Connect with us

News

Arrow, da stasera in chiaro su Italia 1

Dopo il passaggio su Mediase Premium arriva in visione free
Massimo Luciani

Pubblicato

il

Dopo il passaggio su Mediase Premium arriva in visione free
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Oltre al protagonista Oliver Queen (Stephen Amell), compaiono lo storico super-eroe Flash (interpretato da Grant Gustin), protagonista di uno spin-off su misura firmato dalla stessa produzione di “Arrow”, e la super-sexy eroina Black Canary ( Caity Lotz).

 A seguire, alle ore 22.10, l’anteprima assoluta di “Tomorrow People” con protagonista Robbie Amell, cugino di Stephen Amell di “Arrow”.

Un lampo a Starling City. Nella metropoli vigilata da Oliver Queen (Stephen Amell) sfreccia un nuovo super-eroe (in realtà vecchia conoscenza dei fumetti DC Comics nonché del piccolo schermo a puntate). Flash farà il suo esordio nell’ottava puntata della serie tv, per poi dar vita a uno spin-off ad hoc con lo stesso team produttivo di “Arrow” (Greg Berlanti in testa). Ad interpretare il super-eroe è Grant Gustin, già visto in “Glee” e prossimamente al cinema nel film apocalittico “Affluenza”, ambientato allo scoccare della recente crisi economica. Gustin vestirà i panni dello scienziato dalla doppia vita Barry Allen, il quale capita a Starling City per indagare su una serie di rapine che riguardano il suo passato. Allen-Flash sarà presente in “Arrow” per tre episodi: oltre all’ottavo, è prevista la sua presenza nel nono e nel ventesimo episodio. Geoff Johns, celebre fumettista della DC Comics, prenderà parte al progetto di spin-off del personaggio nato nel 1940 e già protagonista di una fortunata serie tv del 1990 con John Wesley Shipp nella tutina di foamglas del rosso giustiziere mascherato.

Flash è un personaggio dei fumetti creato da Gardner Fox e Harry Lampert nel 1940, pubblicato dalla DC Comics. È un supereroe con il potere di muoversi a velocità straordinaria, sfidando le leggi della fisica. La sua prima apparizione è avvenuta nel primo numero di Flash Comics (1940).

 Nella seconda stagione di “Arrow” irrompe dal quarto episodio anche la super-eroina Black Canary, interpretata dalla sexy Caity Lotz. Il personaggio che fa della sensualità il suo super-potere prevalente è stato ideato dal mitico Carmine Infantino (con Robert Kanigher) nel 1947 per la DC Comics (nel numero 86 di “Flash Comics”). Non è un caso che il suo soprannome fumettistico sia “The Blonde Bombshell” (“La Bomba Bionda”). Le caratteristiche di Canarino Nero sono l’abilità nei combattimenti corpo-a-corpo (senza doppi sensi!) e un urlo ultrasonico capace di far perdere i sensi agli avversari. Per la cronaca, non si tratta dell’esordio assoluto di Black Canary in tv: come Freccia Verde, aveva fatto la sua prima comparsa in “Smallville”, interpretata da Alaina Huffman. Riguardo Black Canary, c’è da registrare la chiosa di Andrew Kreisberg, showrunner di “Arrow”: “E’ una delle prime vere eroine femministe, la sua missione è quella di proteggere le donne, soprattutto quelle che subiscono abusi da parte degli uomini. La prima volta la incontriamo in una missione notturna mentre picchia alcuni uomini che tentano una violenza a una donna…”.

Caity Lotz, interprete del fondamentale personaggio di Black Canary, è passata dalle 3 comparsate in “Mad Men” ad essere la protagonista del serial poliziesco sovrannaturale “Death Valley”, chiuso dopo soli 11 episodi. Tanto è bastato per farsi notare e ora esordire in “Arrow”, prima di saltare sul grande schermo nel drammatico “Live at the Foxes Den” (la pellicola è uscita in America lo scorso 6 dicembre). Al cinema la californiana Lotz si era già cimentata nell’horror “The Pact” (2012) e nel fantascientifico “The Machine” (uscito ad aprile 2013). Le doti acrobatiche necessarie per interpretare Sara Lance/Black Canary non le mancano: Lotz vanta un passato da ballerina professionista che l’hanno portata in tour al fianco di Avril Lavigne e Lady Gaga (è comparsa anche nel video iper-cult “Paparazzi” di Miss Germanotta), oltre che aver sbarcato il lunario da stunt-woman e insegnante di arti marziali. Come se non bastasse, si è pure cimentata da cantante – la sua band all-girl si chiama Soccx – e da modella di intimo (le sue foto desnuda per “Men’s Health” e “Esquire” sono tra le più cliccate sui rispettivi siti).

