Connect with us

News

Le Iene Show, l’ultima puntata di stagione

la puntata finale de Le Iene Show

Pubblicato

il

la puntata finale de Le Iene Show
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 La puntata si apre con i soliti insulti rituali tra presentatori, poi si parte con il primo servizio.

Mauro Casciari si chiede cosa sarebbe successo Se avessero votato tutti gli italiani: la iena si reca su una spiaggia  aconsegnare fac-simili di schede elettorali. Già che c’è, ne approfitta per qualche vox populi. In una giornata, Casciari raccoglie 1000 schede: il 14,2% sono nulle, il Movimento 5 Stelle il 42,1% e il Pd solo il 10,2%; il pronostico si rivela fallace.

Giulio Golia torna dal signor Antonio Capussi, che ha costruito 36 strade in Molise. La Regione  non gli ha pagato le opere realizzate, e ora la famiglia è costretta a mettere i suoi beni all’asta. Il servizio si intitola Regione Molise, paga il signor Antonio. Golia si reca al’asta insieme ad Antonio che, molto anziano, era convinto che il giorno fosse un altro: alle 9.10 del mattino sono già stati assegnati quattro lotti di terreno.

Il governatore del Molise aveva promesso che si sarebbe occupato del caso, ma non si è fatto sentire. Ci pensa Golia a portarci il signor Antonio, ma il governatore ripete le stesse parole dell’ultima volta: se ne occuperanno presto.

Tocca a Luigi Pelazza: 50.000 euro ed entri in finanza. Pelazza smaschera Ciro del Giudice,  direttore di un locale che promette posti nelle forze dell’ordine: basta sganciare una somma di euro con vari zeri, oppure si può pagare con false ristrutturazioni. Il tizio è consigliere del consiglio counale di Pozzuoli; la richiesta di denaro passa da un su collaboratore.

Pelazza mostra il filmato che lo incastra al sindaco; l’uomo non sa cosa rispondere. Il truffatore invece, sostiene di essere stato equivocato perché c’è qualcuno che sta cercando di sabotarlo politicamente.

Stefano Corti è sulle tracce di vecchie glorie della nazionale: A due settimane dal mondiale. Vediamo Ciccio Graziani, Fabio Grosso, Antonio Cabrini, Paolo Rossi, Alessandro Del Piero che fingono un urlo di gioia alzando la coppa e poi fanno gli auguri alla squadra azzurra. Poi Corti mostra il video di a Prandelli. Il mister conferma che il girone in cui giocherà l’Italia è uno dei più difficili (qui l’intervista integrale).

Dopo il primo blocco pubblicitario, si rientra commentando il risultato delle Europee: Iva Zanicchi è stata “trombata” dicono i Gialappi, non andrà a Bruxelles; Mammucari ne approfitta per la solita battuta scontata.

Viene quindi lanciato il secondo servizio di Giulio Golia: Rovinati dal promotore finanziario. Adriano Di Stefano, promotore finanziario di Norcia, ha truffato i suoi concittadini assicurando di aver deposititato i loro soldi in banca; invece, ha intascato malloppo. I conti correnti sonos tai aperti e chiusi ad insaputa dei clienti; gli assegni di alcuni addirittura, sono stati utilizzati per pagare altri clienti, creando così una guerra tra i clienti stessi. Tra le persone rovinate, persino gli amici più cari; Di Stefano inoltre, era anche vice sindaco e, dopo lo scandalo, continua a condurre la sua solita vita.

Raggiunto da Golia, Di Stefano si limita a rispondere che c’è un procedimento in corso.

Nadia Toffa indaga sui banner pubblicitari: Attento a dove clicchi. Il banner di una società, poi multata dall’Antitrust, presente sui siti di alcune compagnie aeree, fa scattare un abbonamento a pagamento di 12 euro al mese. Nelle transazioni delle carte di credito, è facile che 12 euro di transazione possano sfuggire alle persone che hanno cliccato senza saperlo.

La Toffa parla con un responsabile che, ovviamente, sostiene sia tutto regolare.

