia che la vedevano contendersi il titolo insieme al collega perugino.

Per lo scontro finale il brano da interpretare è stato scelto direttamente dai ragazzi, così gli Ape Escape hanno giocato la carta del rock con “Walk this way” degli Aerosmith, infilandoci un buon numero di volte il nome del gruppo, nel caso avessero crisi d’identità; Michele invece si è misurato con “Anima fragile” di Vasco Rossi puntando tutto sull’interpretazione, da sempre suo punto forte. Il pubblico ha fatto chiaramente sentire la propria voce attraverso i 5 milioni di voti arrivati nell’arco della serata. E la maggior parte di quelle preferenze portavano il nome di Michele, incoronato vincitore della settima edizione di X Factor.



0 Replies to “X Factor7: i nostri giudizi su brani e duetti della finalissima”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*