Connect with us

Soap e serie tv

Fabrizio De André. Principe Libero: la conferenza stampa in diretta

Fabrizio De André. Principe Libero, la conferenza stampa in diretta del film tv sul cantautore, che arriva nelle sale il 23 e 24 gennaio in una versione per il grande schermo.
Maria Lucia Tangorra

Pubblicato

il

Fabrizio De André. Principe Libero, la conferenza stampa in diretta del film tv sul cantautore, che arriva nelle sale il 23 e 24 gennaio in una versione per il grande schermo.
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

In questi anni è in atto un cambiamento“, esordisce Tinny Andreatta, responsabile di Rai Fiction. “Molte di queste trasformazioni le abbiamo fatte con Angelo Barbagallo ed è la prima volta che andiamo al cinema prima con una distribuzione come Nexo Digital. È una biografia diversa dal solito, bisogna tradire per coglierne l’essenza. Co-protagonista sono le musiche di De André. Sono le canzoni che ci han guidato. Tutti insieme abbiamo scelto il protagonista, che ha avuto la capacità di non cadere nel mimetismo e in questa storia ci ha accompagnato per mano Dori Ghezzi”.

A parlare adesso è proprio Dori Ghezzi: “questo è e non possiamo più cambiarlo. Abbiamo messo il nostro cuore, con sceneggiatori che son stati attenti al Fabrizio uomo. Io ho voluto dare fiducia anche a dei giovani, come aveva fatto Fabrizio con Piovani e De Gregori e lo dico un po’ con presunzione. Abbiamo provato senza dar per scontato nulla. In certi casi han dovuto convincere me e viceversa. Tutto questo non poteva cominciare senza il protagonista e, se abbiamo atteso tanto era per avere lui, Marinelli”.

“La mia più grande sofferenza è stata quella di dover lasciar fuori molte persone e collaboratori com’è accaduto con Nina a cui ha dedicato una canzone. Abbiamo dovuto far delle scelte optando per aspetti meno noti”, aggiunge l’artista confessando di esser in attesa e in ansia per quello che è arrivato a noi (abbiamo appena assistito alla proiezione) e arriverà al pubblico. “Penso che questo film piacerà soprattutto a chi ha conosciuto Fabrizio”.

Il regista Luca Facchini le fa eco “mi sento molto beneficiato dalla sorte. Si parla di De André di cui sono un fan sfegatato da sempre e penso di averlo compreso sempre di più perché c’è stato un grande studio. Penso che Luca non lo interpreti, lo rappresenti. Con tutti gli attori abbiamo cercato di portarci dentro i personaggi”.

Interviene il protagonista Luca Marinelli: “Mi sento molto fortunato, è stata un’esperienza veramente molto bella. In quel periodo mi son sentito un uomo migliore, poi ritornar a me è stato abbastanza deludente”.

“L’attore giusto sarà quello che dirà io non son in grado di cantare Fabrizio De André”,la Ghezzi rivela che è stato questo il pensiero che espresse al regista e così è accaduto con Marinelli. “Il primo incontro è stato a Milano con mia figlia e il suo compagno. Non so se ve ne siete resi conto ma anche Il Pescatore lo ha rifatto lui“.
Continua Marinelliio ero veramente terrorizzato e non avevo idea di come e cosa fare. Ho pensato che la cosa migliore fosse creare un personaggio in questo universo di finzione che era il nostro film e questo mi ha conferito un po’ più di tranquillità. Quello che ho realizzato è una mia idea“.

