Connect with us

Sport

UEFA Nations League | stasera Italia-Portogallo su Rai 1

Calcio in tv | UEFA Nations League | stasera Italia-Portogallo su Rai 1. Quarta partita della nazionale azzurra nella nuova competizione europea contro il Portogallo a San Siro

Pubblicato

il

Calcio in tv | UEFA Nations League | stasera Italia-Portogallo su Rai 1. Quarta partita della nazionale azzurra nella nuova competizione europea contro il Portogallo a San Siro
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questa sera, 17 novembre 2018 alle ore 20,45 Italia e Portogallo si sfideranno a San Siro per la quinta e penultima giornata di UEFA Nations League chiamata anche Lega delle Nazioni. Prima edizione di un torneo calcistico con cadenza biennale tra le nazionali affiliate alla Uefa che proverà a sostituire le vecchie amichevoli. La gara sarà visibile in chiaro su Rai 1, anche in HD. Telecronaca di Alberto Rimedio, commento tecnico di Antonio Di Gennaro. La partita potrà anche essere vista in streaming su Ray Play.

Un anno dopo la cocente sconfitta

E’ passato poco più di un anno dall’ingloriosa sconfitta subita dalla Svezia. Dalla storica mancata qualificazione al Mondiale. L’Italia ad oggi non ha compiuto tanti passi avanti ma bisogna ripartire da quelli fatti. Questa sera ci sarà una piccola finale. Quella contro il Portogallo, novanta minuti che potrebbero valere il primato nel proprio gruppo di UEFA Nations League.

Certo, la situazione è piuttosto complicata, anche perché non dipende solo ed esclusivamente da quanto faranno gli azzurri. La classifica al momento dice che il Portogallo è primo a quota sei punti, con l’Italia seconda a quattro. La squadra di Mancini ha solo un’ultima partita da giocare dopo la vittoria con la Polonia, mentre quella di Fernando Santos altre due.

Per ottenere il primato, dunque l’Italia deve battere i lusitani e sperare poi che la Polonia faccia lo stesso nell’ultima partita del gruppo; in caso di pareggio tra Portogallo e Polonia, all’Italia servirà invece una vittoria con almeno due gol di scarto nella partita di San Siro, considerato che in quel caso le due Nazionali si ritroverebbero a pari merito a quota 7 e a contare sarebbe la differenza reti.

Se si vuole trovare una favorita in questa situazione, indubbiamente la scelta ricade sul Portogallo che oltre ad essere a più punti, è riuscita a sconfiggere l’Italia nel match di andata per 1-0.

Italia-Portogallo | Probabili formazioni

Per quanto riguarda l’undici iniziale della nostra nazionale pochi dubbi se non quello legato a chi prenderà il posto di Bernardeschi titolare nella vittoria contro la Polonia, considerata da tutti come la partita della svolta. Proprio in quell’occasione il neo Ct varò per la prima volta la formula del tridente leggero e intercambiabile, che l’ex allenatore dello Zenit sembra intenzionato a portare avanti anche contro il Portogallo e nelle gare future. Proprio per questo, la formazione sarà esattamente la stessa schierata a Varsavia

Italia (4-3-3): Donnarumma; Florenzi, Bonucci, Chiellini, Biraghi; Verratti, Jorginho, Barella; Chiesa, Immobile, Insigne. All. Mancini

Portogallo (4-3-3): Rui Patricio; Cancelo, Fonte, Rubén Dias, Mario Rui; Rubén Neves, William Carvalho, Bernardo Silva; Pizzi, Andrè Silva, Bruma. All. Santos

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Giornalista pubblicista che nel corso degli anni si è cimentato negli ambienti di : calcio, spettacolo e Wrestling. So relazionarmi con tutti e sono sempre disponibile ad ascoltare l'opinione degli altri. Ho avuto esperienze organizzative e mi sono trovato a mio agio. Direttore,News broadcaster ed editorialista per un sito di Wrestling.

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sport

 Europei a casa The Jackal su RaiPlay per il commento delle partite da venerdì 11 giugno

Tutte le notizie sul programma attraverso il quale il gruppo napoletano commenta le partite della competizione.

Pubblicato

il

Europei a casa The Jackal
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Europei a casa The Jackal è prodotto in esclusiva per la piattaforma digitale Rai. Con questo programma i The Jackal” tornano su RaiPlay. Il gruppo di videomaker napoletani sarà infatti protagonista di un appuntamento singolare in vista degli Europei di calcio.