The tomorrow people, la serie su Italia 1

Il protagonista della serie resta tuttavia Oliver Queen (Amell), sorta di Robin Hood 2.0. Rispetto alla prima stagione, però, mirerà a un “bersaglio” diverso…

La seconda stagione non sarà all’insegna della fantascienza come la prima. Almeno a sentire il produttore esecutivo Marc Guggenheim: “non voglio che il pubblico pensi, guardandola, che si tratti di una serie scifi. Uniche concessioni saranno il rifugio-nascondiglio del protagonista Oliver Queen (Stephen Amell), ancor più dark e ricco di trovate estetiche, nonché i gadget avveniristici, ben più moderni di quelli della passata stagione”. “I primi quattro episodi saranno sconvolgenti – anticipa Guggenheim – e faranno da antipasto al grande tema della stagione: qual è la linea che separa il protagonista dall’essere un vigilante da quella per diventare un eroe? In questo senso, la seconda stagione non è una continuazione di quella d’esordio…E’ un vero e proprio sequel!”.

Sempre nella seconda stagione, a Starling City approda anche la new entry femminile Isabel Rochev (interpretata da Summer Glau), vicepresidente di un’importante azienda che punta ad ottenere il controllo della compagnia della famiglia Queen.

Glau è una beniamina del pubblico telefilmico per essere stata una delle muse di Joss Whedon, che l’ha voluta nelle serie “Firefly”, “Dollhouse”, “Angel” e nel film “Serenity”.

         Già playboy bilionario, Queen è finito per cinque lunghi anni su un’isola deserta dopo un naufragio. Tratto in salvo, il nostro torna a Starling City votandosi alla giustizia per combattere il crimine sulla scorta di una black-list lasciatagli dal padre prima di morire. Assumendo l’identità segreta di Incappucciato (Hood in originale, nomen omen), Queen sfodera quelle abilità fisiche e, soprattutto, la maestria nell’arco, sviluppate nel suo isolamento quinquennale. Giorno dopo giorno, il giustiziere Freccia Verde depenna i malvagi dell’elenco paterno eliminandoli o assicurandoli alla giustizia. Attorno al protagonista gravitano: John Diggle (David Ramsey), la guardia del corpo di Queen che finisce presto a fare da spalla a colui che deve proteggere; l’ex fidanzata Laurel (Katie Cassidy) che non perdona al nostro di aver causato la morte della sorella Sara nel naufragio; la madre Moira (Susanna Thompson), la quale dopo la morte del marito si è risposata con Walter Steele (Colin Salmon), il quale ha ereditato la poltrona di direttore nella compagnia gestita dal padre di Oliver; la sorella minore Thea (Willa Holland); il miglior amico Tommy (Colin Donnell), figlio del milionario Malcom Merlyn (John Barrowman); il detective Quentin Lance (Paul Blackthorne), il padre di Laurel che vuole arrestare il giustiziere per vendicarsi della morte della figlia e del divorzio dalla moglie.

         Il personaggio dalla doppia identità al centro della serie tv è nato negli albi della DC Comics nel 1941, ideato da Mort Weisinger e George Papp. I fumetti DC Comics di  Arrow sono pubblicati in Italia da RW-Lion Edizioni a partire da metà marzo 2013.

