Connect with us

News

Quarto grado 7 febbraio – morte di Marco Vannini e ricorso Ciontoli

Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero seguono in diretta la sentenza della Cassazione sul ricorso Ciontoli.

Pubblicato

il

Quarto grado puntata 7 febbraio
Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero seguono in diretta la sentenza della Cassazione sul ricorso Ciontoli.
Condividi su

Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero conducono la puntata del 7 febbraio di Quarto grado.L’appuntamento è su Retequattro in prima serata. E riveste particolare importanza perchè c’è un tassello determinante per quanto riguarda la morte di Marco Vannini.

Quarto grado 7 febbraio – morte di Marco Vannini e ricorso Ciontoli

Venerdì 7 febbraio la Cassazione si esprime sul ricorso di Antonio Ciontoli, accusato di aver sparato a Marco Vannini. A partire dalle ore 21:25, su Retequattro, Quarto Grado segue la giornata chiave del dibattimento.

Con ospiti in studio e in collegamento, il programma condotto da Gianluigi Nuzzi con Alessandra Viero, a cura di Siria Magri, ricostruisce la vicenda che ha portato alla morte di Vannini.

Quarto grado 7 febbraio Marco Vannini

Era la notte del 17 maggio 2015, il giovane di Ladispoli aveva 21 anni ed era fidanzato con la figlia di Ciontoli, Martina.Trovò la morte nella villetta dove viveva la fidanzata insieme alla sua famiglia. E la verità non è ancora venuta alla luce.

In primo grado, il 51enne è stato condannato a 14 anni di carcere con l’accusa di omicidio volontario. La pena è stata poi ridotta in secondo grado a cinque, per omicidio colposo. Gli altri componenti della famiglia, moglie e due figli, hanno subito una condanna a tre per omicidio colposo; pena poi confermata, in secondo grado.

Quarto grado 7 febbraio – quale sarà la decisione della Cassazione?

L’omicidio sarà ritenuto volontario o giudicato colposo?

Da un lato, il sostituto procuratore generale della Capitale, Vincenzo Saveriano, chiede di annullare la sentenza d’appello, ritenendo corretta la sussistenza del reato di omicidio volontario.

Dall’altro, i difensori dei Ciontoli sollecitano una riduzione della pena per il principale imputato, convinti non sia presente l’aggravante della «colpa cosciente», e l’assoluzione piena per i familiari.

Il centralone di Quarto grado

Per le segnalazioni da parte dei telespettatori, sono sempre attivi il centralone e l’account di Facebook Messenger del programma.

Inoltre, prosegue la campagna di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne, fil rouge di questa edizione: gli spettatori possono inviare un selfie con l’emblematica “scarpa rossa” sugli account social di “Quarto Grado”.

Riferimenti sul web


Condividi su
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Seguici su:
Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it