Domenica Live, l’ipocrita riabilitazione di Siffredi


Tutti gli ospiti e gli argomenti del programma domenicale condotto da Barbara D'Urso


Dopo essersi occupata dei tifosi olandesi a piazza Navona e di evasione fiscale, terminata l’ora iniziale di programma riservata la talk, Barbara D’Urso è tornata a trattare alcuni dei temi affrontati già in settimana nel corso di Pomeriggio 5.
Innanzitutto non si è lasciata scappare il primo eliminato dell’Isola dei famosi Patrizio Oliva, che è in studio con moglie e figlie, poi, di famiglia in famiglia, la D’Urso si è assicurata anche oggi Francesca De André e Yari Carrisi. Dopo aver inviato i due a Sanremo, ora li ha sguinzagliati alla scoperta dei misteri di Cellino San Marco, realizzando un’altra intervista ad Al Bano, in cui il cantante ha dichiarato di aver ereditato la creatività ereditata dal padre, che cambiava sempre mestiere come un musicista che passa da uno strumento all’altro.
Tra un ricordo e l’altro, mentre la D’Urso cercava di sapere se il ricongiungimento con l’ex moglie Romina Power vada al di là del palco, il figlio Yari ha rivelato di aver subito un tentativo di rapimento quando aveva 12 anni.
La puntata prosegue con Claudio Cecchetto, che ha al seguito compagna e uno dei due figli. La presenza di Cecchetto è strumentale anche a quanto avverrà di lì a breve, quando la D’Urso tornerà sulle polemiche riguardanti Il Volo. I tre ragazzi non avrebbero ringraziato i pigmalioni Roberto Cenci e Tony Renis dopo la vittoria al Festival, e la conduttrice sta cavalcando la polemica da tutta la settimana spesso collegandosi con i paesi d’origine dei tre ragazzi. Oggi però, pare sia per porre fine all’intera vicenda.
Si passa poi all’eredità della famiglia Sordi. I parenti che hanno impugnato il testamento, si impegnano a sostenere di aver trascorso del tempo con Aurelia Sordi, che li conosceva.

Infine, Rozsa Tassi, meglio conosciuta come moglie di Rocco Siffredi. Nei confronti del naufrago è in atto una vera e propria operazione di riabilitazione agli occhi del pubblico, per cui si cerca di sdoganarlo come divo dell’hard dal cuore tenero. Perché Rocco ha sì avuto tante donne e un primato da record, ma ciò viene compensato dall’amore per la moglie e dalle immagini tenere all’aeroporto prima di partire per l’Honduras.
Ben 22 anni di matrimonio e una tenuta di lusso, tra elicotteri e campi da cross per i figli, viene celebrata un’unione da favola, quasi Siffredi fosse l’uomo che tutte le donne dovrebbero desiderare di avere accanto. Vengono mostrate le immagini del matrimonio in chiesa, una vecchia intervista rilasciata dal divo del porno alla D’Urso; si cerca persino di far commuovere la bella Rozsa con una lettera, solo che gli occhi che diventano lucidi sono quelli della D’Urso.
Una coppia invidiabile insomma, con Rozsa che riesca ad accettare la professione del marito e venirgli incontro. Quando i bambini erano piccoli ad esempio, Siffredi aveva smesso di girare film porno in segno di rispetto versi i figli. Rozsa però lo ha spinto a tornare al lavoro perché, durante quei cinque anni, era “sempre pronto”.
Si conclude con un collegamento di Alvin dall’Isola, che fornisce alcune anticipazioni riguardo la puntata di domani, quando i concorrenti avranno diritto a un pranzo “luculliano”. Termine che letteralmente significa “più lungo”, spiega la D’Urso, ma si stava parlando di Siffredi e tutto si chiude all’insegna del doppio senso.



0 Replies to “Domenica Live, l’ipocrita riabilitazione di Siffredi”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*