Upfronts, ecco tutte le novità


presentazione degli show delle cinque reti broadcast americane per la prossima stagione



Quella appena trascorsa è stata una settimana interessante per gli appassionati delle serie tv d’oltreoceano. Come ogni anno l’ABC, la CBS, la CW, la FOX e la NBC hanno svelato le novità che ci attendono sul piccolo schermo a partire dal prossimo settembre.
Oltre a qualche chiusura già annunciata che non possiamo che applaudire, come nei casi di Revenge (ABC) e The Following (FOX), un po’ di malcontento si è diffuso tra gli affezionati di Forever (ABC) e Constantine (NBC), che sembra però aver attirato l’attenzione della CW. Buone notizie invece per i fan di The Mindy Project (FOX): Hulu ha confermato di aver salvato lo show e sembra aver già ordinato nuovi episodi.
Nonostante la falce si sia abbattuta su moltissimi show, forse la vera notizia relativa alle cancellazioni è quella che riguarda il più che longevo CSI: Las Vegas (CBS). Dopo quindici stagioni la serie capostipite della variegata famiglia seriale sui reparti scientifici della polizia americana ci saluterà il 27 settembre con un episodio di due ore.

The Mindy Project

Ma cosa ci riservano quindi i nuovi palinsesti? A un primo sguardo verrebbe da dire poco e niente. Nonostante siano state presentate quarantacinque nuove serie,tra comedy e drama, l’offerta non sembra essere così ricca e accattivante. Il prossimo futuro ci riserva una grande quantità di serie medical, probabilmente le undici stagioni di Grey’s Anatomy (ABC) fanno pensare a un interesse del pubblico verso questo genere, di cui forse non c’è molto bisogno ma la speranza di trovare un nuovo dr.Ross è dura a morire.
Altro grande filone che le produzioni stanno battendo già da qualche anno è quello che utilizza il mondo dei fumetti. Dopo il grande successo di Arrow (CW) e del suo spin-off The Flash(CW), ecco che la rete si è aggiudicata Legends of Tomorrow, promettente serie ad alto tasso di testosterone che dovrebbe accontentare maschi e femmine. Supergirl è invece una creazione CBS che sembra aver creato un prodotto più che soddisfacente, seppur forse troppo femminile.
Se le idee scarseggiano e la voglia di rischiare è poca la scelta da fare è quella di ispirarsi e/o riprendere storie già note. Qui non scampa nessuno, ognuna delle cinque reti ha i suoi show non esattamente originali.

Game of Silence

NBC propone Game of Silence, remake di una serie turca,Heroes Reborn, attesa miniserie in tredici episodi che cercherà di rilanciare il franchise, e Coach, comedy che riprenderà la storia dell’allenatore Hayden Fox conclusa nel 1997.

FOX ci prova con Minority Report, ambientando la storia a Washington DC dieci anni dopo il film, The Frankenstein Code, una rivisitazione moderna di Mary Shelley, e The X-Files, sei puntate per vedere di nuovo Mulder e Scully all’opera.

ABC si trattiene e propone solo Uncle Buck, comedy ispirata al film del 1998. CBS ci prova con Code Black, medical basato sul pluripremiato documentario di Ryan McGarry, Limitless, che riprende la storia dell’omonimo film e si avvale della produzione e partecipazione di Bradley Cooper, e Rush Hour, serie tratta dal ben noto franchise cinematografico.

Concludiamo con la CW (ma solo perché ho rispettato l’ordine delle serate di presentazione) che, nonostante abbia deciso di lanciare solamente tre nuovi prodotti, ha scelto di offrire al suo pubblico Crazy ex-girlfriend, idea ripescata dopo la rinuncia di Showtime, e Containment, basato su una serie belga.

Insomma, tante novità e qualche minestra riscaldata. Io ho già adocchiato qualche nuova serie che inizierò a guardare, più comedy che drama, nella speranza che mantengano le premesse e non deludano perdendosi per strada. Voi avete già scelto le vostre novità preferite?



0 Replies to “Upfronts, ecco tutte le novità”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*