Arriva ora Enrico Lucci: La vittoria di Renzi. Lucci  va a consolare gli esponenti del Movimento 5 Stelle dopo i proclami altisonanti di vittoria. Poi chiede una “parolina d’amore per Beppe” in conferenza stampa a Matteo Renzi. Da quelli di Forza Italia invece, vuole sapere che effetto faccia questo “suppostone” che li ha portati dall’essere il primo partito d’Italia a non contare più niente.

Secondo blocco pubblicitario.

Da X Love, ecco Nina Palmieri: Fecondazione “fai da te”. La Corte Costituzionale ha sancito l’incostituzionalità della fecondazione eterologa, quindi molti cercano donatori di sperma. Nina ne incontra alcuni; c’è chi vende il proprio sperma per soldi, altri invece lo considerano un modo per incontri di sesso.

La Palmieri incontra Cristina, donna lesbica e single che, volendo un figlio, ha cercato un donatore. Sin da qunad è nato, Giacomo ha chiesto di conoscere il donatore, a cui somiglia tantissimo. L’uomo ha capito che Cristina non cercava un padre.

Il rapporto tra i due è di fiducia reciproca; senza una legge che regoli l’anonimato del donatore però, questo in fututo potrebbe avanzare pretese di paternità, così come la madre potrebbe chiedere soldi per il mantenimento.

Come vi avevamo anticipato, X Love tornerà il 15 giugno.

Al rientro in studio, Mammucari va a sbirciare dietro le quinte. Ancora pubblciità.

Filippo Roma conosce una signora che ha affittato un appartamento a un rappresentante dell’Idv di Catania: Se a non pagare è il partito della legalità. Raggiunto dalla iena, Di pietro firma subito l’assegno per pagare.

Incredibilmente, dopo un solo servizio, il quarto break pubblicitario.

Paolo Calabresi scopre un uomo che si finge l’attore Libero De Rienzo: Rimorchiare sostituendosi a un attore. L’uomo viene contattato grazie a una complice; alla proposta di incontrarsi però, prima organizza un appuntamento insieme a un amico, poi all’ultimo manda solo l’altro fingendo di avere impegni. 

Guardacaso, strana coincidenza, questo amico regista (che prima era sceneggiatore) vuole fare subito un provino alla ragazza e, ancora guardacaso, la porta in una camera d’albergo. Peccato che, poco dopo, Calabresi e il vero De Rienzo bussano alla porta.

Altro servizio di Enrico Lucci: Un grande italiano 2: la riscossa. Il signor Giancarlo Parretti è riuscito a vendere a uno sceicco il suo progetto Roma Vetus, ed ora si prepara a costruire un mega parco che dovrà essere la Roma Antica. Mostrando i trecento ettari su cui sorgerà, a testimoninaza della megalomania, segue questo scambio di battute tra Giancarlo e Lucci: “Il parco sarà lì”; “Ma lì ce stanno e case”. 

Cristiano Pasca incontra il magistrato Antonio Di Matteo: Il magistrato condannato a morte. L’uomo vive sotto scorta da 21 anni; trova la forza di continuare dalle persone che gli vogliono bene, ma anche la solidarietà di tanti cittadini. Il suo consiglio è quello di informarci sempre prima di votare, cambiare mentalità, perché dobbiamo “prenderli a calci in culo” i mafiosi.

Pubblicità.

Pablo Trincia documenta l’orrore della comunità toscana del Forteto: La comunità degli abusi. Trincia raccoglie le testimonianze di adulti che, da piccoli, qui hanno subito violenze sessuali e maltrattamenti; nel 2000 la Corte Europea ha condannato l’Italia per gli abusi del Forteto. Eppure il Tribunale ha continuato a mandarvi i minori; la struttura infatti gode di una protettura politica che tiene alla larga gli organi d’informazione. Persino Bruno Vespa, quando se ne è occupato, ha dichiarato di non aver mai ricevuto tante pressioni.

A Giuseppe per esempio, hanno fatto credere di essere stato venduto dalla madre: senza avere rapporti con l’esterno, alla fine il bambino se ne è convinto. Come lui molti altri, a cui veniva fatto testimoniare il falso sotto la minaccia di forti percosse.

