Settimana tv | dal 21 al 28 luglio | Il meglio e il peggio della programmazione


Settimana tv | dal 21 al 28 luglio | Il meglio e il peggio della programmazione. In luce The Good Doctor e Temptation Island. Non decolla Poldark. Rocky mette ko Furore


Don Matteo continua a vincere nei confronti del Wind Summer Festival di Canale 5, un grande sforzo organizzativo e di squadra capitanata da Ilary Blasi ma dai risultati non all’altezza dell’impegno. Vanno molto bene in questo periodo i canali “minori”. Sia le reti tematiche, sia le generaliste Tv8 e Nove che in palinsesto sfoggiano film su film che il pubblico a casa rivede volentieri (Pulp Fiction ad esempio). Va molto bene anche Rai4 che venerdì sera con Attacco al Potere si è portata a casa il 4% di share, superando anche La7 (che ha sfoggiato Dove osano le Aquile).
Tra le repliche sta andando fortissimo anche Il terzo indizio di Retequattro. Raggiunge percentuali di share ben al di sopra del target medio di rete in prima serata (sfiorato il 7%).

Stentano un po’ – dicevamo – le prime tv. Venerdì sera Velvet Collection su Rai1 non ha raggiunto l’11%. Elementary su Rai2 ha solo sfiorato il 6%.
Chi invece sta volando negli ascolti, a conferma della validità del format e del conduttore Filippo Bisceglia, è Temptation Island che fa registrare oltre il 22 e mezzo di share e una media di quasi 4 milioni. Piace molto la serie The Good Doctor di Raiuno che vince la serata con il 25,5% di share e oltre 4 milioni e 300 mila spettatori di media. Nella stessa serata in cui il vecchio Rocky II su Italia 1 mette ko sia Furore di Rai2 sia In Onda, il talk estivo di La7. Quest’ultimo, comunque, tiene a galla la barca dell’approfondimento politico. Tanto la politica, in qualsiasi periodo dell’anno, offre sempre temi di discussione.

Un plauso particolare lo merita Gabriele Corsi che con Reazione a Catena si sta togliendo delle belle soddisfazioni. E Raiuno può giore per aver trovato un nuovo conduttore che piace al pubblico. Spesso il programma del preserale sfiora e raggiunge anche il 30% di share. Pochi intimi invece per la pallanuoto su Rai2, seppure si trattasse di una partita importante per gli Europei.
La stella Superquark di Piero Angela è tornata a brillare senza le partite Mondiali. Le medie non sono altissime, ma di questi tempi 2 milioni di spettatori e il 15% di share fanno vincere la serata in scioltezza e senza patemi. Interessante da vedere Codice – La Vita è digitale con Barbara Carfagna nella seconda serata di Rai1. Poco appeal sul pubblico invece riserva la serie Poldark di Canale 5. Un peccato, perché è fatta bene.



0 Replies to “Settimana tv | dal 21 al 28 luglio | Il meglio e il peggio della programmazione”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*