Junior MasterChef, 3 puntata, escono Carlotta e Francesca


tutte le prove dei piccoli chef, dalla Mystery Box al Pressure test


 Siamo su Sky uno. E l’ingrediente principe della Mystery è il pecorino. Per provare a vincere la prova bisogna avere in mente una ricetta e scegliere il pecorino giusto per realizzarla.  Rischio e creatività, suggeriscono i tre chef Bruno Barbieri, Carlo Cracco e Linda Bastianich. Ognuno dei dieci piccoli aspiranti chef opta per un tipo di formaggio. Tutti hanno un’ora di tempo.

Intanto i tre Chef girano tra le postazioni. E alla domanda di Barbieri alla piccola Lucrezia: chi vince MasterChef? la giovanissima concorrente, senza esitare risposde: vinco io.

E’ il momento degli assaggi. Alessandro Borghese si congratula con tutti.  Il primo piatto da valutare è di Lucreazia che ha preparato un souffle con cuore di pecorino e patate viola. Piace. Il secondo piatto da valutare è di Fabio che ha realizzato un sushi con pecorino e crema di porcini. Si sente poco il gusto di formaggio, ma è buono, dicono i giudici. L’ultimo è il piatto di Andrea che è a base di uova in camicia, formaggio che viene battezzato “uova alla Bandini” dal cognome del ragazzo.

A vincere è Lucrezia che va in dispensa a scegliere l’ingrediente principale della prossima prova. Il tema della prova, però, è in mano ai giudici. In dispensa la piccola trova Joe Bastianich che le dice di aver portato lui gli ingredienti della prova. Il tema è il cioccolato. E Lucrezia puù scegliere fra tre abbinamenti: cioccolato fondente e albicocca, cioccolato bianco e mirtilli e cioccolato al latte con frutto della passione.

Quando i ragazzi sanno che Bastianich è l’ospite, i commenti si susseguono: è come la madre, dice uno, il più grande lanciatore di piatti, dice un altro.  Dopo la pubblicità, viene annunciata la scelta di Lucrezia: cioccolato bianco con mirtilli. Ma c’è una sorpresa: non solo Bastianich annuncia tra la felictà generale che va via, ma vengono fatte entrare le nonne dei ragazzi in gara. Saranno loro a dare consigli e suggerimenti ai nipotini ai fornelli.

Le nonne aiutano a selezionare gli ingredienti per la preparazione del dolce in gara poi salgono sulla balconata: saranno loro le giudici della gara. Intanto i ragazzi iniziano la prova. Non tutti sono riusciti al meglio: Fabio ha dei problemi, ma anche Andrea è in difficoltà. E Carlotta non è da meno. Tempo scaduto. Iniziano gli assaggi.  Le nonne, però, nopn possono votare i dolci dei loro nipoti. Si contano i voti: i due migliori dolci sono di Andrea e Alissa. I due ragazzini saranno i capitani delle squadre per la prova successiva. Non viene eliminato nessuno. Tutti salvi. E finisce il primo episodio.

Alessandro Barbieri a Junior MasterChef

Inizia il secondo episodio: tutti sul ring in una singolare gara culinaria che, avvertono i tre Chef, deve essere leale. Vengono formate le squadre ma decide la sorte: i ragazzi sorteggiano un bigliettino nel qaule c’è scritto il colore rosso o blu del team di appartenenza. Ogni squadra avrà un “aiutante”: si tratta di due grandi Chef emergenti Lorenzo Cogo che è capitano dei Rossi e il collega Lorenzo Spagnone. Due banconi sono posti ai lati opposti del ring

Questa è la prova: bisogna ricopiare le caramelle di scampi di Alessandro Borghese. Ma devono essere cucinare in staffetta, con 10 round da sei minuti. Ci si può avvalere dell’aiuto del Capitano Chef per 90”: è necessario anche stabilire l’ordine di ingresso e la ’scaletta’. A giudicare saranno solo Lidia Bastianich e Bruno Barbieri, quindi bisogna fare due piatti con almeno quattro caramelle per piatto.La gara è davvero al cardiopalma: le ue squadre ce la mettono tutta. Gli scambi si susseguono, i round si alternano, fino all’ultimo, quando si deve cuocere e impiattare.

Ecco il momento degli assaggi. Inzia la squadra rossa con Andrea. Segue la squadra blu con Alissa. Bruno Barbieri e Linda Bastianich votano e vanno a comunicare l’esito ai ragazzi. Vince la squadra rossa.

La squadra blu va al Pressure test che si compone di due fasi. Nella prima viene messo alla prova il palato, dice Barbieri. Entra una pizza enorme, lunghissima che Barbieri chiama “venti stagioni”. La prova consiste nell’assaggio e nel riconoscimento di tutti gli ingredienti con cui la pizza è stata confezionata. Fabio indovina 15 ingredienti ed è salvo.  Gli altri devono affrontare la seconda prova apparentemente semplice: cucinare un uovo strapazzato. Ma di struzzo. Hanno venti minuti di tempo per preparare uopva strapazzate con anche altri ingredienti, tra cui prosciutto.

La prima a presentare le sue uova strapazzate è Lucrezia che ha utilizzato anche panna, pancetta, parmigiano. Dopo è il turno di Carlotta alla quale segue Alissa. E’ la volta di Francesca che ha messo troppo pepe: a Borghse viene un po’ di tosse. I due piatti migliori sono di Lucrezia e Alissa che sono salve. Carlotta e Francesca devono lasciare la cucina di MasterChef.

Finisce qui la terza puntata di Junior MasterChef



0 Replies to “Junior MasterChef, 3 puntata, escono Carlotta e Francesca”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*