É arrivata la felicità 2 | puntata 13 marzo | Orlando teme il tradimento di Angelica


É arrivata la felicità 2 | puntata 13 marzo | Orlando teme il tradimento di Angelica. La chemioterapia è entrata nel vivo e Angelica inizia a perdere i capelli. A questo punto si crea un vero e proprio misunderstanding tra la giovane donna e Orlando che teme di essere tradito con il medico della sua compagna.


Quinta puntata della seconda stagione di É arrivata la felicità. L’appuntamento è su Rai 1 in prima serata, alle 21:20, con i protagonisti Claudia Pandolfi e Claudio Santamaria che interpretano rispettivamente Angelica Camilli e Orlando Mieli. Come al solito sono due gli episodi in palinsesto i cui titoli sono rispettivamente “Quando hai cambiato acconciatura” e “Quando ho cominciato ad affidarmi troppo“.

É arrivata la felicità 2 | “Quando hai cambiato acconciatura”

All’inizio dell’episodio i telespettatori trovano Angelica (Claudia Pandolfi) che si è sottoposta già ad alcuni cicli di chemioterapia. La giovane donna un giorno mentre sta pettinando i suoi capelli si accorge con terrore che una ciocca le è rimasta in mano. Si rende conto che il suo fisico inizia a risentire delle conseguenze della chemioterapia. Per evitare di sentirsi a disagio e accorgersi giorno dopo giorno che la sua fluente chioma sta venendo meno, decide di radersi completamente. Ad aiutarla in questa decisione c’è Valeria (Giulia Bevilacqua). Insieme poi le due donne si recano ad acquistare una parrucca che sia il più somigliante possibile ai capelli veri di Angelica. Anche Giovanna (Lunetta Savino) è molto vicina ad Angelica e le assicura che non sarà mai lasciata sola in questo doloroso percorso.

Per dimostrare la propria solidarietà alla madre, anche le figlie di Angelica si tagliano i capelli a zero e indossano una parrucca per tutto il tempo in cui dovrà portarla anche la mamma. È un atto d’amore che fa commuovere Angelica. La famiglia sembra che si stia ricompattando intorno alla comune causa del dolore.

Angelica è in cura da un oncologo molto noto, il dottor Ravalli. Il professionista la sta seguendo passo dopo passo e la aiuta nelle fasi in cui la depressione si fa sentire in modo più intenso.

Intanto è arrivato il momento di preparare gli inviti per il matrimonio di Angelica e Orlando (Claudio Santamaria). Orlando si accorge che la compagna ha invitato anche il dottor Ravalli. E inizia a provare un po’ di gelosia nei confronti del professionista. Ma per evitare di dare un dispiacere ad Angelica tace.

É arrivata la felicità 2 | “Quando ho cominciato ad affidarmi troppo”

Man mano che trascorrono i giorni Orlando scopre delle telefonate sempre più frequenti di Angelica al professor Ravalli. Inoltre nota che la sua quasi futura moglie è sempre di umore allegro quando si ritrova a parlare del suo medico. E gli appuntamenti per verificare il suo stato di salute aumentano di settimana in settimana. Orlando si chiede il motivo di questo comportamento. Dopo averci pensato per alcuni giorni decide di parlarne con la sua partner. Non riesce più a tenere questo segreto dentro di sé e non vuole che il rapporto tra di loro possa essere intaccato da dubbi. Quando Orlando comunica ad Angelica che è quasi sicuro di un rapporto differente dall’amicizia tra lei e il medico, la giovane donna reagisce in maniera molto dura: gli dà un violento ceffone sulla guancia e lo lascia solo.

Inizia un periodo abbastanza imbarazzante per i due compagni. E una sera succede l’imprevedibile: mentre Orlando è al letto e sta per addormentarsi, sente la giovane donna parlare con Ravalli. E a questo punto i suoi dubbi diventano ancora più insistenti. Orlando ha deciso di andare fino in fondo e scoprire che cosa lega Angelica al suo medico.



0 Replies to “É arrivata la felicità 2 | puntata 13 marzo | Orlando teme il tradimento di Angelica”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*