Reazione a catena, dal 31 maggio, cerca autori su Facebook


il ritorno del gioco con la conduzione di Amadeus per il secondo anno consecutivo


Per tre mesi, fino alla metà di settembre il gioco che, nelle precedenti edizioni ha fatto registrare il pieno di ascolti,terrà compagnia al pubblico con singolari associazioni tra le parole della lingua italiana.

E quest’anno torna con una singolare novità: anche il popolo del web, attraverso Facebook può diventare autore delle “catene” che sono alla base del gioco. Gli iscritti a Fb, infatti, sulla pagina ufficiale di Reazione a catena, attraverso un messaggio privato, potranno inviare alla redazione del programma una propria “creazione”, una catena, cioè da loro ideata. Tutte quelle pervenute, saranno sottoposte al vaglio degli autori e dei responsabili del programma. Le migliori veranno presentate nel corso del gioco: gli autori saranno citati e avranno anche la possibilità di essere presenti in studio.

l programma e’ un vero e proprio game con alla base la  conoscenza della lingua italiana da parte delle due squadre concorrenti che si scontrano in ogni puntata. I partecipanti, infatti, devono mostrare tutta la loro abilità nel realizzare connessioni e legami tra parole e frasi e modi di dire, come dimostrano le gare la catena musicale e una tira l’altra.

Il pezzo forte di tutto il gioco è rappresentato da L’intesa vincente: un componente di ogni gruppo deve trovare in sessanta secondi il maggior numero di parole su indicazione degli altri due che devono dargli idei suggerimenti, evitando però di pronunciare sinonimi della parola cercata. Bisogna far capire di quale parola si tratta pronunciandone una alla volta senza ricorrere a sinonimi. Ultima fase è la gara che si chiama proprio l’ultima parola

Insomma un gioco intelligente che induce a riflettere ed è alla portata di tutti, anche se non si ha un altissimo grado di cultura. Lo dimostra il gradimento di pubblico che riesce a riconoscersi nella formula gradita ad un target molto traversale.

In ogni puntata, protagoniste sono due squadre composte da 3 giocatori legati da un rapporto, possono cioè essere parenti, colleghi o semplicemente amici. 

Le varie fasi del gioco sono basate sulla capacità di associazione nel trovare e ordinare parole e “catene” di vocaboli.  Nell’edizione del 2014 iniziata il 1 giugno e conclusasi il 13 settembre, i concorrenti ed il pubblico a casa hanno giocato con più di 6000 associazioni di parole.
Qui l’edizione dello scorso anno.



0 Replies to “Reazione a catena, dal 31 maggio, cerca autori su Facebook”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*