C’è posta per te, l’ottava puntata


La diretta del people show condotto da Maria De Filippi su Canale 5


 

“Questa è la storia di un regalo”: senza lunghe introduzioni, com’è nel suo asciutto stile di conduzione, la De Filippi apre la puntata, lanciando la clip introduttiva.

mario De Filippi

Entrano quindi Belén e il marito Stefano De Martino. I due sono un “dono” per un papà che ha accumulato diversi fallimenti lavorativi, e ora attraversa un periodo di profonda depressione perché in difficoltà a sostenere le spese quotidiane. I figli vogliono che l’uomo non si vergogni a guardarli in faccia, perché non deve sentirsi un fallito. Il signor Mario, questo il nome dell’uomo, è un ammiratore della Rodriguez.

Mario accetta l’invito, e gli tocca la sua dose di lacrime e bambini, con colonna sonora di Renato Zero. Stefano De Martino e Belén fanno il loro ingresso per consolarlo: De Martino si sente molto vicino a Mario, perché le difficoltà lavorative della sua famiglia, spesso hanno chiuso il padre nei suoi confronti. A volte racconta, chiuso nel suo mutismo, non riusciva nemmeno a godere una passeggiata insieme al genitore.

Stefano De Martino e Belén Rodriguez

Oltre a lasciarlo ballare con la moglie, De Martino e consorte hanno dei regali con loro: non viene specificato, ma si tratta sicuramente di soldi.

Rosalia e il padre

Il secondo protagonista è Giovanni, che ha ricevuto la lettera dell’avvocato da parte della moglie. La De Filippi racconta la storia, gli ingredienti sono perfetti per la lite trash della serata: un marito geloso, un suocero che nasconde il tradimento della figlia, una donna che si iscrive a Facebook e inizia a chattare con un altro, litigi vari e ben cinque fughe da casa. Giovanni chiede pure i tabulati alla Telecom per avere la prova dei suoi sospetti: la moglie aveva avuto conversazioni telefoniche con l’altro uomo. Lei, Rosalia, spiega di aver solo parlato con lui; di reazione Giovanni, dice in paese di essere stato tradito. Il suocero, protettivo nei confronti della figlia, ha una granitica convinzione: Giovanni rimetterà piede in casa quando lui sarà morto.

La posta viene recapitata a Rosalia e al padre, che quando si apre la busta ha una reazione a dir poco schifata. Poi però, non si capisce bene il suo stretto accento siciliano: fondamentalmente comunque, pur ammettendo gli errori della figlia, non sopporta che sia stata “infangata”.  “Rosy” nel frattempo sembrerebbe non essere dotata di parola ma pare che, nonostante abbia contattato l’avvocato, continui a sentire Giovanni e che lo abbia perdonato.  Ma il suocero è irremovibile, così la De Filippi tenta tutte le strade, fino a sbattergli in faccia l’evidenza: quando staserà tornerà a casa, dovrà dire ai tre nipotini che mamma e papà non tornano insieme per colpa sua.

Alla fine la busta viene tolta, ma la pubblicità improvvisa ci impedisce di godere dell’agognato momento.

Il marito di Sabrina

Si prosegue con un’altra storia di “un matrimonio interrotto“, cioè un tradimento. Il marito di Sabrina ha avuto un’altra, è stato scoperto ripetutamente e ha continuato a frequentarla: non solo, ha trascorso con l’altra un fine settimana alle terme, millantando persino  di aver dormito e basta insieme a lei. Sabrina naturalmente non si fida più, ma non sembra particoarmente arrabbiata: è semplicemte delusa e non se la sente di affrontare nuovamente quanto già vissuto, nonostante lui le prometta che le preparerà le piadine.

Alla fine comunque, galeotta fu la piadina: Sabrina apre la busta, con profondo rammarico da parte del pubblico femminile.

Maria De Filippi e la signora Franca

Arriva il momento del secondo regalo: la signora Franca viene invitata in studio dalle due figlie. Essendo un’appassionata di danza, le ragazze hanno chiamato Eleonora Abbagnato e il marito, il difensore della Roma Federico Balzaretti.

Prima delle figlie, c’è la nipote, che lascia lo studio subito dopo aver parlato. Quella di  Franca è la storia di una donna che ha lottato per tutta la vita con le ristrettezze economiche: nonostante i tanti sacrifici, a volte la compagnia elettrica ha abbassato il voltaggio della luce. Sin da quando erano piccole, ha cercato di accontentare le figlie come poteva, arrivando persino a vendere la fede per comprare a una di loro il vestito da sposa. 

Eleonora Abbagnato e Federico Balzaretti con la signora Franca

Le sue “sorprese” le regalano i bifglietti per la stagione teatrale di Cosenza, soldi per “andare a cena dopo il teatro” e la sua auto aggiustata con carrozzeria fiammante.

La signora Carla

L’ultima protagonista è la signora Carla, che cerca di ricongiungersi ai tre figli. 23 anni fa è scappata dal marito violento, fuggendo in Romania senza portarli con sé: nonostante li abbia cercati, hanno tagliato i rapporti. Una volta aperta la busta, i tre non si dimostrano rancorosi: dicono di aver sofferto molto per anni e di essersi rassegnati all’assenza.

Alla signora Carla viene rimproverato di non aver lottato per i figli, cercandoli solo su Facebook. Alla fine la busta viene chiusa, ma la De Filippi incoraggia Carla a continuare a provare.

La puntata si conclude qui: Maria De Filippi saluta il pubblico in compagnia del cane Saki. Appuntamento a sabato prossimo.



0 Replies to “C’è posta per te, l’ottava puntata”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*