Bitter sweet – ingredienti d’amore | puntata 21 giugno | Bulut


Bitter sweet - ingredienti d'amore | puntata 21 giugno | Bulut viene affidato agli zii Hakan e Demet. Ma tutto è accaduto grazie ad alcuni documenti segreti trafugati.


L’appuntamento è fissato su Canale 5 ogni giorno dal lunedì al venerdì nel day time pomeridiano.

Ecco le anticipazioni degli eventi che accadono oggi

Bulut, per volere del giudice, e’ stato dato temporaneamente in affidamento agli zii Hakan e Demet, grazie ad alcuni documenti segreti che sono stati trafugati. Il bambino e’ scioccato e Nazli viene invitata a fargli visita. Lo scopo in realtà è un altro: convincerla a lavorare in quella casa, piuttosto che da Ferit. La proposta non alletta la ragazza, ma si sente in dovere di aiutare il bambino per quanto in suo potere. Decide percio’ di prendersi un giorno per pensare, ma una nuova scoperta la dissuadera’.

Ricordiamo che il bambino è rimasto orfano di entrambi i genitori morti in un incidente dal quale lui stesso si è salvato miracolosamente. E lo zio Ferit è fermamente intenzionato a continuare a lottare per l’affidamento del nipote.

Bitter sweet – ingredienti d’amore | cast e regia

Recitano i seguenti attori: Özge Gürel (Nazli), Can Yaman (Ferit Aslan), Hakan Kurtas (Deniz), Öznur Serceler (Fatosh), Ilayda Akdogan (Asuman), Balamir Emren (Engin), Necip Memili (Hakan) e Turks Turan (Alya). La regia è di Çağrı Bayrak.

Bitter sweet – ingredienti d’amore | gli ascolti

Continua a crescere il gradimento di pubblico e di d’ascolti per la soap opera turca. Il prodotto, che sta sostituendo Uomini e Donne nei mesi estivi, ha superato il 19% di share. La scelta di Canale 5 si è rivelata, dunque, giusta.



0 Replies to “Bitter sweet – ingredienti d’amore | puntata 21 giugno | Bulut”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*