Attualmente è in corso il processo. I racconti raccolti da Trincia sono agghiaccianti, tanto da sembrare finti: madri affidatarie che hanno portato i piccoli dal “profeta” della comunità assistendo all’abuso sessuale. Al momento non è ancora stata emessa una sentenza: mentre però il “profeta” vive tranquillo la suq quotidianità, decine di vite sono irrimediabilmete segnate.

Subito dopo, un altro blocco pubblciitario: il rapporto servizio-spot è ormai uno a uno.

Viene dato spazio a un’incredibile intervista a Un fascista europeo, secondo cui Mussolini è stato fin troppo buono con gli oppositori e, in fondo, ha mandato solo un po’ di gente a cambiare aria. Di fronte a questi soggetti rimane sempre lo stesso dubbio: è meglio, per diritto di cronaca, far sapere che esistono oppure relegarli al dimenticatoio?

Riccardo Trombetta incastra Il finto veterinario di Alessandria, che rilascia ricette e opera animali senza averne la qualifica.

Matteo Viviani incontra Salvo, Andrea e le loro famiglie: Danneggiato e non risarcito. Da piccoli, ai due ragazzi sono stati somministrati ben cinque vaccini obbligatori di seguito: i mìbamini hanno iniziato ad avere crisi epilettiche frequenti.

I medici confermano per entrambi il nesso di causalità tra malattia e vaccini; nati sanissimi, Salvo e Andrea ora sono autistici. A differenza di quella di Andrea però, la famiglia di Salvo non ha ancora ottenuto il risarcimento che le spetta.

Si passa ad un argomento più leggero: Grignani ubriaco. Iena d’eccezione per l’ultima puntata, Omar Pedrini, a cui il cantante milanese ha rovinato il concerto di Brescia salendo sul palco ubriaco; il filmato è rimbalzato ovunque in rete. I due però non hanno litigato: dopo aver “provato di tutto”, Pedrini non se la sente di rimproverare l’amico. Ad ogni modo, i due si inocntrano ad una festa della birra.

 Sabrina Nobile è preoccupata per I guai di Crosetto: l’ingiunzione di pagamento e le troppe sigarette fumate.

Torna il Sim Sala Teo per il suo ultimo numero di magia della stagione.

Siamo alle battute finali: partono i ringraziamenti a inviati, redazione e staff. Stavolta, l’appuntamento è per settembre.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Marchigiana, sarda per metà e romana d’adozione, si laurea in comunicazione alla Sapienza con una tesi triennale sulla satira televisiva e la chiusura del Decameron di Luttazzi. La tesi specialistica è ancora sulla televisione, stavolta sul ruolo di Al-Jazeera nella “primavera araba”. Collabora con alcune testate giornalistiche e siti web, è stata analista televisiva del programma di RaiTre TvTalk, condotto da Massimo Bernardini. La partecipazione ad una serie di trasmissioni televisive, le ha consentito di conoscere a fondo tutto quello che ruota intorno al mondo del piccolo schermo. Ama scrivere e disegnare, soprattutto fumetti.

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News

Quattro nuovi canali Sky dal 1 luglio 2021, si chiamano Serie, Investigation, Documentaries e Nature

Quattro nuovi canali Sky sono disponibili agli abbonati a partire dal 1 luglio 2021. Sono Sky Serie, Investigation, Documentaries e Nature.

Pubblicato

il

quattro nuovi canali sky 2021
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

A partire dal 1 luglio 2021, Sky propone agli abbonati al suo servizio satellitare o via internet quattro nuovi canali tematici; si chiamano Sky Serie, Sky Investigation, Sky Documentaries e Sky Nature. 

I canali sono compresi nell’abbonamento, anche in streaming su NOW. Inoltre sono anche inclusi nel Pass Entertainment.

Tutti e quattro i nuovi canali offriranno intrattenimento in Alta Definizione agli utenti, per circa tremila ore di programmazione previste ogni mese. Durante le quali saranno trasmessi contenuti inediti, anche Sky Originals, realizzati appositamente per la piattaforma o per il singolo canale tematico. Inoltre, andrà in onda almeno una prima visione al giorno, e tanti altri contenuti tra cui grandi classici, film, serie tv e documentari.

