Una donna per amica? la Castà ci crede davvero


Considerazioni e riflessioni sul tema della pellicola


È una domanda che ci facciamo da sempre , le risposte sono soggettive e dividono la schiera degli eventuali sostenitori, tra cui in maggioranza, ci sono le donne. Comunque il concetto base è cosa s’intende per amico, un sostantivo molto abusato spesso a sproposito. Lo si nomina con estrema semplicità , anche nel caso di sole conoscenze, come quelle che ti trovi quando inizi a convivere e subisci con amore le vecchie amicizie di lei o di lui.

“Chi trova un amico è come se avesse trovato un tesoro”, sentenzia Pitagora e Marcel Proust”Credere che l’amicizia esista è come credere che i mobili abbiano un’anima”. Vai a capire.

  Ritengo che un’ amicizia vera nasca in prima battuta a pelle , arriva dal gradimento fisico di una persona e dalla prima sensazione, la simpatia,il resto lo faranno e lo cementeranno nel tempo quelle ripetute dimostrazioni di stima, affettive e anche pratiche.

Da dove nasce l’inizio di un amore fra un uomo e una donna? Nasce proprio da queste primarie sensazioni, il gradimento della persona e la simpatia per farlo fiorire,dopo dovrà arrivare la sostanza, cioè le dimostrazioni d’amore che sono un complesso di sentimenti, stima, tolleranza, dedizione, sacrificio, amore che devono arrivare ovviamente da ambo le parti per condividere un progetto di convivenza. E’ il segreto per far durare nel tempo la straordinaria favola della vita.

Questa storia è stata raccontata nelle diverse forme da scrittori e dal cinema. Su tutte, la magnifica pellicola firmata da Woody Allen con Meg Ryan “Harry ti presento Sally”, del 1989, un’amicizia che dura nel tempo anche per brevi periodi, dove lui ci prova ripetutamente senza risultato. Alla fine, dopo anni, i protagonisti si ritrovano a letto quasi inconsapevolmente.

Ebbene un’altra delicata analisi  sulla possibile esistenza dell’amicizia tra un uomo e una donna la propone Giovanni Veronesi in “Una donna per amica”, un regista sensibile che mette a confronto una eterea Laetitia Casta dotata di fascino e delicatezza con lo stralunato e bravissimo attore Fabio De Luigi. Una coppia di forte attrazione, simpatica che fa ridere, sorridere e pensare, senza volgarità gratuite che spesso infiocchettano certe brutte commedie nostre. Con loro un cast di bravi e belli, Valentina Lodovini, Adriano Giannini, Valeria Solarino, con Geppy Cucciari,Virginia Raffaele,Monica Scattini,Flavio Montrucchio e Antonia Liskova.Una storia mai banale che racconta il complicato rapporto fra uomini e donne.Il film è ambientato in Puglia e nel Salento, una fantastica cartolina naturale invitante. Grande spazio alla improvisazione di Fabio De Luigi , alla sua naturale vis comica, un film sottile, dialoghi brillanti, una storia molto gradevole , su un tema importante e mai risolto.

“Quando ho letto il copione , l’ho trovato molto interessante e ho trovato la storia un tema universale – dice la Casta – io credo che possa esserci la possibilità di una amicizia fra un uomo e una donna, anche se non l’ho provato sulla mia pelle. E’ come un fantasma per noi donne, un ideale irrealizzato, quello di trovare un amico davvero disinteressato “.

Ci credo sinceramente, vedendola parlare con quella soavità femminile tutta francese, siamo convinti nel suo caso, che sia davvero impossibile che le possa accadere di trovare un amico davvero disinteressato.

,



0 Replies to “Una donna per amica? la Castà ci crede davvero”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*