Doc nelle tue mani serie tv su Rai 1 dal 26 marzo con Luca Argentero


La vicenda è tratta da una storia vera il cui protagonista, il dottor Pierdante Piccioni, ha ispirato il medico della serie.


Ha per titolo Doc nelle tue mani la nuova serie tv che Rai 1 trasmette a partire dal 26 marzo 2020. L’appuntamento è in prima serata per otto settimane consecutive e un totale di otto puntate. Protagonista principale è Luca Argentero nel ruolo di un medico che ha perso la memoria.

La serie inizialmente aveva come titolo Meno dodici.

Doc nelle tue mani attori

Doc nelle tue mani serie tv – trama generale

Protagonista della nuova serie tv Doc nelle tue mani è il dottor Andrea Fanti (Luca Argentero). Il medico subisce un gravissimo incidente stradale che lo riduce in coma. Quando si risveglia si accorge che la sua memoria è rimasta indietro di 12 anni.

Infatti il trauma cranico riportato gli ha provocato una lesione alla corteccia cerebrale. Si ritrova così a ricordare la sua famiglia ed i suoi cari soltanto nella situazione in cui si trovavano 12 anni prima. Il suo ultimo ricordo risale al momento in cui aveva accompagnato il figlio Tommaso a scuola. All’epoca il bimbo aveva 8 anni. Si ritrova cioè indietro nel 2001, dodici anni prima della realtà in cui vive. Inoltre ricorda l’Italia in cui c’era ancora la Lira.

E così il dottor Fanti si ritrova a considerarsi quasi un alieno. Si guarda allo specchio e non si riconosce perché nel frattempo è invecchiato di 12 anni. E si rende conto che la società intorno a lui è profondamente mutata. I figli sono cresciuti e non sono più i bimbi di 8 e 11 anni che lui ricordava all’epoca dell’incidente. Oggi sono adulti e iscritti all’università.

Anche la moglie gli appare come un’estranea. Dodici anni hanno inciso sul suo fisico. Adesso è una donna non più giovanissima, con qualche ruga e con i capelli corti.

Per il dottore è un vero e proprio trauma. Ed allora ha un solo obiettivo: riappropriarsi della propria vita e di tutti gli anni che gli sono stati rubati.

Doc nelle tue mani quante puntate

Doc nelle tue mani ispirato ad una storia vera

La vicenda raccontata in Doc nelle tue mani è ispirata ad una storia vera. Il medico che ha vissuto realmente un tale dramma è il dottor Pierdante Piccioni, primario all’ospedale Maggiore di Lodi. Il medico si trovava a bordo della sua auto ed è finito fuori strada sulla tangenziale di Pavia a causa di un malore. Si risvegliò dal coma in cui era precipitato il 31 maggio del 2013. Il medico ha scritto un libro in cui ha raccontato la sua vicenda e tutti i sacrifici che ha affrontato per riappropriarsi degli anni perduti.

Quando ha ripreso in mano la sua vita ha ripreso il suo ruolo di primario nell’ospedale di Codogno nel Lodigiano. Ha dovuto naturalmente aggiornarsi perché la medicina nel frattempo si era molto evoluta.

Doc nelle tue mani – il cast della serie tv

Di seguito il cast completo della serie Doc nelle tue mani

  • Matilde Gioli
  • Luca Argentero
  • Sara Lazzaro
  • Simona Tabasco
  • Giovanni Scifoni
  • Beatrice Grannò
  • Silvia Mazzieri
  • Alberto Boubakar Malanchino
  • Pierpaolo Spollon
  • Gianmarco Saurino


2 Replies to “Doc nelle tue mani serie tv su Rai 1 dal 26 marzo con Luca Argentero”
  • Avatar

    Marco

    Scusate ma cambiate la recensione, non c’entra nulla con la trama della serie , nella prima puntata non ha avuto un incidente stradale ma hanno tentato di ucciderlo sparandogli, e l’ultimo ricordo del figlio non è assolutamente quando accompagnarlo a scuola.

    • Redazione

      Redazione

      Gentile lettore, innanzitutto l’articolo che ha letto non è la recensione, ma l’anticipazione da noi fatta lo scorso 5 marzo. Ci si riferisce alla storia vera del Dott. Pierdavide Piccioni che, nella realtà, ha avuto un incidente d’auto. La serie televisiva è solo ispirata alla vicenda realmente accaduta. É stata sceneggiata e drammatizzata per catturare la curiosità e l’emozione del pubblico.

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*