Antonella d’Errico, Executive Vice President Programming Sky, ha dichiarato al riguardo: “Il 1° luglio segna una data estremamente importante per Sky e per i suoi abbonati. Siamo orgogliosi di poter lanciare quattro nuovi canali a brand Sky che, aggiunti a Sky Uno, Sky Atlantic e Sky Arte, portano il nostro portfolio di intrattenimento a un livello di assoluta eccellenza”.

Quattro nuovi canali Sky 2021

I nuovi titoli Sky Originals

Oltre ai contenuti in prima visione, come film, serie tv e documentari, sui quattro nuovi canali Sky sono anche previsti numerosi prodotti Sky Originals; realizzati, quindi, in esclusiva per la piattaforma.

Ridatemi mia moglie, serie tv adattamento della sitcom inglese prodotta da BBC Studios “I Want My Wife Back”, segna il ritorno di Fabio De Luigi in una serie TV, dopo anni di solo cinema. Il protagonista è un uomo lasciato dalla propria moglie dopo anni di matrimonio casualmente, proprio nel giorno del quarantesimo compleanno della donna.

Poi, A casa tutti bene – La serie, serie tv di Gabriele Muccino al suo esordio come regista di un prodotto seriale. Sono previsti otto episodi per la prima stagione basata sull’omonimo film del 2018, realizzato sempre da Gabriele Muccino.

Inoltre, non mancheranno nuove stagioni di serie tv attesissime, come Gomorra – La Serie. E l’esordio di un nuovo financial thriller intitolato Diavoli. Nel cui cast recitano Alessandro Borghi e Patrick Dempsey.

Infine, sono previste nuove esclusive anche per Sky Documentaries; tra cui il ritorno di Il Testimone, ideato e realizzato da Pif. Il testimone è andato in onda dal 2007 su MTV, con alcune puntate inedite trasmesse in seguito, nel 2017, solo su TV8. Nel programma, Pif realizzava reportage e servizi utilizzando solo una piccola telecamera portata a mano dal conduttore stesso. Infatti, l’obiettivo del format era ed è comunicare allo spettatore la realtà nel modo più semplice possibile. Saltando molti, se non tutti, i filtri dei passaggi di post-produzione e regia.

Quattro nuovi canali Sky 2021, Sky Serie

Il canale 112 di Sky diventa, dal 1 luglio 2021, Sky Serie. I format trasmessi sul canale sono prevalentemente di genere mainstream, ma non solo. Sono previsti infatti serie tv e film nazionali e internazionali, tra cui i succitati nuovi prodotti Sky Originals Ridatemi mia moglie con Fabio De Luigi e A casa tutti bene – La serie, di Gabriele Muccino.

Inoltre, Sky Serie propone anche numerosi altri prodotti dei generi più disparati. Dalla dark comedy L’assistente di volo – The flight attendant, in cui recita la star di Big Bang Theory Kaley Cuoco, all’avventurosa miniserie I Luminari – Il destino nelle stelle con l’attrice Eva Green. 

Infine, Sky Serie trasmette il nuovo medical drama canadese Transplant, e cult televisivi come Sex & The City; o, per rimanere in tema medico, il celebre E.R. – Medici in prima linea.

Quattro nuovi canali Sky 2021, Sky Investigation

Sempre nell’ottica di affiancare Sky Atlantic, il canale 114 di Sky cambia nome in Sky Investigation, a partire dal 1 luglio 2021. Nel canale confluiscono serie e film prevalentemente di genere crime o poliziesco, thriller, noir e detective stories.

Già dal primo mese di programmazione, sono molte le novità trasmesse su Sky Investigation. Dalla serie di genere poliziesco scientifico Coroner, ambientata a Toronto, a Il Giustiziere, crime drama con risvolti action e noir. Oppure, anche Avvocati in famiglia – Family Law, di genere legal drama, per il quale è attualmente disponibile una stagione. La seconda season è però già prevista e in fase di produzione.

Infine, citando solo nuove produzioni, approda su Sky Investigation la serie tv The Equalizer, con Queen Latifah. Si tratta del remake dell’omonima serie cult degli anni ’80, sulla quale era già stato basato un film con Denzel Washington.