Fabrizio De André. Principe Libero | le domande

Quanto lavoro è stato necessario per preparare per le parti cantate, visto che sono molto credibili?
Luca Marinelli: “è stato un lavoro meraviglioso, parallelo, Dori mi ha tenuto per mano in questo percorso. Non dimenticherò mai quando abbiamo inciso ‘La canzone dell’amore perduto’. Grazie a tutti i musicisti“.
La Ghezzi ci tiene ad aggiungere che l’ha conquistata pure l’interpretazione di Matteo Martari di Luigi Tenco.È stato commovente lavorare a questo progetto. Dopo che abbiamo finito di girare la scena del sequestro c’è stato un applauso della troupe e questo è sintomatico di quanta partecipazione ci fosse”. 
Il co-sceneggiatore, Giordano Meacci, spiega: “tutto il mondo poetico di De André si è tentato di farlo trasparire dai dialoghi, compresi quelli con Tenco. Volevamo raccontare come l’arte si crea. C’è un uomo che vive incontrando le persone intorno”.
L’altra sceneggiatrice, Francesca Serafini, completa questo pensiero: “noi lo abbiamo incontrato. Per noi era una specie di dio, il rischio era cadere nell’agiografia. La strada all’inizio è stata quella di seguire la Buona Novella. Abbiamo rimpianto di lui ciò che ci è stato tolto lasciando ai margini i miracoli”.

Il rappresentante di Nexo Digital rivela: “Barbagallo mi chiese se ci fosse la possibilità di portarlo sul grande schermo. La distribuzione avverrà su 300 sale, la reazione è stata incredibile da parte dei fan e in maniera diffusa su tutto il territorio. Speravamo si creasse interazione, vogliamo dar vita a eventi dove ci sia partecipazione sociale“.

Angelo Teodoli, direttore di RaiUno “sono contento perché l’arte sta entrando sempre più nella nostra offerta, basta guardare le prime settimane di quest’anno. Questo film tv verrà trasmesso qualche giorno dopo la conclusione del Festival di Sanremo”.
Domanda per la Bellé-Ghezzi
“Come si è misurata con il personaggio?”
Con Dori ci siamo incontrate subito, a Milano, a casa sua, trascorrendo tantissimo tempo insieme, con lei che si è aperta totalmente. Certo averla sul set mi terrorizzava, ma sapevo che era lì per amore del film e di tutti. Avere il proprio personaggio dietro il monitor ti porta a rispettarlo ancor più”.
Segue a ruota Elena Radonicich-la prima moglie, Puny:questo progetto è stato ammantato d’amore sin dall’inizio. È stato molto impegnativo, gratificante e doloroso a seconda dei momenti; un’opportunità di conoscere un artista in modo diverso e di metter in scena una donna così piena di limiti e fragilità”.
Davide Iacopini, ha il ruolo del fratello Mauro: “sono genovese, son cresciuto con De André e dare il mio contributo è stato bellissimo. Si percepiva che tutti noi volessimo raccontare qualcosa di importante. Lavorando a questo film ho cominciato a riascoltare i suoi pezzi in un’ottica diversa“.
Domanda per Dori Ghezzi
Vista anche la presenza importante di Cristiano De André (come personaggio), qual è stato il suo apporto alla mini serie?
Cristiano non ha ancora visto il film, quando lo vedrà chiedete a lui. Quando lo avrà visto, comprenderà quanto amore ci abbiamo messo.
Una riflessione: ci sembra che si senta poco il genovese
D. Ghezzi: “Sono nati entrambi a Genova (si riferisce a De André e Villaggio), ma Fabrizio non aveva la cadenza genovese, la sua famiglia era di origini piemontesi“.
 La conferenza stampa si conclude qui.

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Soap e serie tv

Un Passo dal Cielo 6 episodio Tanatosi su Rai 1 – trama, cast, finale

Il protagonista deve affrontare oggi i torbidi interessi di una miniera che è sorta da poco nella valle.
Anna Keller

Pubblicato

il

Una passo dal cielo 6 Tanatosi Rai 1
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Un Passo dal Cielo 6: I guardiani torna con l’episodio dal titolo Tanatosi. L’appuntamento è su Rai 1 alle 21:25 in prima serata. Ricordiamo ai nostri lettori che la puntata è fruibile anche in HD al canale 501.

I due protagonisti principali sono Daniele Liotti ed Enrico Ianniello nei ruoli rispettivamente di Francesco Neri e Vincenzo Nappi. I due, che tra l’altro sono anche amici nella vita, continuano ad operare nella nuova caserma di polizia a San Vito di Cadore.

