La Rai per la Giornata Internazionale della Donna


i programmi in onda sulle reti Rai per ricordare la ricorrenza dell'8 marzo


Per tutte le violenze consumate su di lei / per tutte le umiliazioni che ha subito / per il suo corpo che avete sfruttato / per la sua intelligenza che avete calpestato / per l’ignoranza in cui l’avete lasciata / per la libertà che le avete negato / per la bocca che le avete tappato / per le sue ali che avete tarpato / per tutto questo: in piedi, signori, davanti a una Donna” (William Shakespeare).

Se dunque “Le parole non bastano più – contro la violenza sulle donne” (è questo il titolo della campagna promossa dall’Associazione Intervita), la Rai scende in video con i fatti, facendosi portavoce della forze delle donne. Da sempre in prima linea nelle campagne sociali e benefiche, Raiuno e Raidue il prossimo 8 marzo daranno ampio spazio alla promozione al progetto di Intervita che prenderà il via proprio domenica. Alle 11.30, sul secondo canale, “Mezzogiorno in Famiglia” illustrerà l’importante iniziativa, mentre la rete ammiraglia sarà impegnata nella raccolta fondi (che durerà un’intera settimana nei vari contenitori Rai) attraverso i game-show “L’Eredità” e “Affari Tuoi”.

Durante la fascia pomeridiana, “Domenica In” sarà tutta al femminile, mentre “Quelli che il calcio” realizzerà collegamenti con la manifestazioni di Torino Capitale Europea dello Sport 2015, in occasione della II edizione della corsa “Just The Woman I Am”.

Su Raitre, alle 20.10, Fabio Fazio dedicherà all’universo in rosa uno spazio di approfondimento in “Che tempo che fa”: attesissimo l’intervento della mattatrice Luciana Littizzetto.

Su Rai Storia alle 14.20, e in replica alle 00.30, sarà trasmesso “Rewind – Anna Karenina”, film del 1974 per la regia di Sandro Bolchi, mentre dalle 15.30 alle 20.30 andrà in onda “Una giornata particolare – La giornata internazionale della donna”, una serie di estratti dal programma Sapere con al centro la questione femminile (1975).

 Giornata internazionale della donna

Da non perdere “Marisa della Magliana” (1976), un film-intervista su Marisa Canavesi, ragazza madre di origini contadine, priva di istruzione che partecipa in prima fila alle lotte per la conquista di una casa; un estratto del famigerato film-inchiesta “Comizi d’amore” (1965) di Pier Paolo Pasolini e “L’aggiustamariti”, un TV7 del 1964 sul culto di Santa Rita a Palermo.

A questi documenti d’epoca fa da contrappunto una serie di ritratti contemporanei su Maria Callas, l’antropologa Margaret Mead, la scrittrice-traduttrice Fernanda Pivano, la stilista Mary Quant, la filosofa Simone Weil, la critica e storica d’arte Palma Bucarelli, la giornalista e scrittrice Oriana Fallaci e la documentarista e fotografa Cecilia Mangini.

Il preserale proporrà una vivace carrellata di ritratti femminili che hanno raggiunto posizioni politiche di prestigio nei rispettivi Paesi: da Sonia Gandhi a Michelle Obama, da Aung San Suu Kyi a Margaret Thatcher, da Angela Merkel a Hillary Clinton e molte altre ancora.

Le “Donne Italiane” (2011) protagoniste di Tg2 Dossier sono Margherita Hack, Claudia Cardinale, Sara Simeoni, Emma Bonino, Rita Levi Montalcini, Mariangela Melato e Federica Pellegrini.

Per la serie “Il tempo e la storiaRai Cultura alle 20.30 presenterà “Le donne della Resistenza”, con la professoressa Silvia Salvatici.

Alle 21.30 per Binario Cinema andrà in onda “Rosenstrasse” di Margarethe von Trotta, in pieno antisemitismo nella Germania nazista.

Una Rai5 tutta in rosa proporrà alle 7.30 il film-doc “Alla ricerca di Vivian Maier”, alle 16 lo spettacolo teatrale “Le sorelle Macaluso” per la regia di Emma Dante e alle 23.15 il film “Donne senza uomini”, ambientato in Iran nel 1953. Sullo sfondo tumultuoso del colpo di stato, i destini di quattro donne convergono in un bellissimo giardino di orchidee dove troveranno indipendenza, conforto e amicizia; “Musica Notte”, infine, dedicherà un grande tributo a Amy Winehouse e Macy Gray.

Su Rai Movie in prima serata ci sarà il film “Padrona del suo destino”, per la regia di Marshall Herskovitz e con Catherine McCormack, Rufus Sewell, Naomi Watts. All’1.10 il documentario “Io sono nata viaggiando”, con Dacia Maraini, Maria Callas, Alberto Moravia.

Lo sguardo delle donne è al centro anche della programmazione di Rainews24: sulla scia di #lifeofwomen, che ha visto l’emittente di viale Mazzini impegnata nell’evento di apertura del Pontificio Consiglio della Cultura al teatro Argentina di Roma, continua la riflessione sulle donne: non il focus di un giorno, ma un percorso, per raccontare i mille volti dell’universo femminile.

Silvia Tironi