         Greg Berlanti cura l’adattamento televisivo in compagnia, nelle vesti di produttori esecutivi, di David Nutter, Marc Guggenheim e Andrew Kreisberg; Berlanti non è nuovo alle trasposizioni super-eroiche: è colui che ha portato sul grande schermo il fumetto Lanterna Verde nel 2011 (un secondo capitolo è previsto prossimamente); Nutter, regista della puntata-pilota, ha firmato Smallville e Supernatural. La colonna sonora è composta da Blake Neely. Curiosità: lo skyline che spesso s’intravede nel serial, è composto da immagini d’archivio di Boston, Philadelphia e della tedesca Francoforte; le riprese effettive sono state realizzate nella regione canadese della British Columbia. Tra le guest-stars si riconosce Kelly Hu.

         Per i telefilmologi del caso, il personaggio di Freccia Verde aveva già esordito sul piccolo schermo in Smallville, a partire dalla sesta stagione, interpretato da Justin Hartley. Il link tra Smallville e “ARROW” non finisce qui: gli esterni della magione della famiglia Queen sono gli stessi di quella di Luthor nella serie del 2001: è il castello di Hatley situato a Colwood, nei pressi di Victoria in Canada.

         Per i lookologi per caso, rispetto al fumetto originale dove Freccia Verde sfoggiava un berretto stile Robin Hood, nella trasposizione attuale Queen è up to date con un più pratico (e cool) cappuccio di felpa (naturalmente verde).

A proposito del serial, Tim Goodman ha scritto su “Hollywood Reporter”: “ci sono azione, duelli, flirt, intrighi, passione, frecce e intrecci romantici…non c’è bisogno di altro!”.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Giornalista, scrittore, opinionista, veneziano DOC. Appassionato di letteratura russa e francese. Giocatore di tennis. Mi occupo prevalentemente di spettacoli, tra cui teatro e televisione.

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News

Report Lo sterco del diavolo questa sera su Rai 3, gli altri servizi

Le inchieste e i reportage di cui si occupa Sigfrido Ranucci nel corso della puntata. In primis gli scandali in Vaticano.
Stefano Della Felce

Pubblicato

il

Report Lo sterco del diavolo
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Report propone oggi l’inchiesta dal titolo Lo sterco del diavolo. Va in onda lunedì 12 aprile alle 21.30 su Rai3 e su RaiPlay. Al timone come al solito Sigfrido Ranucci che promette rivelazioni esplosive.

Report Lo sterco del diavolo questa sera su Rai 3

Report riparte con l’inchiesta esclusiva “Lo sterco del diavolo” di Giorgio Mottola con la collaborazione di Norma Ferrara e Giulia Sabella.

Il reportage documenta come gli scandali all’ombra del Cupolone non si fermano nemmeno davanti ai Santi. Da anni Papa Francesco ha avviato una battaglia interna al Vaticano per portare trasparenza nei conti della Santa Sede. Ma la resistenza interna continua a essere forte: troppi sono gli interessi finanziari in ballo.

Questa sera viene raccolta una denuncia inedita dalla trasmissione. All’interno della Congregazione per le cause dei santi, la commissione vaticana che gestisce i processi di canonizzazione, un alto funzionario avrebbe chiesto una tangente per avviare il processo di beatificazione di un candidato molto noto e amato.

Una vicenda avvenuta mentre il prefetto della Congregazione per le cause dei santi era il cardinale Giovanni Angelo Becciu, l’ex sostituto della Segreteria di Stato dimessosi lo scorso settembre dopo le accuse di peculato.

Con documenti inediti e testimonianze esclusive Report ricostruirà gli investimenti finanziari realizzati dalla Segreteria di Stato negli ultimi anni.

A partire dall’acquisto degli ex magazzini Harrod’s di Londra, un palazzo costato al Vaticano oltre 400 milioni di euro e che oggi varrebbe non più di 290 milioni. Dietro agli investimenti opachi fatti con i soldi dei fedeli, si nasconderebbero uomini d’affari spregiudicati, faccendieri, religiosi corrotti e una guerra all’interno dei servizi segreti italiani.

Gli altri servizi

Tra gli altri servizi: Il triangolo della censura con una discussione e un approccio sul mancato aggiornamento del piano pandemico.

Si chiude con Sputnik il vaccino che viene dal freddo. 