Infatti Ciro, Fabio, Aurora, Fru, Claudia e Simone  racconteranno con ironia le partite di calcio in cui sono impegnate la Nazionale italiana e le altre 23 squadre.

 Europei a casa The Jackal su RaiPlay

Si inizia venerdì 11 giugno alle 21, quando l’Italia fa il suo debutto agli Europei contro la Turchia. Si prosegue mercoledì 16 giugno alle 21 (Italia-Svizzera) e domenica 20 giugno alle 18 per Italia-Galles.

Sono sette appuntamenti durante i quali i “The Jackal” seguiranno gli Azzurri guidati da Roberto Mancini e le altre partite di cartello nel prosieguo del torneo.

Il tutto con l’ironia e la leggerezza che contraddistinguono il gruppo comico napoletano che commenta ogni match come un classico appuntamento tra amici, insieme davanti alla tv per sostenere la loro squadra del cuore. Il programma è aperto a tutti, anche ai non tifosi.

C’è chi segue il calcio, chi non ne capisce nulla ma crede di essere un esperto, chi invece vuole solo stare in compagnia. Con un occhio alla partita ed uno ai social, i “The Jackal” accolgono attorno al loro divano, di volta in volta, amici ed ospiti VIP sempre nuovi, senza risparmiarsi ovviamente in commenti e reazioni davanti alle azioni di gioco più emozionanti.

Il commento di Elena Capparelli

Queste le parole di Elena Capparelli direttore di RaiPlay

“Per noi il ritorno dei The Jackal in esclusiva su RaiPlay è una vera festa. Regalare al nostro pubblico un racconto leggero e ironico su un evento così atteso come gli Europei di calcio, è un altro modo per fare il tifo per i nostri atleti e festeggiare tutti insieme questo lento riavvicinamento alla normalità”. 

Insomma una maniera per non far rimpiangere la Gialappa’s band.

Il programma andrà in diretta dal CPTV di Napoli.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Sport

Sogno azzurro dal 7 giugno su Rai 1

Tutte le anticipazioni sul programma che racconta la vita dei giocatori della nostra Nazionale in vista degli Europei di calcio

Pubblicato

il

Sogno azzurro Rai 1
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Sogno Azzurro è la docu-serie in quattro puntate che racconta il cammino fatto dalla Nazionale Italiana per arrivare all’Europeo la cui data di inizio è il prossimo 11 giugno. A fare da narratore c’è l’attore Stefano Accorsi. Sogno Azzurro è il primo progetto della Direzione Sviluppo Nuovi Format in collaborazione con Direzione Creativa. Dopo Notte azzurra ecco un altro evento più continuativo nel tempo.

Sogno azzurro dal 7 giugno su Rai 1

Dal 7 aI 10 giugno, alle ore 20.30 su Rai 1, per la prima volta i telespettatori entrano nella sfera privata degli Azzurri a Coverciano. Grazie a un accordo con la Figc, (Federazione italiana gioco calcio) per 10 mesi le telecamere hanno seguito i giocatori della Nazionale e tutto lo staff. Li hanno ripresi durante gli allenamenti, negli spogliatoi, nel corso delle riunioni tecniche e in momenti di relax.

Il racconto ha come protagonisti i calciatori, il Commissario tecnico Roberto Mancini, i suoi assistenti e le principali figure che ruotano intorno alla Nazionale. Presenti anche le voci dei giornalisti Rai che da anni seguono gli Azzurri. E quelle di calciatori e allenatori entrati nella storia del calcio italiano. Tra questi Gigi Buffon, Arrigo Sacchi, Marcello Lippi e Antonio Conte.

L’obiettivo principale delle quattro puntate è documentare la rinascita di una squadra che ha dovuto riconquistare l’amore del pubblico dopo la garnde delusione della mancata qualificazione ai Mondiali del 2018.

Le puntate

La prima puntata si sofferma sulla creazione del gruppo. Si documenta come Mancini abbia dato un nuovo spirito alla Nazionale, aiutato da uno staff formato prevalentemente da ex calciatori della Sampdoria, amici e compagni di una vita.

La seconda puntata è invece incentrata sui problemi, le paure e gli ostacoli che il gruppo ha affrontato ed è stato costretto a superare. Si parla di infortuni, assenze e complicazioni legate al Covid, che hanno coinvolto anche i calciatori e lo staff della Nazionale.