Sky Documentaries

Sky Documentaries è il nuovo canale destinato ad aggiungersi a Sky Arte nell’offrire il cosiddetto factual entertainment. Infatti, sui canali dedicati 122 e 402, a partire dal 1 luglio 2021 sono trasmessi numerosi documentari e programmi di approfondimento e di inchiesta.

Il Testimone, programma di Pif interrotto nel 2017, trova così nuovi spazi su Sky Documentaries. Così come Bruno vs Tyson, il racconto tramite film-documentario dello storico incontro di pugilato tra Myke Tyson e Frank Bruno.

Inoltre, sono previsti contenuti internazionali come la mini-serie Allen vs Farrow, che ha raccontato gli ultimi sviluppi della causa contro il celebre regista Woody Allen. Il documentario di Amy Ziering e Kirby Dick, prodotto da HBO, riaccende i riflettori sulle accuse di molestie sessuali contro il regista, ai danni della figlia adottiva Dylan. La giustizia assolse Allen già all’epoca dei fatti, quando fu dimostrato che il fatto non sussisteva. E poi, Hillary, documentario sulla vita dell’ex segretario di Stato USA. O ancora, Tiger Woods, basato sulle vicissitudini della star del golf più chiacchierata, nel bene e nel male, della nostra generazione.

Non mancheranno, nel corso del tempo, nuove storie originali, basate anche su vicende italiane di particolare rilevanza pubblica.

Sky Nature

I canali 124 e 404 di Sky diventano poi, sempre a partire dal 1 luglio 2021, Sky Nature; dedicati, perciò, a documentari di genere naturalistico, scientifici, o di esplorazione delle bellezze naturali del nostro pianeta.

Sono dunque previsti contenuti internazionali di alta qualità, prodotti da esperti del settore che hanno dedicato la propria vita ai reportage ambientali. Esperti come Love Nature, un canale televisivo specializzato canadese di proprietà di Blue Ant Media, che trasmette prevalentemente documentari e serie televisive su animali e natura.

Il canale Sky Nature è inaugurato da prodotti come Greta Thunberg – Un anno per salvare il mondo. La docu-serie segue la giovane attivista tra il 2019 e il 2020, nel percorso che l’ha portata alla notorietà come una delle motivatrici generazionali più rinomate della nostra epoca. Un altro dei focus del canale, infatti, è la promozione di tematiche ambientalistiche per la salvaguardia della natura. 

Tuttavia, tale obiettivo è inseguito da tutti i Canali Sky, non solo da Sky Nature. Infatti, con la campagna Sky Zero, il gruppo Sky si è proposto di diventare la prima media company in Europa net zero carbon. L’obiettivo da raggiungersi entro il 2030, è dunque di ridurre di almeno il 50% le emissioni di CO2 generate dal business dell’azienda. Che include, perciò, tutte le fasi di progettazione, realizzazione, produzione e promozione di serie tv, film e, appunto, documentari.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

News

La forza di avere 20 anni La7 celebra i suoi primi due decenni di vita

Tutte le anticipazioni sui cinque speciali che La7 manda in onda per 5 domeniche per festeggiare i 20 anni,

Pubblicato

il

La forza di avere 20 anni
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La forza di avere 20 anni: il 24 giugno 2001 nasceva La7. Una Tv nata dalle ceneri di TMC che, fin dai primi anni di vita, si impone sulla scena televisiva con una programmazione innovativa e alternativa al sistema televisivo.

La forza di avere 20 anni, La7 celebra i suoi primi due decenni di vita

Si tratta di un racconto tutto italiano, anni in cui la Tv di Cairo Communication si è affermata con una offerta editoriale propositiva. E con l’arrivo di tanti big dell’informazione, della cultura e dell’intrattenimento, con le migliori firme del giornalismo italiano, protagonisti assoluti del racconto della realtà. Ma anche le fiction, lo sport, le serie tv premiate dalla critica e dal pubblico. Un percorso premiato dall’affetto dei telespettatori – sempre più numerosi – e da risultati di ascolto costantemente in crescita.
Gli appuntamenti sono una cavalcata tra i volti di Rete che hanno lasciato un segno nella memoria di La7 e del pubblico, i tantissimi ospiti, i grandi eventi, le inchieste. Un racconto di fatti e dei personaggi che hanno segnato questa epoca.

