Connect with us

News

Sanremo 2015: la conferenza del 14 febbraio

La conferenza stampa di sabato 14 febbraio del Festival.

Pubblicato

il

La conferenza stampa di sabato 14 febbraio del Festival.
Condividi su

Carlo Conti è felice e si lascia andare anche a una confidenza: “La più bella canzone di tutte era quella di Raf che è stata eliminata”.

Giordano: Emma come stai vivendo le critiche e il carrozzone che c’è intorno al Festival?

Emma: Quando ho accettato Sanremo sapevo a cosa sarei andata incontro, fa parte del gioco. Sono fiera di me e del coraggio che ho messo in questa avventura perchè non è facile spogliarsi dei propri abiti per indossare quelli di un altro ruolo. Credo di essere stata misurata, al mio posto, ho messo da parte i miei guizzi da stronza rock and roll. Mi sono piaciuta.

Molendini: Il ritmo delle altre sere è stato allungato ieri, come mai? Ieri con le chiusure dei giornali siamo stati in difficoltà perchè la sfida finale dei giovani è stata spostata rispetto a quanto previsto.

Conti: In qualsiasi diretta ci sono dei cambi di scaletta, io e il mio gruppo di lavoro siamo abituati a fare così. Per stasera stiamo cercando di arrivare alla proclamazione del vincitore prima della una di notte.

Leone: L’anno scorso si chiuse alla una e un quarto.

Silvestri: Rocio oggi è San Valentino, hai ricevuto qualche regalo da Raoul?

Rocio: San Valentino è un bel giorno e questo per me è un San Valentino speciale perchè sono innamorata e perchè sono qui.

Rocio Conferenza stampa

Castellini: Direttore, vista la bravura di Virginia Raffaele, la rivedremo presto su Rai1?

Leone: E’ una bravissima artista, non so quando ma ci sarà spazio anche per lei.

Viene chiesto a Conti e Leone il divario tra un Festival per famiglie e Dopofestival con il linguaggio esagerato.

Conti: Non l’ho visto, dopo la puntata prendo una tisana e vado a nanna.

Leone: Non si può accontentare tutti, so che stanno facendo un gran lavoro e che stanno crescendo di puntata in puntata. L’anno prossimo vedremo se portarlo in televisione, ma non sappiamo chi lo condurrà.

Fagion: Quanto influisce sugli ascolti il non dire alcuni ospiti, come Cirilli ieri sera?

Conti: Quelli principali li abbiamo detti tutti, altri magari decisi all’ultimo non li abbiamo annunciati. 

Bellini: Questa edizione può essere considerata come un’evoluzione nella comunicazione di Sanremo? Una sorta di 2.0

Conti: Sicuramente, anche sui social è stato commentato. E’ 2.0 anche per l’immagine, la rapidità del linguaggio.

Sanremo 2015: Emma in conferenza stampa

De Soggiu: Che cosa potete dirci dell’ospitata di Ed Sheeran?

Conti: Ho ascoltato quello che andava di più in radio. Sarà un gran piacere averlo ospite.

Radio Universo: C’è qualcosa che non ti è piaciuto e miglioreresti?

Conti: I tempi, meno ospiti e più cantanti in gara.

FourMagazine: Emma qual è stata la cosa più scomoda che hai dovuto affrontare?

Emma: Le scarpe, perchè in genere uso gli stivali, la più divertente invece recitare un ruolo non mio col sorriso

FourMagazine: Rocio perchè sei così attaccata al ricordo di Mango?

Rocio: Quando mi hanno proposto di ballare non ero convinta, poi ho visto l’esibizione di Mango a Sanremo e mi sono emozionata molto. Io sono sensibile.

Dondoni: E’ possibile pensare che eliminarne 4 non sia una buona pensata. Piuttosto si potrebbero fare sfide dirette anche tra i big.

Conti: Con 4 cantanti in più pensavo di aver messo già abbastanza pepe nella competizione. Tutto è modificabile. Sentivo l’Ariston in attesa di sapere in che parte della classifica stavano i nomi dei cantanti.

Panariello Conferenza stampa

Emma che ne pensi delle Nuove Proposte?

Emma: Sono bravissimi, i loro brani potevano stare tra i Big. Sono felice per la vittoria di Caccamo, la mia preferita era Amara, il testo più bello di tutto il Festival.

Ospiti di stasera: PFM, Nannini (ma non ci sarà Ranieri), Will Smith, Ed Sheeran, Romeo e Giulietta, Marta e Gianluca per gli speed date, Giorgio Panariello (che entra dal fondo della sala stampa). Non vengono nominati però i Braccialetti Rossi e Enrico Ruggeri. 


Condividi su

Nasco a Desio (MB) in un caldo giorno di luglio del 1987. Formazione classica, una laurea magistrale in Musicologia, attualmente frequento un Master in Giornalismo e Critica Musicale a Milano. Da sempre appassionato di musica pop e scrittura, sto cercando di conciliare questi due amori e farli diventare un mestiere.

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Seguici su:

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it