Quelli che il calcio, 22 settembre, prima puntata


Da oggi Quelli che il calcio ritorna ad occupare il palinsesto di Rai2 per raccontare la diretta delle partite di Serie A e non solo


Luca Bizarri, Paolo Kessisoglu e Mia Ceran dopo aver scaldato i motori con “Quelli che aspettano” si tuffano nel pomeriggio calcistico targato serie A.

Una performance di Clementino fa da anello di congiunzione per passare a Quelli che il calcio.

Molto lentamente si inizia con il giro dei campi che viene interrotto più volte dagli spot pubblicitari.

I primi sopralluoghi vengono fatti a Lecce, Bologna e Genova.

Iniziano le dirette

Sorprendenti le presenze dell’ex CT della nazionale di Pallavolo, Mauro Berruto per il commento di Sampdoria Torino e dell’onorevole Casini per il commento di Bologna-Roma.

Dopo l’ennesima pausa pubblicitaria, Luca e Paolo rispolverano una vecchia perla del web.

Il video in questione tratta di Carlo Mohamed, un ragazzo di 24 anni che sognava di poter giocare a calcio in una società di Serie A nonostante non gli piaccia correre.

A destare più scalpore però non è la dichiarazione ma il fatto che Mohamed credeva di poter essere notato da una società solo consegnando il suo curriculum.

Carlo giunge addirittura in studio e racconta di aver provato a farsi notare anche dal Milan ma senza successo.

Questa settimana è stata caratterizzata anche dalla Milano Fashion Week e per raccontarla in maniera più esilarante che mai, i conduttori si collegano con Paride Coccio.

Clementino esulta e si intuisce subito ce il Napoli è passato in vantaggio in casa del Lecce.

A siglare il vantaggio dei partenopei ci ha pensato l’ex attaccante del Tottenham, Fernando Llorente, al 28′ del primo tempo.

Mia Ceran dice che da oggi a Quelli che il calcio è possibile scoprire in anteprima gli argomenti delle puntate di Un giorno in pretura.

Paolo Kesssoglu, Luca Bizarri e Ubaldo Pantani mettono in scena una parodia molto divertente che riporta alla memoria alcuni casi noti finiti in pretura qualche tempo fa.

L’interpretazione di “Er Colica” eseguita da Luca è difficile da dimenticare.

C’è subbuglio in studio perchè il Napoli ha raddoppiato e lo ha fatto su calcio di rigore.

Lorenzo Insigne è riuscito a portare sullo 0-2 la propria squadra nonostante l’arbitro gli avesse fatto battere il penalty per ben due volte.

Finalmente ha il suo spazio anche la novità di Quelli che il calcio, Enrico Lucci che si collega con lo studio direttamente dal Papeete, lo stabilimento dove solitamente è stato presente Matteo Salvini.

L’obiettivo reale di Enrico Lucci ovviamente è schernire l’ex membro della Lega Nord per poi ricollegarsi ad un servizio che ha realizzato qualche giorno prima nel quale cercava di mettere in difficoltà Salvini con delle domande riferite alle sue ultime scelte ritenute discutibili da molti che hanno rivoluzionato la situazione all’opposizione.

A Quelli che il calcio si pensa anche all’ambiente.

Greta Thumberg se la prende con Luca e Paolo, scambiandoli per esponenti del governo e gli dice che devono essere meno ipocriti e più attenti al pianeta.

Il secondo tempo delle partite

Dallo stadio Dall’Ara giungono notizie di un attacco ripetuto della Roma che finalmente si tramuta nel primo goal dei giallorossi.

A Segnare ci ha pensato Kolarov con un calcio di punizione egregiamente battuto dal limite dell’area di rigore.

Anche il Napoli segna ancora infatti Fabian Ruiz sigla lo 0-3.

La sequenza di goal prosegue e quasi nello stesso momento arriva il pareggio del Bologna grazie ad un calcio di rigore trasformato da Sansone ed il vantaggio della Sampdoria siglato da Gabbiadini.

Il Lecce reagisce timidamente reagisce e segna il goal del 1-3 grazie al calcio di rigore segnato da Mancosu.

I conduttori sono molto curiosi di approfondire la passione ormai non più nascosta dell’ex allenatore del Perugia, Serse Cosmi.

Cosmi si diletta a fare il DJ durante alcuni eventi non troppo noti.

Mia Ceran coglie subito l’occasione per paragonare l’ex allenatore a Matteo Salvini, più volte fotografato nelle vesti di DJ.

Bologna Roma è una delle partite che sta caratterizzando questa domenica calcistica ed in studio colgono l’occasione per mostrare di nuovo le immagini della squadra del Bologna che subito dopo la vittoria di sette giorni fa è andata a festeggiare sotto la finestra della camera d’ospedale di Sinisa Mjhailovic

Quelli che il calcio non può seguire la diretta completa delle partite a causa del match di pallavolo tra Italia e Turchia.

Prima dei saluti scopriamo che il difensore della roma, Mancini ha ottenuto un secondo cartellino giallo ed è così stato espulso.

L’appuntamento con il programma si rinnova per la settimana prossima mentre i conduttori salutano e ringraziano i presenti.



0 Replies to “Quelli che il calcio, 22 settembre, prima puntata”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*