La serata inaugurale del 24 giugno 2001

Si parte dai grandi debutti dei programmi il giorno dell’esordio, come la serata inaugurale del 24 giugno 2001. In quell’occasione Fabio Fazio, Gad Lerner e Luciana Littizzetto inaugurarono la nuova Rete nata da TeleMonteCarlo. Per passare alle clip e alle immagini dalla prima maratona di Enrico Mentana, dal primo il primo Otto e Mezzo condotto da Gad Lerner e Giuliano Ferrara fino a Markette, condotto da Piero Chiambretti.
Ma anche i grandi ospiti che hanno calcato gli studi della Rete nel corso di questi 20 anni. Mike Buongiorno si presta a condurre un surreale quiz con domande a tema politico nel corso di una puntata di Tetris. L’acceso scontro tra Michele Santoro e Silvio Berlusconi in Servizio pubblico del 2013. Diego Armando Maradona ospite de Il Processo di Biscardi e Trozzy. Infine il celebre cagnolino che Daria Bignardi regalò a Mario Monti in una puntata di Invasioni Barbariche.
La forza di avere 20 anni

Reportage e inchieste

Nel corso dei giorni rivedremo anche i migliori reportage dei conduttori e giornalisti dall’estero (memorabili quelli di Formigli a Mosul e di Diego Bianchi nel Congo). Poi alcune trasmissioni portate “in strada”, come Massimo Giletti a Mezzojuso o l’impegno di La7 nel racconto dei tristi fatti del G8 di Genova o del terremoto de L’Aquila.
Non mancheranno le storie più emozionanti e le inchieste più importanti di cui La7 è stata testimone in questo ventennio. Si va da “Operazione Offside” (dedicato allo scandalo del calcio nel 2006) all’inchiesta sulla sessualità dei sacerdoti di Exit, o ai reportage di Piazzapulita dal fronte fino alla lotta al Coronavirus.

La forza di avere 20 anni, Colpi di scena

E i colpi di scena, ovvero quei casi in cui l’esito scontato della storia è stato completamente ribaltato dagli eventi. Come la volta che da Daria Bignardi, Matteo Renzi coniò per Enrico Letta l’hashtag #enricostaisereno, per poi prendere il suo posto alla Presidenza del Consiglio. Oppure le dimissioni di Papa Ratzinger e l’arrivo di Papa Francesco, o ancora la lettera che Propaganda Live ricevette dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, fino alle elezioni di Trump alla Casa Bianca.
20 anni celebrati con appuntamenti speciali che ricorderanno questo lungo viaggio, con il meglio della programmazione della Rete. Gli appuntamenti sono partiti il 20 giugno e dureranno per cinque domeniche, con inizio alle 20.30. Si prosegue poi il 22 giugno alle 17.00, mentre giovedì 24 giugno andrà in onda una maratona a partire dalle 14.20.

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

News

Stasera in tv 22 giugno 2021 – Tutti i programmi in onda

Stasera in tv 22 giugno 2021. Euro 2020 continua su Rai 1, con la partita Repubblica Ceca - Inghilterra. #Cartabianca è su Rai 3.

Pubblicato

il

Stasera in tv 22 giugno 2021
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Stasera in tv 22 giugno 2021. Euro2020 propone in diretta su Rai 1, la partita Repubblica Ceca – Inghilterra. #cartabianca è su Rai 3, mentre Canale 5 trasmette nuove puntate della serie tv New Amsterdam. Di seguito tutta la programmazione prevista per stasera sulle reti pubbliche, private, digitali e satellitari. 

Stasera in tv 22 giugno 2021

Stasera in tv 22 giugno 2021 – Programmazione Rai

Rai 1 trasmette la partita di Euro2020 Repubblica Ceca – Inghilterra, a partire dalle 20.30. Le due squadre disputano l’ultimo turno del Gruppo D per stabilire chi si qualificherà per gli ottavi di finale.

