Pechino Express, la coppia regina e la coppia trash dell’8 puntata


i migliori e i peggiori della puntata appena andata in onda


Ieri sera è andata in onda l’ottava puntata di Pechino Express, il viaggio di Rai2 che ha attraversato Vietnam, Cambogia, Laos e, negli ultimi due appuntamenti, Thailandia, sino alla meta finale di Bangkok.

Dopo l’eliminazione di Massimo e Paolo Ciavarro da parte dei laureati Laura e Daniel, le coppie rimaste ora in gara sono quattro: laureati, sportivi, modelle e figli di.
Come ogni settimana, noi di www.maridacaterini.it  eleggiamo la “coppia regina” e la “coppia trash”, compito sempre più difficile, visto che il programma ha perso i concorrenti che attiravano maggiormente l’attenzione. La puntata di ieri infatti  stata piacevole, ma si sentiva la mancanza della Marchesa e del suo tocco ironico, a tratti beffardo e assurdo: tra gli scorci laotiani, sono stati i momenti divertenti a scarseggiare.
Persino i Cinquetti, solitamente dediti a farsi odiare con una certa costanza, ieri sembravano meno impegnati nell’arduo compito.
Ma veniamo alle fasce da assegnare. “Coppia regina”, ancora un volta, sono i due Ciavarro: corretti, educati, alla mano e con un bel rapporto padre-figlio. Non hanno mai digerito i “mozzarelloni”, eppure, dal veicolo su cui avevano ricevuto un passaggio, non li hanno lasciati a piedi perché, spiegava Massimo, si trovavano in un punto troppo isolato. Si è preoccupato per loro, assumendo un atteggiamento quasi paterno. Perché è questo che abbiamo visto di Massimo Ciavarro a Pechino Express: la paternità. Non il bel ragazzo che fa innamorare tutte né il lupo di mare dell’Isola dei Famosi, ma semplicemente un padre che si gode un viaggio in compagnia del figlio, entrambi consapevoli che si tratta di un’occasione unica. Anche Paolo da parte sua si è comportato bene: nessun conflitto generazionale, nessun litigio, solo un papà con cui fare coppia.

Pechino Express

Per quanto invece riguarda la “coppia trash”, il titolo è tutto degli sportivi, cosa che probabilmente non sarebbe mai avvenuta se la Sensini non si fosse imfortunata.
Marco Maddaloni, con quell’esasperato accento napoletano, i lamenti e gli evidenti problemi con la grammatica italiana, non riesce proprio a stare zitto. Non ascolta Rosolino, che è in gara da più tempo, e va avanti trainato soltanto dal suo fortissimo spirito agonistico. La mente della coppia non è certo lui.
Ieri sera poi, c’è stato un momento trash che ha sfiorato le vette del sublime: il ragazzotto, tutto muscoli nonché campione di judo, ha candidamente ammesso che a casa gli fa tutto “mammà”, pure tagliargli la carne nel piatto,  “campasse cient’anni”. Rosolino ha risposto che non si poteva sentire; in compenso però, conoscendo molto bene il personaggio, aggiungiamo noi, si può immaginare benissimo.
Lunedì prossimo la semifinale; vedremo se Marco ci riserverà altre soddisfazioni.
Ricordiamo che la scorsa settimana avevamo scelto le coppie tra i nuovi abbinamenti fatti durante il gioco, per cui “coppia regina” erano Paolo e Costia, mentre “coppia trash” Giovanni e Gregory.



0 Replies to “Pechino Express, la coppia regina e la coppia trash dell’8 puntata”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*