Mondiali Russia 2018 | le partite di sabato 7 Luglio su Mediaset


Mondiali Russia 2018, le partite di sabato 7 Luglio su Mediaset. Si chiudono i quarti di finali con i match Svezia-Inghilterra e Russia-Croazia.


Svezia-Inghilterra | diretta e situazione

Dalle 16:00 su Canale 5 e Canale 5 HD (canali 5 e 505 del DTT) con la telecronaca di  Massimo Callegari ed il commento tecnico di Roberto Cravero va in onda Svezia-Inghilterra. A partire dalle 15:30, su Mediaset Extra FIFA World Cup e Mediaset Extra FIFA World Cup HD (canali 34 e 534 del DDT) andrà in onda Mai dire Mondiali: la Gialappa’s con i suoi numerosissimi ospiti commenterà il match in modo ironico.

La vera sorpresa di questo mondiale è senza dubbio la Svezia. Squadra non certo spettacolare ma solida all’inverosimile. Nell’ordine ha imbrigliato l’Italia negli spareggi, eliminato la Germania nei gironi di qualificazione e mandato a casa la Svizzera negli ottavi. In 3 delle 4 partite disputate non ha subito reti. La non convocazione di voluta Zlatan Ibrahimovic, dal ct Jan Andersson, ha solidificato il gruppo che ha riportato la nazione scandinava a centrare i quarti; l’ultima volta successe nel 1994.

Due vittorie contro squadre abbordabili come Tunisia e Panama, la sconfitta con il Belgio e poi il soffertissimo ottavo di finale contro la Colombia, eliminata in modo rocambolesco solo dopo i calci di rigore. L’Inghilterra brillante dei primi due match sembra scomparsa nel nulla e le difficoltà nel creare gioco aumenteranno di fronte alla solidità della Svezia. I britannici però possono contare su entusiasmo, gioventù, forza fisica e Harry Kane, il capocannoniere del torneo con 6 reti.

Svezia-Inghilterra | probabili formazioni

Svezia (4-4-2): Olsen; Krafth, Lindelof, Granqvist, Augustinsson; Claesson, Larsson, Ekdal, Forsberg; Berg, Toivonen. CT: Jan Andersson.

Inghilterra (3-5-2): Pickford; Walker, Stones, Maguire; Young, Lingard, Henderson, Dele Alli, Trippier; Sterling, Kane. CT: Gareth Southgate.

Russia-Croazia | diretta e situazione

Dalle ore 20:00 in diretta esclusiva su Canale 5 e Canale5 HD va in onda il secondo quarto di finale di giornata Russia-Croazia. La telecronaca è affidata da Sandro Piccinini, che sarà affiancato nel commento tecnico da Antonio Di Gennaro. Al termine della partita nuovo appuntamento con Balalaika – Verso la finale. Dalle 19:30 su Mediaset Extra FIFA World Cup e Mediaset Extra FIFA World Cup HD tradizionale appuntamento con i commenti ironici della Gialappa’s Band in Mai dire mondiali.

Nella storia dei mondiali, i padroni di casa hanno sempre fatto strada nel corso del torneo. Quest’anno, rosa alla mano, se era pronosticabile vedere la Russia agli ottavi, molto meno lo era immaginarsela ai quarti di finale. Gli ex sovietici centrano questo obiettivo per la prima volta e lo fanno battendo ai calci di rigori la Spagna super favorita. Il calore del pubblico e l’entusiasmo dovranno essere le armi in più.

Russia 2018 è per molti giocatori della Croazia, l’ultima opportunità di vincere qualcosa con la loro nazionale. Da anni la qualità della squadra ex jugoslava è di primissimo livello ma ai grandi appuntamenti hanno sempre steccato. In questo mondiale hanno dominato il girone D, poi si sono un po’ persi agli ottavi contro la Danimarca, centrando la qualificazione solo dopo una rocambolesca serie di calci di rigore. Tante le stelle di questo gruppo tra cui Luka Modric.

Russia-Croazia | probabili formazioni

Russia (3-4-2-1): Akinfeev; Fernandes, Kutepov, Sergei Ignashevich; Smolnikov, Kuziaev, Zobnin, Zhirkov; Golovin, Cheryshev; Dzyuba. CT: Stanislav Cherchesov.

Croazia (4-1-4-1): Subasic; Vrsaljko, Lovren, Vida, Strinic; Brozovic; Rebic, Modric, Rakitic, Perisic; Mandzukic. CT: Zlatko Dalic.



0 Replies to “Mondiali Russia 2018 | le partite di sabato 7 Luglio su Mediaset”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*