Efficacia dichiarata altissima (92%), prezzo contenuto (10 dollari a dose), scarsi effetti collaterali, queste le caratteristiche del vaccino. Mentre in Europa mancano i vaccini e le dosi arrivano con al rallentatore, tutti parlano di Sputnik V. Il siero russo però in Europa non arriva e la sua autorizzazione si sta trasformando in un giallo.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

News

Reazione a catena 2021 con Marco Liorni ecco quando inizia

Tutte le notizie sulla nuova edizione del gioco condotto ancora una volta su Rai 1 da Marco Liorni. Come partecipare.
Serena Angelucci

Pubblicato

il

Marco Liorni 2021 Reazione a catena
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Arriva Reazione a catena con l’edizione del 2021. Il programma di giochi e connessioni sulla lingua italiana, riprende il proprio posto nel palinsesto estivo di Rai 1. Sarà presente sempre nella fascia preserale della prima rete e prende il posto di L’Eredità condotto da Flavio Insinna.

Reazione a catena 2021 con Marco Liorni

Intanto, per il terzo anno consecutivo è confermata la presenza, al timone del programma, di Marco Liorni. Il conduttore è attualmente padrone di casa del contenitore del day time pomeridiano di Rai 1 Italia Si. Per un determinato periodo sarà presente contemporaneamente nei appuntamenti. E quindi in onda tutti i giorni, visto che Reazione a catena, così come L’Eredità non si ferma nel fine settimana e va avanti sette giorni su sette.

Il quiz è nato nel 2007 e fino al 2009 il quiz è stato condotto da Pupo. Successivamente ne ha preso il posto dal 2010 al 2013, Pino Insegno. E’ stata la volta, poi, dal 2014 al 2017 di Amadeus. Per un solo anno, nel 2018, è arrivato Gabriele Corsi. Infine, dal 2019 Marco Liorni ne ha preso il timone.

Il format è un susseguirsi di giochi tutti legati alla lingua italiana che ricorda molto La settimana Enigmistica. In tutti i giochi i concorrenti devono scoprire assonanze tra parole e frasi con lo scopo di completare una “catena di parole”, in base a significati comuni, proverbi, aforismi, titoli di film o di libri e così via. Si tratta de Le catene musicali, Una tira l’altra e L’Ultima catena.

Il programma richiede dunque ai concorrenti una buona cultura generale ed una valida padronanza della lingua italiana. Il gioco più importante è L’intesa vincente che decreta il vincitore della puntata.

Come partecipare

Ecco come partecipare ai casting e quello che dice il regolamento Rai

A partire dall’8 febbraio 2021, tutti gli aspiranti concorrenti al programma potranno candidarsi al provino di Reazione a Catena solo attraverso il portale del Casting Rai www.rai.it/raicasting, previa iscrizione al sito, compilando l’apposito form di iscrizione.

Durante la fase di iscrizione, a ciascun candidato verrà chiesto di scegliere il nome della propria squadra. O, qualora fosse già stata denominata e individuata in precedenza da un componente della squadra stessa, di indicare l’esatta denominazione della squadra di appartenenza, composta
da tre unità.

Quando inizia Reazione a catena 2021

La data di inizio confermata a meno di ulteriori slittamenti, è il 7 giugno 2021. Il programma resta in onda fino al 26 settembre. Per poi cedere il posto di nuovo a L’Eredità di Flavio Insinna.

Nella prima puntata torna la squadra che deteneva in titolo di campione nell’ultima puntata andata in onda nel settembre 2020. Si tratta delle Ricongiunte, ovvero Giulia Rita e Donata, tre amiche alle quali era toccato il compito di battere I tre alla seconda che sono stati presenti per ben 26 puntate all’interno del programma.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

News

L’Isola dei famosi 8 aprile, ecco perché non va in onda

GIovedì 8 aprile, su Canale 5 salta l'appuntamento serale con L'Isola dei famosi. L'annuncio della conduttrice Ilary Blasi.
Lorenzo Mango

Pubblicato

il

L'Isola dei famosi 8 aprile
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Salta il prossimo appuntamento con L’Isola dei famosi previsto, come di consueto, in prima serata su Canale 5 giovedì 8 aprile 2021. La conduttrice Ilary Blasi ha spiegato le ragioni del posticipo nel corso della sesta puntata del reality show.

