Voyager, Giacobbo alla ricerca dei misteri di Parigi


anticipazioni sulla puntata odierna del programma in onda su Rai2


Il conduttore conduce i telespettatori in un excursus che va dalla Statua della Libertà alla Tour Eiffeil, dalle catacombe all’arco di Trionfo, dal mistero di Napoleone a Notre Dame, dai sotterranei dei Cappuccini al museo dell’Armée.

Il primo interrogativo che Giacobbo si pone questa sera è: quali segreti nasconde il mausoleo di Napoleone? L’imperatore riposa realmente nel sarcofago esposto al pubblico? E quali sono le ultime scoperte sulla sua morte: è stato ucciso con l’arsenico come sostengono alcuni studiosi, oppure il decesso è avvenuto per cause naturali?  La risposta, assicura il conduttore ci sarà: l’analisi condotta dall’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare di Pavia sembra aver finalmente sciolto il dubbio. Vedremo su quali basi si muove questa analisi e se riuscirà a porre finalmente la parola “fine” sulla scomparsa dell’Empereur.

L’indagine si sposta ad uno dei monumenti più noti della città:  quali notizie conosciamo davvero sulla Tour Eiffel, il simbolo di Parigi? Quanta parte di essa è ancora quella originale del 1889? E quali storie sono legate alla sua costruzione? La torre, racconterà Giacobbo, prende il nome dal progettista, l’ingegnere Gustave Eiffel, che costruì anche la struttura interna della Statua della libertà. È visitata mediamente ogni anno da circa cinque milioni e mezzo di turisti ed è il monumento a pagamento più frequentato del mondo. Dalla sua apertura, nel 1889, è stata visitata da circa 250 milioni di persone.

{youtube}zlVCoyn-m74{/youtube}

Giacobbo prosegue: a Parigi esiste una tomba che contiene sei milioni di corpi. Sono le catacombe, dove furono spostati i resti dei corpi di tutti i cimiteri cittadini. Oggi è un luogo che cela una realtà poco nota e racconta una storia che sembra provenire da un film dell’orrore.  Inaugurato nel tardo XVIII secolo, il cimitero sotterraneo è diventato un’attrazione turistica all’inizio del XIX secolo, ed è stato aperto al pubblico in modo regolare dal 1874. Come conseguenza di un episodio di vandalismo, fu chiuso al pubblico nel 2009 ma è stato riaperto. Il nome ufficiale delle catacombe è “l’ossuaire municipal”. Giacobbo lo mostrerà al pubblico. Attenzione, però: esiste un memorabile servizio del programma Mistero di Italia 1: nel corso della puntata Jane Alexander fece una discutibile e macabra passeggiata su quel mucchio di ossa.

 Voyager – ai confini della conoscenza  è un programma di: Roberto Giacobbo scritto con Valeria Botta, Giulio Di Martino, Davide Fiorani, Marco Zamparelli. La regia è di Sergio Spanu.



0 Replies to “Voyager, Giacobbo alla ricerca dei misteri di Parigi”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*