Accanto ai casi di cronaca nera con i quali si trovano a contatto settimanalmente, i due sono anche veri e propri paladini dell’ambiente alla cui difesa e custodia sono preposti.

Le zone infatti dove si svolgono le vicende raccontate sono di ambientazione spettacolare e di una bellezza mozzafiato tra i boschi e i laghi alpini e le vette delle Dolomiti.

Una passo dal cielo 6 Tanatosi attori

Riassunto puntata precedente

Nella puntata precedente i due protagonisti avevano dovuto far fronte al caso di una rifugiata curda che era scomparsa nel nulla pur essendo incinta. Si era trattato, come aveva scoperto Francesco Neri, di una storia d’amore tra pastori osteggiata dalle rispettive famiglie.

Intanto mentre Francesco e Vincenzo indagavano, Dafne si era svegliata. La giovane cominciava a raccontare tutto quello che ricordava del suo passato.

Francesco e Vincenzo ascoltano con molta attenzione tutte le parti del racconto e cominciano a capire alcuni misteri intorno alla ragazza, ma immediatamente se ne propongono altri a cui dare risposte.

Una passo dal cielo 6 Tanatosi dove è girato

Un Passo dal Cielo 6 – trama episodio Tanatosi

Una giovane donna ingegnere mineraria viene ritrovata in fin di vita. Francesco e Vincenzo sono chiamati ad indagare tra gli interessi torbidi che la miniera, dove la giovane lavorava, ha portato nella valle. Scopriranno molto presto che questo attentato, insieme ad altri delitti del presente, affondano le radici in tempi lontani.

Vincenzo intanto viene a conoscenza di un evento importante nella vita di Francesco Neri. E deve prendere decisioni molto importanti che potrebbero mettere anche a repentaglio la loro amicizia.

In questo frangente, un anello dimenticato mette il commissario in una posizione difficile con Elda.

Una passo dal cielo 6 Tanatosi finale

Un passo dal cielo 6 – Il cast completo

Di seguito il cast completo della sesta stagione di Un passo dal cielo

  • Francesco Neri– Daniele Liotti
  • Vincenzo Nappi– Enrico Ianniello
  • Manuela Nappi– Giusy Buscemi
  • Carolina– Serena Iansiti
  • Huber Fabricetti– Gianmarco Pozzoli
  • Elda– Anna Dalton
  • Isabella Ferrante– Jenny De Nucci
  • Enrico Costa– Luca Chikovani
  • Giorgio– Filippo De Carli
  • Dafne– Aurora Ruffino
  • Emma Giorgi– Pilar Fogliati
  • Cristoph– Carlo Cecchi

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Soap e serie tv

La Unidad: trama, cast, finale della serie tv in onda su Rai 4

Dopo l'arresto del leader jihadista, la Spagna diventa il principale bersaglio dei terroristi. La Squadra di Polizia specializzata in antiterrorismo deve garantire la sicurezza nel Paese.
Irene Verrocchio

Pubblicato

il

La Unidad serie tv Rai 4
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Su Rai 4 stanno andando in onda gli episodi della serie tv La Unidad. E’ basata sulle testimonianze di professionisti che operano nel settore della lotta al terrorismo internazionale.

La prima stagione si compone di 6 episodi della durata di 50 minuti ciascuno. La serie spagnola, dalle atmosfere thriller e di azione, è ideata da Dani de la Torre ed Alberto Marini. E’ stata già confermata la seconda stagione.

La Unidad serie tv attori

La Unidad: regia, protagonisti, dove è girato

La regia è di Dani de la Torre e María Nieto. I protagonisti sono Nathalie Poza che interpreta Carla Torres e Michel Noher nel ruolo di Marcos. Marian Álvarez e Luis Zahera invece sono rispettivamente Miriam e Sergio.

Le riprese della serie tv si sono svolte in Spagna, Marocco, Francia e Nigeria. Le scene infatti sono state girate in Catalogna, Galizia, Tolosa. Ma anche a Lagos e a Tangeri che conta circa 950.000 abitanti.

