La Settimana Tv 14- 20 aprile – Il Meglio e il Peggio della programmazione


La Settimana Tv 14- 20 aprile – Il Meglio e il Peggio della programmazione. Bye Bye Isola, ecco il GF.


Si è conclusa L’Isola dei Famosi. Meno male, verrebbe da dire. È stata un’edizione deludente. Non negli ascolti, che tutto sommato hanno tenuto una buona media, ma per i contenuti. Tutti insufficienti.

Dalla conduzione di Alessia Marcuzzi, che in più di un’occasione non ha saputo tenere le briglie ai cavalli impazziti, all’opinionista Daniele Bossari, troppo lesso rispetto a Mara Venier che di energie, entusiasmo e ironia ne ha da vendere. E lo ha dimostrato. Per non parlare poi dell’inviato Stefano De Martino, lento e impacciato. I naufraghi, poi, non sono stati gran cosa. Il vincitore Gaspare è stato il meno peggio. Se non ci fosse stato il canna-gate a mantenere deste l’attenzione e la curiosità, sarebbe stata un’edizione anonima.

Finito un reality ne comincia subito un altro. Anche perché senza la Champions League free e i reality, Canale 5 sarebbe molto indietro nella classifica degli ascolti. Barbara d’Urso ha alzato il sipario sul Grande Fratello. Partenza, più o meno sui livelli previsti (del resto la prima puntata è quasi sempre un successo), ora non resta che aspettare. Certo, vedere la D’Urso anche la sera fa pensare quanto Canale 5 non abbia lavorato bene nella crescita di conduttori e conduttrici. Praticamente tolte le magnifiche 4 c’è il vuoto.

Barbara D’Urso

Nel resto della settimana c’è da registrare l’ottima partenza della Corrida di Carlo Conti. Ottima per gli ascolti, non certo per il programma che non entusiasma più di tanto.

Il solito bottino pieno di share delle fiction di Raiuno, il Commissario Montalbano e Don Matteo. Mentre il Cacciatore di Raidue si è chiuso con un finale che ha lasciato tutti perplessi. Un po’ come gli ascolti della prima stagione. Così come stenta a decollare negli ascolti Questo Nostro Amore 80, serie battuta nettamente nella sovrapposizione con il Grande Fratello.

Ancora una buona settimana per quei due mattacchioni di Pio e Amedeo che, al timone di Emigratis, giovedì si sono presi la soddisfazione di fare più share di The Voice of Italy su Raidue e di Canale 5.
Tra i talk ottimo Giovanni Floris, i cui ascolti – sudati come le camicie di Matteo Salvini – hanno raggiunto una media invidiabile che supera nettamente l’8%.

Clamoroso tonfo di Carlo Cracco, su Nove con Confidential, che non ha raggiunto nemmeno l’1%. Mentre Prima dell’Alba con Salvo Sottile si conferma negli ascolti, nonostante lunedì scorso avesse contro la finale dell’Isola, Montalbano e Fabio Fazio.

Bella la puntata-inchiesta di Atlantide con Andrea Purgatori sul caso di Emanuela Orlandi. Meritava sicuramente una percentuale di share più alta del 3%.



0 Replies to “La Settimana Tv 14- 20 aprile – Il Meglio e il Peggio della programmazione”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*