Su Rai 2 è in onda il tv movie I casi della giovane Miss Fisher – Il ritmo della morte, in prima visione Rai dalle 21.20. Durante uno spettacolo televisivo, due giovani sono uccisi, e il primo indiziato sembra essere un ex ragazzo di Peregrine. La giovane detective, quindi, inizia a indagare e porta allo scoperto segreti inattesi, e vecchi rancori dimenticati.

Rai 3 propone alle 21.20 una nuova puntata di #cartabianca. Al consueto appuntamento con Bianca Berlinguer del martedì sera partecipano ospiti in studio o in collegamento, per dibattere su temi di stringente attualità inerenti la politica, l’economia e la cronaca nazionale.

Stasera in tv 22 giugno 2021 – Programmazione Mediaset

Rete 4 manda in onda il film Se mi lasci non vale, alle 21.20. La classica commedia degli equivoci, con protagonisti due uomini che, lasciati dalle loro compagne, architettano una vendetta elaboratissima. Tuttavia, sono tanto maldestri da fallire ogni tentativo di portarla a termine.

Canale 5 trasmette tre nuovi episodi in prima visione del medical drama New Amsterdam, a partire dalle 21.14. In ordine di trasmissione, vanno in onda l’episodio 10, stagione 3, intitolato Scelte radicali. Quindi l’episodio 11, sempre della stagione 3, dal titolo Calo di pressione. E poi, l’episodio 12 intitolato Quando crolla tutto.

Su Italia 1 è proposto dalle 21.22 Hunger Games, il primo film della trilogia tratta dai libri di Suzane Collins. Nel cast, Jennifer Lawrence e Josh Hutcherson. In un mondo distopico, una guerra civile ha portato al potere un dittatore malvagio. Il quale, per assicurarsi che non scoppino altre rivolte, ha istituito un reality-show crudele. I protagonisti sono giovani selezionati ogni anno dai 12 distretti in cui è suddivisa la nazione, costretti a uccidersi l’un l’altro finché non resti vivo solo un vincitore.

La programmazione di La7, TV8 e NOVE

La 7 trasmette The Royals revealed – I segreti della Corona alle 21.15. Un documentario storico sulle vicissitudini della famiglia Reale Inglese. Tra successi e matrimoni, disastri e tragedie come quella di Lady Diana. Il documentario è curato e realizzato da Ben Cole.

Su TV8 alle 21.30 è in onda Un amore di testimone (titolo originale Made of Honor). Nel cast figurano star come Michelle Monaghan, Patrick Dempsey, Kevin McKidd. Un ricco e affascinante playboy scopre di essere innamorato della sua migliore amica. Purtroppo, se ne accorge solo quando lei parte da sola, diretta in Europa. Si decide a dichiararsi al suo ritorno, ma per allora, ha un’amara sorpresa: si è fidanzata con uno scozzese, e sta per sposarsi.

NOVE propone il film Nome in codice: Broken Arrow, a partire dalle 21.25. Vic e Riley sono legati nella vita privata e sul lavoro. I due piloti militari devono collaudare il bombardiere B3 Stealth; un nuovo mezzo dell’aviazione armato con due testate nucleari, chiamate “Broken Arrow”. Qualcosa va storto, e una talpa tra gli organizzatori della missione rischia di mettere a rischio l’operazione, e la vita di Vic e Riley.

Stasera in tv 22 giugno 2021 – I film in onda su Sky Cinema

Infine, due film in onda sui canali satellitari di Sky Cinema

Sky Cinema Canale 313 propone Dunkirk, alle 21.14. La rocambolesca operazione Dynamo, ovvero l’evacuazione da parte delle truppe alleate della striscia di terra contesa con i Tedeschi a Dunkirk. E’ raccontata nel film del regista Christopher Nolan.

Sky Cinema Canale 303 trasmette infine alle 23.05 il primo film della trilogia, sempre di Cristopher Nolan, dedicata al supereroe Batman: Batman Begins. La trasformazione del miliardario Bruce Wayne in una delle icone pop più note del mondo.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it