Hell’s kitchen. con Emis Killa e Marco D’Amore


la presentazione del programma in onda su sky uno da giovedì 21 maggio


Altra novità è la suddivisione delle puntate in onda: ogni giovedì sarà trasmesso un solo episodio, per un totale di otto serate consecutive. Le sfide saranno durissiem anticipa Cracco come anche le punizioni. Ma sono perviste anche inaspettate ricompense.

I concorrenti dovranno prepararsi nel corso di ogni sfida, ad affrontare la prova madre: il servizio serale in Ristorante. Durante le 8 puntate, 16 concorrenti divisi in due squadre, rossa e blu, si confronteranno in prove di cucina e di servizio. Giudie unico delle sorti dei concorrenti, padrone assoluto che deciderà il futuro dei partecipanti, è ancora una volta Carlo Cracco. Lo Chef, nell’edizione 2014, ha incoronato vincitore Matteo Grandi, primo Executive Chef del ristorante Hell’s Kitchen.

Altra novità della seconda stagione è la seguente: i due servizi saranno divisi in pranzo e cena e avranno sapori e mood completamente diversi, rispondendo a esigenze gastronomiche e culinarie differenti. Mentre il pranzo sarà un servizio a tempo (90 minuti) basato sulla velocità e sull’efficacia del lavoro in cucina, il servizio serale sarà centrato sull’idea di far vivere ai clienti un’esperienza culinaria unica e di altissimo livello.  A pranzo il ristorante di HK offrirà un menù creato ad hoc con piatti semplici e leggeri, che variano in ogni puntata.  La cena si svolgerà invece in un’atmosfera più esclusiva con i menù di Hell’s Kitchen.

Cambia, quest’anno anche l’impostazione della seconda parte della serata che inizierà con una prova di cooking e si concluderà con unadurissima punizione per la squadra perdente. Chi riuscirà a vincere la prova immunità,  sarà salvo dall’eliminazione a fine puntata.

Hell's kitchen 1, Matteo Grandi il vincitore

Nella prima puntata Chef Cracco divrà assegnare le giacche dei futuri membri della squadra rossa e della squadra blu. Formati i due team, la prima prova a squadre avrà come tema la panificazione: chi vincerà avrà l’opportunità di studiare con Chef Cracco alcuni piatti che compongono il menù del ristorante. Gli ospiti saranno critici gastronomici, gourmet e blogger specializzati. Sarà la prima grande occasione per i cuochi di dimostrare il loro valore mettendosi finalmente all’opera. Solo chi non soddisferà i requisiti di Chef Cracco dovrà abbandonare per sempre la cucina di Hell’s Kitchen.

Nel corso delle puntate, oltre ai commensali del ristorante, accanto a Cracco si saranno special guest, importanti chef, e personaggi del mondo dello spettacolo. Tutto questo servirà a conferire maggiore appela alla gara che si svolgerà con ritmi serratissimi, tra le grida e gli input dello Chef Cracco, e ogni errore può costare caro.

I concorrenti vivono nel loft situato sopra il ristorante, dove, lontano dai fornelli e sotto l’occhio delle telecamere, le tensioni nate in cucina saranno destinate ad intrecciarsi con le dinamiche della convivenza. 

Ma il vincitore di Hell’s Kitchen sarà soltanto uno, e si aggiudicherà un contratto come Executive Chef del primo ristorante al mondo di Hell’s kitchen, presso il Forte Village in Sardegna.*



0 Replies to “Hell’s kitchen. con Emis Killa e Marco D’Amore”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*