L’eleganza del costume: il meglio d’Italia


L'esperta di costume analizza il look dei protagonisti


Si inizia con con un balletto molto discutibile, dove si esibiscono ballerine con abbigliamento a mò di costume da bagno, ricoperto completamente da canottiglie colorate, montate su questa sorta d’indumento da bagno a perizoma. Veramente sembra una brutta imitazione di Ballando con le Stelle ma succinto. Che succede alla Rete ammiraglia? Sembravano subrettine che si esibiscono in locali un po’ promiscui e ambigui. In più, i ballerini vestiti di nero, un misto tra dark e rocchettari ma che ci azzecca?

Brignano a Il meglio d''Italia

Brignano indossa un classico vestito nero con sotto una camicia bianca, sta bene, nulla da dire, ma nel contesto generale non c’è una linea omogenea d’immagine.
Dopo un lungo monologo presenta l’attrice argentina Liz Solari, alta e magra, più una modella che un’attrice, con abito nero di qualche stilista che non ho capito. 

Brignano-Solari a Il meglio d'Italia
Poi cita il Don Giovanni, mentre arriva un costume non originale del personaggio storico, stile primi 700, consegnato su un manichino di legno da un finto personale Rai, devo dire che il costume potrebbe anche essere giusto, ma almeno potevano invecchiare il pizzo uscente dalle maniche della giacca con un bagno di thè,per togliere l’esagerato bianco che sa troppo di nuovo, compreso il pizzo dello jabot sceso a balze esagerate, forse studiato per lui e voluto così per la performance? Non dico che doveva essere di pizzo valenciennes, ma si vede troppo l’effetto finto del nylon. Non mi voglio soffermare oltremisura, anche perché si capisce che non voleva creare un vero costume d’Epoca. 

Invece parliamo della prima ospite,la cantante Giorgia… indiscutibile la voce ma il look dark… non mi piace e non è giusto, l’abito ha una lunghezza che accorcia le gambe, poi non essendo lei così alta mi sembra inappropriato.

Secondo cambio dell’attrice Liz Solari: indossa un abito tutto pizzo trasparente rosso, con colletto alla coreana e uno spacco vertiginoso sulla gamba sinistra,improvvisa un mezzo tango… altro che Ballando con le Stelle…
Ospiti “I Volo”: si esibiscono con il loro canto lirico in pezzi storici della canzone Italiana, sanno troppo di antico in tutto, compreso il look!
Torna Liz  Solari con il primo abito nero trasparente e di pizzo ricamato, bella senza dubbio. Con Brignano presenta Pippo Baudo e viene improvvisata una Performance, Pippo si presenta legato con la maschera da Hannibal, povero Pippo mi ha fatto tenerezza…  Comunque Baudo è molto elegante!

Improvvisano un pezzo cantato di “Liolà” di Pirandello, già messo in scena anni fa dal bravo Gigi Proietti, durante la performance arrivano in scena i ballerini con una danza tipo tarantella siciliana, i costumi in bianco e nero del balletto mi sono piaciuti, forse meglio che colorati, anche perché sarebbero apparsi scontati.

Rocco Hunt, il vincitore di Sanremo giovani, canta accompagnato da un balletto di sole ragazze, con pseudo costumi Rap ma poco attuali e poco moderni, non mi sono piaciuti per niente!
Il conduttore, inizia un racconto sulla storia dell’Opera d’Arte della Gioconda; durante il suo sketch, i finti addetti Rai portando il manichino con il costume di Leonardo Da Vinci,

Brignano lo indossa in diretta durante il racconto, con tanto di barba, baffi, capelli lunghi e cappello, essendo una gag, non si può pretendere la perfezione.
Nella sua performance, fa finta di dipingere la Gioconda e Liz Solari  interpreta la Monnalisa apparendo attraverso la cornice d’oro.
Inizia una sorta di balletto d’epoca sulle note della canzone “Buonasera signorina Buona sera”, e durante la sequenza avviene un cambio in stile anni 50, con le ballerine vestite di abiti colorati a pois, sottogonne ampie di tulle e grandi fiocchi, ammetto… molto carini, anche nell’effetto del movimento; sulla fine del balletto è riapparsa Liz Solari indossando un abito nero a sottana che non c’entra nulla e non ho proprio capito l’accordo con l’insieme.

Ultimo ospite Alberto Angela, vestito sempre al suo solito modo sportivo.
Finisce la prima puntata del programma mentre Brignano canta una canzone

Giovanna Silvestri: Costume designer & Stylist, dal Cinema alla Televisione al Musical teatrale. Con base a Roma è una delle più acclamate Costume Designer Stylist in Italia; ha lavorato per oltre 30 anni con i più importanti personaggi della televisione nazionale Italiana. Creatrice di look ha progettato costumi di ogni genere, specializzandosi in Abiti da ballo, Musical e Prime TV Show. In procinto di insegnare all’estero, anche ai Cinesi, la scuola di Moda e Costume

PORTFOLIO:  http://www.krop.com/giovannasilvestri/   

LINKEDIN:  http://it.linkedin.com/pub/giovanna-silvestri/3b/922/886/

http://themodeisinthemind.blogspot.it/



0 Replies to “L’eleganza del costume: il meglio d’Italia”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*