Nella terza puntata viene messo in luce il delicato rapporto tra i giocatori della Nazionale, la stampa e i tifosi. Il pensiero va indietro nel tempo, in particolare alle vittorie mondiali nell’82 e nel 2006, per arrivare fino a oggi, l’epoca dei social e dell’interazione senza filtri.

La quarta e ultima puntata si concentra sul decisivo momento della vigilia, raccontando tramite la viva voce dei calciatori della Nazionale, e dei componenti dello staff tecnico, i modi per affrontare la tensione che precede le partite fondamentali, tra allenamenti, emozione e piccoli atti scaramantici.

Il racconto coniuga, dunque, vita pubblica e privata della Nazionale di Mancini uniti ad alcuni momenti storici delle Nazionali del passato. Un modo per conoscere i ragazzi che stanno dietro i campioni. In maniera che dal prossimo 11 giugno, data di inizio dei Campionati europei, ognuno potrà dire di conoscerli un po’ meglio, anche fuori dai campi da gioco.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Sport

La Partita su Rai 2 evento benefico con Fabrizio Rocca

Pubblicato

il

La Partita Rai 2
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ha per titolo La Partita la nuova manifestazione di calcio, spettacolo e solidarietà proposta mercoledì 2 Giugno, in prima serata, alle ore 21.20 su Rai 2. Si festeggia, per la Nazionale di calcio Attori, il 50° Anniversario dalla sua fondazione.  Il team sfida in campo una squadra di grandi tifosi partenopei. E omaggia Diego Armando Maradona. L’obiettivo è una raccolta fondi solidale a favore di Save the Children.

Passata a Canale 5 La partita del cuore, la Rai non ha voluto perdere l’occasione di celebrare lo stesso lo sport e l’intrattenimento con un evento che si preannuncia una lunga maratona. Con le medesime caratteristiche della manifestazione traslocata a Mediaset. Solo che è Rai 2 a trasmetterla.

La Partita su Rai 2 evento benefico con Fabrizio Rocca

La conduzione è affidata a Fabrizio Rocca, affiancato da due commentatrici a bordo campo: Veronica Maya e Sofia Bruscoli. Madrine della competizione solidale sono Anna Falchi e Manuela Arcuri.

Hanno dato la propria adesione ed interverranno, attori, cantanti, calciatori di ieri e di oggi. Tutti in campo, anche solo per un tempo limitato. Ma per dare il proprio contributo e convincere il pubblico a donare per una giusta causa.

Il mondo del calcio è rappresentato da: Federico Balzaretti, Federico Barba, Gokhan Inler, Gigi Di Biagio.

Presenti anche Fabio Quagliarella, Enock Barwuah, Alessio Cerci, Gennaro Iezzo, Giandomenico Mesto, Federico Peluso, Guglielmo Stendardo.

Per il mondo dello spettacolo ci sono: Matteo Garrone, Enzo Decaro, Antonio Giuliani, Biagio Izzo, Francesco Paolantoni, Giorgio Pasotti, Gigi e Ross.

Ma anche: Raimondo Todaro, Giuseppe Zeno, Maurizio Battista, Kaspar Capparoni, Paolo Conticini, Franco Oppini, Federico Moccia. 

Spazio anche alla musica sotto differenti sfaccettature. Infatti gli ospiti della serata sono Gigi D’Alessio e Giovanni Allevi.

La telecronaca è affidata a Giacomo Capuano, la direzione artistica e le coreografie saranno sono firmate dal ballerino Stefano Oradei.

Numero solidale e progetto benefico

La Partita è legata ad un progetto solidale. Si può offrire tramite sms o chiamata da rete fissa al 45533.

In questo modo si da il via ad una raccolta fondi finalizzata a garantire a tantissimi bimbi nel mondo cibo e cure. E spesso anche la semplice sopravvivenza.

Infatti, a seguito della pandemia, circa 10 milioni di bambini, in tutto il mondo, potrebbero non fare mai più ritorno a scuola. E per una gran parte di loro ciò significa anche essere privati dell’unico pasto completo al giorno. Inoltre c’è sempre il rischio, purtroppo altissimo, di abusi e sfruttamento. Ciò vale soprattutto pere le categorie dei più fragili e indifesi.

L’evento infine ha come sottotitolo “Una notte per Diego”. Ed è organizzato anche per ricordare Maradona. Al giocatore recentemente scomparso a soli 60 anni, verrà tributato un omaggio dai presenti, prima del calcio di inizio della partita.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it