Top Dj 2: il profilo dei tre finalisti


Conosciamo meglio i 3 dj che questa sera si contendono la vittoria nel talent show di Sky Uno.


Tina Baffigo ha 32 anni, viene da Tempio Pausania (OT) e ha cominciato ad appassionarsi alle console già nei pomeriggi d’infanzia, trascorsi tra i vinili e i mixer del padre. Sound designer professionista, i suoi dj set riflettono il suo stile: non è un caso che l’Electro French Touch, l’Electro-Rock, l’Indie-Dance e la G-House la facciano da padroni. Oltre che in ambiente clubbing, Tina si destreggia abilmente anche in ambito moda – con la creazione di catwalk’s sounds – e nella realizzazione di loghi sonori e spot pubblicitari.

Not For Us (vero nome Alberto Cotta) è il più giovane della triade con i suoi 19 anni, viene da Milano e si interessa alla musica da piccolo ascoltando le canzoni dall’iPod di sua sorella e sentendo suo padre suonare la chitarra. Inizialmente ascolta rock, finché a 10 non intraprende (per volontà del padre) lo studio della chitarra e l’anno dopo del pianoforte. La sua passione per la musica elettronica nasce grazie ai producer francesi (Justice, Toxic Avenger, SebastiAn, Kavinsky) e in particolare grazie al remix dei Justice di Electric Feel degli MGMT. Da ciò, la decisione di dedicarsi all’electro house prima e, poi, alla trap e alla future bass per creare il suo attuale progetto: quello, appunto, di Not For Us.

Infine Albert Marzinotto (Alberto Marzinotto), 25 anni, di Portogruaro (VE). Innamorato della musica fin da piccolo, ha iniziato a studiare pianoforte e chitarra ottenendo ottimi risultati. A soli 13 anni ha avviato la sua carriera come dj trovando la sua migliore espressione musicale con la musica house. È anche produttore, lavoro che considera diverso dall’essere un dj: l’attività in studio si basa su una ricerca dettagliata di sonorità e una collaborazione costante con musicisti, producer e colleghi dj. Synth e drum -machine sono alcune delle sue passioni delle quali non può fare a meno. Recentemente le sue tracce sono state suonate dai migliori dj della scena underground (Loco Dice, Marco Carola, Nic Fanciulli, Luciano, Steve Lawler e molti altri). Tra le sue produzioni spiccano le collaborazioni con dj-producer come Pirupa e Tapesh. I suoi set sono molto eclettici e non perde mai l’occasione di rinnovare il suo stile proponendo live set creativi utilizzando anche drum machine e la batteria elettronica live.

Qui il racconto della semifinale.



0 Replies to “Top Dj 2: il profilo dei tre finalisti”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*