Le musiche sono di Manuel Riveiro. Alberto Marini e Amèlia Mora si sono occupati della sceneggiatura mentre Josu Inchaustegui ha curato la fotografia. La serie, infine, è prodotta da Vaca Film in collaborazione con Movistar+.

La Unidad: trama della serie tv Rai 4

La serie tv ruota attorno alle vicende di Carla Torres. E’ sposata, ha una figlia ed è la Commissaria dell’Unità Investigativa di Polizia che si occupa della lotta al terrorismo internazionale, in particolare quello di matrice jihadista.

I suoi agenti si stanno occupando di un caso molto complesso ma al termine dell’operazione riescono a far arrestare Salah Al Garheeb. Si tratta del leader più ricercato al mondo. Carla e la sua squadra si godono il successo per il lavoro svolto mentre la Spagna diventa il principale obiettivo dei terroristi.

Sono infatti migliaia i seguaci di Salah pronti a sacrificare la propria vita pur di riuscire a liberarlo dalla prigione. E in molti sono già entrati a far parte del gruppo capeggiato dal figlio di Salah, Nadim, che sta organizzando alcuni attacchi nei minimi dettagli.

La Unidad serie tv dove è girato

Il finale della serie tv

Carla Torres e la sua squadra iniziano a studiare delle strategie che possano scongiurare i futuri attacchi terroristici ma l’impresa si rivela più ardua del previsto. La protagonista inoltre non deve solo occuparsi della Sicurezza della Nazione ma deve fare i conti anche con le sue vicende sentimentali.

Si sta infatti separando dal marito Carlos, che oltre ad essere il padre di sua figlia è anche uno dei suoi migliori agenti. Decidono così, di comune accordo, che le loro tensioni personali non devono in alcun modo influire sul loro lavoro.

Prima che la Spagna possa davvero essere in pericolo, l’ Unità Investigativa di Polizia dovrà infatti fare di tutto per sgominare la cellula terroristica.

La Unidad serie tv finale

La Unidad– il cast completo della serie

Ecco il cast della serie tv La Unidad ed i relativi personaggi interpretati:

  • Nathalie Poza: Carla Torres
  • Michel Noher: Marcos
  • Marian Álvarez: Miriam
  • Luis Zahera: Sergio
  • Raúl Fernández de Pablo: Roberto
  • Carlos Blanco: Ramón
  • Hamid Krim: Abdel Khader Maalouf
  • Mourad Ouani:Tarek
  • Fele Martínez: Sanabria
  • Francesc Orella: Jesús
  • Fariba Sheikhan:Nawja
  • Amina Leony: Amina
  • Mekki Kadiri: Ismail
  • Moussa Echarif è, invece, Myaz
  • Bouzan Hadawi: Nadim Al Garheeb
  • Alba Bersabé: Lúa
  • Pepo Oliva: Alberto Torres
  • Florin Opritescu, è invece, William
  • Karim El-Kerem: Munir
  • Pedro Nistal: Manuel
  • Paqui Horcajo, è infine, Sara

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Soap e serie tv

Buongiorno mamma prima puntata – primi misteri nella famiglia Borghi

Tutti gli eventi che accadono nella prima puntata della nuova serie interpretata nel ruolo dei protagonisti da Raoul Bova e Maria Chiara Giannetta.
Riccardo Chiaravalli

Pubblicato

il

Buongiorno mamma
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Buongiorno mamma è il titolo della nuova serie tv proposta da Canale 5 a partire da mercoledì 21 aprile 2021 con la prima puntata del ciclo.

L’appuntamento è in prima serata per un totale di sei puntate, ognuna composta da due episodi. Il racconto televisivo è ambientato ai giorni nostri, dal 1995 fino ad oggi. Ogni puntata ha la durata di un’ora e 40 minuti e le atmosfere sono drammatiche.

