Suor Cristina, la più bella sorpresa di The Voice 2


La suora che è diventata un simobolo e ha meravigliato tutti


Una giovane che è riuscita a conquistare il cuore di J-Ax cantando No one di Alicia Keys, bocche aperte, facce meravigliate, pubblico in piedi che non riesce a smettere di applaudire e gridare “sorella sorella”. Raffaella ha gli occhi spalancati, J-Ax piange a singhiozzi: un miracolo? No, semplicemente una suora rock, con un talento innato ed un entusiasmo genuino, che sul palco di The Voice si è presentata con tanto di velo, abito d’ordinanza e croce al collo.

Amante del canto fin da bambina, quando di avvicinarsi a Dio non aveva alcuna intenzione, anzi con la chiesa era proprio arrabbiata, ma è proprio grazie ad un musical organizzato da alcune suore che inizia ad avvicinarsi alla Fede fino a trovare l’Amore per eccellenza. Insicura nella vita, arriva in tv spinta dalle sue Superiori, sul palco però l’insicurezza passa “Sono sicura perché affianco a me c’è sempre qualcuno e quindi non sono mai sola”: sale sul palco come missionaria e The Voice diventa la sua missione.

Una gran bella sorpresa e a sbalordire non è solo la sua voce ma anche la sua personalità, in un momento in cui i giovani sono più distanti che mai dalla chiesa e credere in Dio sembra essere quasi motivo di vergogna, arriva una ragazza che parla a tutta Italia con una semplicità disarmante a cui forse non siamo più abituati: “La fede non mi ha tolto nulla, anzi mi ha arricchito, mentre prima cantavo solo con la tecnica ora invece c’è emozione”.

Una suora vera, anzi “verissima” come lei stessa si descrive, che si mette in gioco e non ha paura di giudizi, che alla domanda di Raffaella Carrà “Ma come ti è venuto in mente di venire a The voice?”, risponde con tutta tranquillità “Ho un dono e ve lo dono”. Ed il suo dono non è solo la voce ma il messaggio che sta mandando, testimonianza di spiritualità ma soprattutto dimostrazione di una chiesa che cambia e si apre. Cristina è una suora in tv che non attira critiche ma una valanga di entusiastici commenti, e il pubblico ha apprezzato la sua simpatia e la sua forza, ha rispettato la sua vocazione.

C’è sorpresa nel vedere una suora sul palco di un talent ma Cristina è una forza della natura, pronta a scatenarsi mentre canta, a rispondere alle battute di Piero Pelù. E alla Carrà quando le chiede: “Ma secondo te cosa si dice in Vaticano che ti sei presentata a The voice?” lei dice “Mi aspetto una telefonata da Papa Francesco – e subito aggiunge – lui ci invita ad uscire, ad evangelizzare, a dire che Dio non toglie niente anzi ci dona ancora di più”.

Il primo a riconoscere qualcosa in lei è J-Ax e la giovane suora non riesce ad ignorare le lacrime del rapper, il suo sorriso dopo averla vista, le mani tra i capelli dopo un suo acuto. “Se avessi trovato te da bambino quando andavo a messa, a quest’ora sarei Papa” commenta il coach e la giovane suora ribatte: “Mi sono detta che sarei andata dal primo che si fosse girato” e, sorprendendo tutti ancora una volta, lo sceglie come suo maestro, così “Il diavolo e l’acqua santa” si ritrovano in squadra insieme.



0 Replies to “Suor Cristina, la più bella sorpresa di The Voice 2”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*