Connect with us

Soap e serie tv

Blanca fiction diretta conferenza stampa: le dichiarazioni dei protagonisti

La diretta dell'incontro con la stampa dei protagonisti della nuova fiction di Ra1 1: dichiarazioni, anticipazioni.

Pubblicato

il

La diretta dell'incontro con la stampa dei protagonisti della nuova fiction di Ra1 1: dichiarazioni, anticipazioni.
Condividi su

Blanca fiction conferenza stampa. Nella giornata di giovedì 18 novembre alle ore 12 prenderà il via l’evento di presentazione della nuova fiction targata Rai 1 Blanca, con protagonisti Maria Chiara Giannetta, Giuseppe Zeno e Pierpaolo Spollon

Blanca fiction Maria Chiara Giannetta

Blanca fiction conferenza stampa: anticipazioni, trama, cast

La serie andrà in onda dal 22 novembre sulla prima rete della tv di Stato. Si tratta di un  crime drama liberamente tratto dall’omonimo romanzo di Patrizia Rinaldi. Protagonista principale della narrazione è una giovane donna non vedente che ha la possibilità di realizzare il sogno che aveva sin da bambina: diventare una consulente della polizia.

Il ruolo di protagonista principale è interpretato da Maria Chiara Giannetta. Nel cast Giuseppe Zeno, Enzo Paci, Pierpaolo Spollon. La giovane Blanca ha perso la vista quando era poco più che una bambina in un drammatico incendio in cui morì la sorella maggiore.

Per la giovane non sarà facile ottenere la fiducia e l’apprezzamento dei suoi colleghi e capi. Ma alla fine ci riuscirà. Dovrà fare i conti con il commissario Bacigalupo (Enzo Paci), interessato solo vivere gli anni che lo porteranno alla pensione senza troppi problemi, e con l’ispettore Michele Liguori (Giuseppe Zeno), figlio di un nobile decaduto e di un’avvocatessa senza scrupoli.

La protagonista darà un contributo fondamentale alle indagini grazie alle sue capacità nel décodage, cioè analizzare nelle telefonate e nelle intercettazioni suoni e rumori che sfuggono a un udito meno sviluppato del suo. Nel cast della serie anche Antonio Zavatteri, Gualtiero Burzi, Federica Cacciola. La regia è affidata a Jan Maria Michelini e Giacomo Martelli

Blanca conferenza stampa diretta: Luca e Matilde Bernabei, Stefano Coletta

L’evento di presentazione prende il via con una performance del gruppo Calibro 35.

Maria Pia Ammirata di RaiFiction: “Serie evento. Da una cornice tradizione di un crime, dove al centro c’è un commissoriato, si può cambiare da un punto di vista completamente opposto. Si vedrà Maria Grazia in una vesta nuova. Intanto è una donna, poi c’è un terzo. La protagonista è una ipovedente, è l’amplificazione di tutti gli altri sensi si fa un nuovo racconto“.

A Blanca conferenza stampa si passa l parola a Luca Bernabei della Lux Vide: Più che una serie rock è una serie funk. “E’ un mix di musiche, colori, follia. Si parla di disabilità, ma la protagonista ha fatto della disibilità la possibilità di superare i problemi. La disabilità di ognuno di noi si può affrontare e superare”. ed ancora “é una fiction profonda dove si piange e si ride. Giallo fortissimo, dove si riderà e piangerà“. “Fiction fatta appositamente per Rai 1”.

Matilde Bernabei presidente Lux Vide: “Ogni serie è piena di innovazione, ma qui c’è un lavoro ulteriore. Si stanno chiudendo contratti in Francia, Spagna e altri Paesi. Un prodotto italiano in italiano che va in giro per il mondo“.

Direttore di Rai1 Stefano Coletta: “Fiction semplice ed immediata. Il valore dell’inclusione non è mai retorico e la messa in campo con un codice artistico che intreccia una dimensione non facile come quella della percezione. In questo caso percepisce in maniere diversa. Il tutto fatto con una grande credibilità. Quando si raggiunge l’inclusione e la credibilità si possa vincere. La contaminazione tra varie espressione consente comunque di guardare la fiction con grande chiarezza”.

Si prosegue inoltre con gli elogi nei confronti dell’attrice che ha interpretato Blanca, che ha saputo portare in scena credibilità, intensità su Rai 1.

A Blanca conferenza stampa anche il vicedirettore di Rai Fiction Nardella: “La protagonista è una supereroina donna“. Grande elogio per chi lo ha scritto che ha saputo ideare e pi rappresentare tutto ciò.

Blanca conferenza stampa: innovazione e musica

Blanca conferenza stampa Calibro 35

Jan Maria Michelini parla a Blanca conferenza stampa: Si passa alle presentazioni di parte del cast: Pierpaolo Spollon, Giuseppe Zeno, Maria Chiara Giannetta. “Dietro il successo di una serie tv c’è il lavoro anche di Mario Ruggeri che ha scritto il primo copione di Blanca e altri. La collaborazione tra RAi e Lux ha consentito di innovare nel linguaggio, serie generalista, crime“.