La regia è di Guido Manfredonia. Protagonisti principali sono Raoul Bova e Maria Chiara Giannetta nei ruoli rispettivamente di Guido ed Anna Borghi.

La produzione è della Lux Vide di Luca e Matilde Bernabei per RTI. La vicenda è liberamente ispirata ad una storia vera.

Le riprese si sono svolte in Italia, in particolare nel Lazio a Roma e dintorni. Location principale è stata la cittadina di Formello sede degli studi della Lux Vide. Alcune scene sono state girate anche sul lago di Bracciano.

Buongiorno mamma attori

Trama generale

La trama generale ha come protagonista la famiglia Borghi, composta da Guido e Anna che dopo aver combattuto a lungo per la loro storia d’amore finalmente sono una famiglia. In particolare Anna è una mamma speciale. Intorno a lei sempre i figli in cerca di consigli. La signora Borghi ha anche una maniera tutta propria di crescere i suoi figli e custodisce un segreto.

Guido Borghi, è il marito, e i due hanno quattro figli Francesca, Jacopo, Sole e il piccolo Michele. Vivono in una bella casa sul lago e sono tutti una famiglia speciale proprio come se ne trovano raramente. Tutto inizia con l’arrivo all’interno della famiglia Borghi di un’intrusa di nome Agata che ha alle spalle un trascorso burrascoso ed è in cerca della verità su sua madre Maurizia.

Buongiorno mamma dove è girato

Buongiorno mamma – trama prima puntata

La trama della prima puntata inizia con la conoscenza della famiglia Borghi. In particolare viene presentata la madre Anna che è davvero speciale per tutti i suoi cari. Ma è il padre Guido, preside del liceo locale, ad occuparsi dei ragazzi. La coppia infatti ha quattro figli: Francesca molto coscienziosa, Jacopo estremamente ribelle, Sole una ragazza geniale e il piccolo Michele.

L’arrivo di Agata, una misteriosa infermiera porta alla luce segreti tenuti nascosti per molto tempo. Intanto la famiglia comincia a trovarsi in serie difficoltà economiche. Infatti è venuto meno l’aiuto di nonna Lucrezia, una nonna molto elegante, forte e risoluta.

La signora è tra le personalità più in vista della zona. È sempre stata in conflitto con la figlia Anna nella quale ha voluto vedere la sua erede naturale. Ma si è dovuta però rassegnare davanti alle sue ribellioni.

Lucrezia è in perenne conflitto con i Borghi dei quali non ha mai accettato alcune decisioni. Vorrebbe che Francesca prendesse il suo posto, quel posto lasciato vuoto dalla figlia Anna. Ma la ragazza non è disposta ad assecondare la nonna.

Guido intanto a scuola conosce la nuova insegnante di sostegno, Miriam Castellani, mentre prova a sbloccare il fondo fiduciario costituito da Anna per i ragazzi.

Intanto i figli si mobilitano per aiutare il padre mentre Agata scopre il primo segreto nel passato di Anna e Guido.

Buongiorno mamma finale

Cosa sarà – il cast completo

Di seguito il cast del film Cosa sarà e i rispettivi personaggi interpretati dagli attori

  • Guido Borghi – Raoul Bova
  • Anna Della Rosa – Maria Chiara Giannetta
  • Miriam Castellani – Serena Autieri
  • Armando – Erasmo Genzini
  • Francesca Borghi – Elena Funari
  • Jacopo Borghi – Matteo Oscar Giuggioli
  • Sole Borghi – Ginevra Francesconi
  • Michele Borghi – Marco Valerio Bartocci
  • Agata Scalzi – Beatrice Arnera
  • Maurizia Scalzi – Stella Egitto
  • Lucrezia Della Rosa – Barbara Folchitto
  • Filippo Della Rosa – Filippo Gili
  • Vincenzo Colaprico – Domenico Diele
  • Elio Borghi – Giovanni Calcagno
  • Gregorio “Greg” – Giovanni Nasta
  • Federico – Federico Cesari
  • Greta – Rausy Giangarè
  • Piggi – Niccolò Ferrero

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it