Vi ricordiamo, inoltre, che potete seguire L’Isola dei famosi anche in streaming su internet, tramite il sito a fruizione gratuita Mediaset Play.

L’Isola dei famosi 8 aprile, l’inizio di Supervivientes in Spagna

La settima puntata de L’isola dei famosi non va in onda giovedì 8 aprile per lasciare spazio alla versione spagnola dell’avventuroso reality show. Infatti, l’equivalente iberico de L’Isola dei famosi si chiama Supervivientes, e l’esordio fissato proprio per giovedì 8 aprile 2021. La conduttrice di L’Isola dei famosi, Ilary Blasi, nel corso della sesta puntata del reality ha affermato che la puntata non sarebbe andata in onda per lasciare spazio alla prima di Supervivientes.  

La Blasi ha poi spiegato più chiaramente le altre ragioni alla base della decisione di rinviare la puntata, tutte di natura prettamente logistica. Non ci sarebbero, quindi, motivazioni basate sugli ascolti o strategie mirate a non far sovrapporre il programma con altri trasmessi dalla concorrenza. La presenza delle barche e degli elicotteri preposti allo sbarco dei naufraghi di Supervivientes, infatti, avrebbe potuto disturbare la messa in onda di L’Isola dei Famosi.

I due reality sono entrambi prodotti e distribuiti da Mediaset, uno in Italia, l’altro in Spagna. E quest’anno condividono alcuni spazi in Honduras, fra cui la Palapa. Non sorprende, quindi, che per non mostrare l’approdo nell’area dei naufraghi ispanici, si sia deciso di eliminare la puntata in onda sulle reti italiane.

L'Isola dei famosi 8 aprile

Valeria Marini e Gianmarco Onestini nel cast di Supervivientes

In Honduras, quindi, stanno per approdare numerosi Vip del panorama televisivo spagnolo, per partecipare a Supervivientes, la versione iberica de L’Isola dei Famosi. Tuttavia, molti dei naufraghi pronti a cimentarsi con la sfida hanno nomi noti non solo in Spagna, ma anche in Italia.

Su tutti risaltano i nomi di Valeria Marini e Gianmacro Onestini. La Valeri è una sopravvissuta veterana, che ha già partecipato a diverse edizioni de L’Isola dei Famosi in passato.

Il 29 settembre 2008, infatti, ha accettato di partecipare per la prima volta come “naufraga non in gara” per una settimana. Era la sesta edizione de L’isola dei famosi, e il reality era già iniziato.La Marini, in quell’occasione, ha accettato di partecipare al gioco solo per tenere fede a una scommessa fatta con la conduttrice Simona Ventura.

In seguito, dal 25 gennaio 2012 è stata concorrente della nona edizione del reality show, condotta da Nicola Savino e Vladimir Luxuria su Rai 2. Fu eliminata l’8 marzo, nel corso della settima puntata. Infine, a marzo 2018, dieci anni dopo la prima partecipazione, prende parte per la terza volta a L’isola dei famosi, partecipando come guest star della tredicesima edizione del programma.

Gianmarco Onestini, invece, è un influencer italiano che nel 2018 ha partecipato a Temptation Island in qualità di tentatore. L’anno successivo, nel 2019, è stato tra i concorrenti del Grande Fratello 16. In seguito alla partecipazione sulle reti nazionali, partecipa anche alla versione spagnola del Grande Fratello, chiamato semplicemente “Gran Hermano” (la traduzione di Grande Fratello in spagnolo). Infine, sempre per la tv spagnola, partecipa e vince il reality spagnolo El tiempo del descuento.

Tutti gli altri naufraghi di Supervivientes

Di seguito, tutti i nomi dei Vip che partecipano a Supervivientes, la versione spagnola de L’Isola dei famosi:

  • Valeria Marini
  • Gianmarco Onestini
  • Carmen Russo
  • Aida Yespica
  • Elisa De Panicis
  • Ivan Gonzalez
  • Paola Caruso
  • Fabio Colloricchio
  • Ivana Icardi
  • Valerio Pino
  • Aida Nizar
  • Mario D’Amico.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it