Quindi spazio all’innovazione, ma anche alla musica. Il carattere di Blanca è un linguaggio che appartiene al mondo del funk ma in modo innovativo, sintetizzato dai Calibro 35“. Il regista porta sul palco della conferenza stampa Fiona, il cane che è stato gli occhi di Blanca.

Il Cast 

A Blanca conferenza stampa si parla dell’idea della stanza nera: “è levare la distrazione della vista per rimanere sul personaggio, visualizzando quindi quegli oggetti che vede. La tecnica dell’olofonia amplifica questa percezione“. Andrea Bocelli ha contribuito anche a dare dei consigli utili a Maria Chiara Giannetta.

Maria Chiara Giannetta: “Esperienza stupenda. Incontro con Andrea è stato emozionante. E’ stato utile per capire come un cieco si muove nel suo ambiente. Ad un certo punto Bocelli è corso giù per tre rampe di scale, da qui l’idea che un non vedente puo’ fare davvero tutto. Noi facciamo vedere il limite di un essere umano, non di un non vedente. I limiti che vedremo non saranno riconducibile alla sua disabilità“.

Si utilizzerà l’ecolocalizzazione per capire dove si trovano gli oggetti nello spazio circostante. Quando Blanca sente la pioggia si sente a suo agio.

Giuseppe Zeno: “La serie ha delle note di innovazione. Ho piacere di far parte di un progetto ambizioso come Blanca. Maria Chiara si è donata completamente. Jan mi mette in soggezione. In ogni provino tremavo. E’ riuscito a dare un’impronta precisa. Ho imparato tante cose dai progetti fatti in passato, quindi non puoi fare altro che migliorare. Sicuramente ho imparato tantissime cose in più. L’entusiasmo è tantissimo“.

Piepaolo Spollon: “La normalità in questa serie non c’è , è tutto oltre l’ordinario. Se c’è una cosa che può insegnare questa serie è un modo diverso per approcciarsi alla disabilità. E l’ironia è la chiave per farlo” ed ancora: “Dal punto di vista attoriale è stato impegnativo. Cercavo gli occhi, poi mi ricordavo e quindi era tutto diverso“.

Si passa poi a fare un applauso a  Giacomo Martelli, anche lui regista di Blanca.

Le domande dei Giornalisti

Jan Michelini: “La citta di Genova è stata la cornice perfetta per ambientare Blanca. Città multietnica, i vicoli, il porto con i suoi ferri perfetta per la soronità e Camogli dai colori variopinti che riporta al romanticismo”.

Maria Chiara Giannetta: “Bocelli mi ha detto che non c’è niente che non si può fare. Essere diretti, il carattere il temperamento di Andrea ho assorbito per Blanca. Ma le sue ispirazioni sono anche altre”. Luca Bernabei racconta anche dei trucchetti di Bocelli: come quella di guardare negli occhi il suo interlocutore, per non metterlo in soggezione.

Giuseppe Zeno in replica a chi gli chiede in che cosa questo ispettore è diverso rispetto al passato: “Si distingue per la risolutezza, un cane sciolto. Rassegnato ai mari del mondo, convinto che non si possono salvare tutti. Spento, che fatica ad aprirsi all’amore. Ma quando percepisce il modo di sentire il modo di vedere di Blanca, allora in Liguori scatta una molla“.

Enzo Paci: “Il personaggio che interpreto comanda questo commissariato in modo stanco. Indolente, come tanti genovesi. L’incontro con Blanca per lui è una rottura di scatole. Una cosa in cui vedo una vera disabilità. Lei porta l’occasione di fare un passo avanti da un punto di vista umano“.

A chi chiede se c’è evidenza scientifica sui superpoteri di Blanca, replica la Giannetta: “Io ho lavorato molto sullo spostamento dell’attenzione“. Il regista aggiunge che Blanca è anche una psicologa.

Su lavoro della fotografia e su concetto di inclusività e disabilità. Il regista risponde: “La scelta della color è stata fatta in considerazione del progetto dei costumi e ambientazione”.  “Blanca è un riadattamento di romanzi di Patrizia Rinaldi. Il racconto della disabilità è già stato in partenza messa da parte. Abbiamo voluto raccontare che Blanca non vive la sua disabilità come un problema, piuttosto lo è per la comunità che la circonda”.

La forza del racconto popolare di Rai 1 è quello di raccontare il punto di vista di tutti. Su tema di disabilità e handicap si farà molto altro. La disabilità è un altro modo di vivere” sottolinea il direttore di Rai Fiction.

Ci sono riferimenti a fatti realmente accaduti oltre il ponte Morandi: La serie non è ispirata a fatti realmente accaduti, si cita solo Ponte Morandi.

Quale il momento più difficile, facile? A Blanca conferenza stampa il regista risponde dicendo che al mattino si iniziava con il funk di Calibro 35, che ha firmato la colonna sonora. Momenti difficili: molte le scene girate sotto l’acqua, siamo andati a cavallo, in mare. Insomma è successo di tutto, ma il divertimento è stato sempre presente.

 


Condividi su
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Seguici su:

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it