L’Isola dei Famosi, tutto il trash della semifinale


I momenti peggiori del reality di Canale 5 condotto da Alessia Marcuzzi


Alle 21.40 Siffredi svela, testuale, che il “pisello” gli è diventato nero. Per placare la preoccupazione del pubblico al riguardo, Rocco conferma così la continuità cromatica tra fronte e retro, rimasto ustionato dopo essere stato impunemente sbandierato a favore di sole e telecamere.
Rassicurati i telespettatori dunque, alle ore 22.13 la Venier si chiede perché ora sia così coperto. Forse perché voleva giocare sull’effetto sorpresa laddove mai prima aveva osato: tenersi addosso le mutande.

Rocco Siffredi e Alex Belli
Continua ad essere Rocco Siffredi il protagonista delle battutine: non c’è problema per Alex Belli a spogliarsi davanti a lui, tanto gliel’ha già visto un sacco di volte. La conversazione prosegue in Dolce Stil Novo: denudatosi dietro il paravento infatti, Belli sbircia il collega sconsolato. Il motivo è presto svelato: “non c’è gara”. Ma Siffredi è uno stilnovista anche lui, e vuole elevare lo spirito dell’amico componendo versi sibillini: ricambia per solidarietà la sbirciata, e osserva che anche da quelle parti “non c’è male”. Del resto, visto che è stato scritturato proprio per dare vita a simili arguzie, tanto vale ammortizzare i costi sfruttando al massimo il personaggio.
Siffredi poi non è certo uno che si risparmia. Così, quando la Buccino arriva a Playa Desnuda, lui improvvisa sul momento una soave rima baciata: “Cristina, facci vedere la patatina”. La modella però aveva già fatto vedere, citando Signorini, un “polmone”, ragion per cui ha deciso di non poter dare di più al reality.
La Marcuzzi capisce la scelta della ragazza e chiosa con la madre delle frasi fatte: “le donne sono belle anche vestite”. Sarà proprio questo il motivo per cui gli autori hanno ideato la pruriginosa Playa Desnuda.

Rocco Siffredi

Particolarmente toccante il momento in cui Siffredi ha mostrato ravvedimento: a 50 anni passati, ha realizzato di avere un problema: la dipendenza dal sesso. Con un monologo degno di Diaco, dice che ora vuole cambiare, pensare di più alla famiglia. Tanti auguri da parte di tutti, ma se continua con quell’espressione estatica, tra qualche anno ce lo ritroviamo a Scherzi a Parte a ricevere la telefonata di qualche Papa farlocco. Comunque, nell’attesa, possiamo stare sereni: nella Palapa gli si è spostato il gonnellino, con immenso giubilo di chi ancora non l’aveva visto nudo.

Commovente anche la madre di Andrea Montovoli che, come quella di Charlotte Caniggia, incita il figlio a spogliarsi in nome del dio Denaro. Naturalmente i soldi non vengono nominati, ma mascherati come ultimo sacrificio in vista del traguardo, come ostacolo necessario per dimostrare il proprio valore. Montovoli però, insensibile alle aspirazioni materne, ci tiene a una parvenza di decenza.
Completa il quadretto Patrizio Oliva che si complimenta con i concorrenti perché protagonisti di un’Isola senza volgarità. Peccato sia un reality; fosse stata una sitcom americana, sarebbero partite le risate finte.

Valerio Scanu

Per quanto infine riguarda l’attesa incursione di Maria De Filippi, si è risolta in una telefonata a Valerio Scanu. Magari anche affettuosa e sentita, ma sempre sfoggiando l’enfasi che la contraddistingue, cioè il suo tipico entusiasmo da televendita.

L’appuntamento con l’ultima puntata è per lunedì prossimo.



0 Replies to “L’Isola dei Famosi, tutto il trash della semifinale”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*