Rai e Google: siglato un accordo per il cinema


Il nuovo modo di fruire i film appartenenti al catalogo Rai Cinema


L’accordo ha decorrenza immediata: da oggi, 25 marzo, tutti i film distribuiti da Rai Cinema possono essere acquistati o noleggiati entrando nella sezione film di Google Play. Dopo aver effettuato gli accessi, si potrà usufruire di un grandissimo numero di pellicole che spaziano dai grandi classici alle ultime pellicole presenti anche in sala.
In prima battuta, ovvero a oggi, il numero dei film disponibili è di 180. Un numero destinato ad aumentare già nei prossimi giorni.
Come dicevamo, il film può essere acquistato o noleggiato. Nel primo caso, il costo è di 5,90 euro. Questa opzione consente all’utente di scaricare il film e di poterne usufruire in qualsiasi momento per chi ne acquisisce la proprietà digitale.
Nel caso invece di noleggio, il prezzo stabilito è di 3,0 euro. Qui la varianti sono parecchie: innanzitutto il film rimane a disposizione per 48 ore. Se lo si inizia a vedere e poi la visione viene bloccata, è possibile ripristinarla, sempre nel giro di 48 ore, e di fruirne su tutti gli altri devices possibili, ovvero computer, tablet, smartphone. Il progetto quindi, è multipiattaforma, e ha anche come obiettivo di avvicinare il pubblico più giovane al mondo della cinematografia.
Per celebrare la firma dell’accordo, da oggi fino al 25 aprile sarà disponibile una raccolta speciale di titoli appartenenti al catalogo Rai Cinema, su Google Play Film. Il prezzo sarà promozionale per i 30 giorni.
Tra i film fruibili in questo periodo, ci sono Il capitale umano, Educazione Siberiana, La mafia uccide solo d’estate, Qualunquemente, The wolf of Wall Street.
I responsabili di Google Italia fanno sapere che l’accordo, per adesso, interessa soltanto il mondo della cinematografia, ma potrebbe in futuro essere esteso anche ad altri settori, tra i quali le serie tv e il mondo della documentaristica. Ma si potrebbe anche pensare ad una serie di programmi televisivi cult.
Tutto questo è di là da venire, perché, affermano i responsabili Google, “noi siamo un’azienda che guarda alla tecnologia”.
E, a proposito di tecnologia, se un utente sta guardando un film in streaming e a un certo punto si ferma, Google Play Film è in grado di rintracciare il punto esatto in cui la visione è stata interrotta. Non solo, ma consente allo spettatore di proseguire a fruire del film in un secondo momento e anche da un altro dispositivo.

Dunque si apre una nuova dimensione per l’intrattenimento, che diventa così multiscreen. In quest’ottica, sono i contenuti a seguire le esigenze degli spettatori e non viceversa come avveniva nel mondo analogico.



0 Replies to “Rai e Google: siglato un accordo per il cinema”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*