x

Connect with us

x

Opinioni

La Tv in tv? Meglio Sbandati di Tv Talk. E Fiorello: siete spocchiosi

La Tv in tv? Meglio Sbandati di Tv Talk. Riflessioni sui due programmi e le motivazioni per le quali l'appuntamento con Gigi e Ross è da preferire a quello gestito da Massimo Bernardini

Pubblicato

il

La Tv in tv? Meglio Sbandati di Tv Talk. Riflessioni sui due programmi e le motivazioni per le quali l'appuntamento con Gigi e Ross è da preferire a quello gestito da Massimo Bernardini
Condividi su

Ebbene, seppure gli ascolti siano sempre su buoni livelli, il gradimento del pubblico è in calo. Non tutti infatti ci si rispecchiano con i temi e soprattutto i commenti del conduttore Massimo Bernardini, della sua squadra e degli ospiti in studio.

A rimarcare lo status di Tv Talk ci ha pensato anche Fiorello in collegamento da Sanremo per La Vita in diretta: “Lo sapete che siete spocchiosi. Guardate e giudicate tutti sempre dall’alto in basso”. In pratica lo showman siciliano ha lanciato qualche frecciatina, descrivendo Bernardini e soci come una casta chiusa di sapientoni, per poi aggiungere una frase sibillina: “Non capisco perché non mi abbiate mai invitato”.
Il programma è finito anche nel mirino dei social dove si trovano tante opinioni discordanti e critiche nei confronti di Bernardini e la sua squadra. E non ci stiamo riferendo soltanto ai leoni della tastiera. Ma a coloro che esprimono – e sanno esprimere a modo – il proprio parere.

La puntata in cui si è parlato di Al Bano e Romina Power ha avuto molti post e tweet negativi da parte del popolo social che non ha gradito l’abbassamento di livello degli argomenti, scesi al gossip di bassa classifica. “Ma è tv Talk o Pomeriggio 5” si sono chiesti su Twitter. Altri hanno posto l’accento criticando un diverso aspetto: “Troppa spettacolarizzazione e meno analisi, meglio spegnere TvTalk”.
A proposito di critiche, in una recente puntata è andata in onda la celebrazione di Michele Santoro, nonostante il conduttore abbia appena chiuso la prima parte di stagione con gli ascolti più bassi della sua carriera tv. Addirittura su Twitter hanno scritto: “occhio che a Tv Talk tra poco limonano con Santoro”.

Preso di mira anche Bernardini, che la gente vede meno critico del passato, più imborghesito e a tratti sdolcinato con gli ospiti come se avesse bevuto litri di orzata e latte di mandorla. Non solo, troppo spesso il pubblico a casa gli imputa di seguire tesi precostituite, come se volesse già indirizzare la trasmissione verso una corsia preferenziale stabilita in precedenza.

Comunque alla fine Santoro non è stato incalzato sui motivi del netto calo degli ascolti, bensì celebrato con applausi e standing ovation dei presenti come se si pendesse dalle sue labbra. E il teletribuno, che sa bene come sfruttare la telecamera, ha distribuito pillole di saggezza sulla par condicio, la politica e le docufiction.


In crescita invece, sia nel gradimento sia negli ascolti, l’altro programma che si occupa dei programmi tv, Sbandati, in onda su Raidue. I temi e i personaggi saranno pure “sbandati” di nome e di fatto, tuttavia divertono e danno quell’effervescenza al programma che Tv Talk ha smarrito durante il lungo cammino. Forse perché si prendono tutti molto meno sul serio di quanto si faccia nel programma di Bernardini.


Condividi su

Marco Castoro, giornalista freelance, professionista dal 1990. Oggi: scrive di televisione da 20 anni. Collaboratore de Il Messaggero. Titolare della rubrica Tele&Visioni sul Messaggero.it. Collaboratore de Il Corriere dello Sport e di RTL102.5. Blogger del Fattoquotidiano.it e www.marcocastoro.it. Ieri: vicedirettore "La Notizia". Caporedattore centrale e giornalista parlamentare a Italia Oggi. Caporedattore centrale e capocronista al Tempo. Inviato ai Mondiali di calcio Italia '90 e al terremoto di Nocera Umbra.

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

ARCHIVIO

Maggio 2022
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Seguici su:

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it