GF14, il percorso di Kevin


Il percorso di Kevin il modello che è arrivato in finale e ha trovato l'amore di Jessica


 Solitamente io non credo molto nelle favole, ma sono entrato per primo e il super lieto fine sarebbe uscire per ultimo”. Se Kevin Ishebabi, modello 23enne, nato a Padova da madre italiana e padre tanzaniano riuscirà a uscire dal reality davvero per ultimo, si saprà solo stasera. Certo è che, dopo aver iniziato l’avventura di GF qualche giorno prima rispetto agli altri ragazzi (era uno dei tre aspiranti concorrenti della Casa Galleggiante), ora Kevin è uno dei finalisti e questa esperienza gli ha regalato, come lui stesso ha detto, già “tante vittorie”, tra cui l’amore di Jessica, la gemella mora.

Kevin ha abitato per 4 giorni – da lunedì 21 a giovedì 24 settembre – nella Casa Galleggiante, un loft ormeggiato sul Tevere, insieme a Roberto, a Salvatore (aspiranti concorrenti come lui) e a Mary, la prima concorrente ufficiale di questa edizione. E’ stato proprio il pubblico a decretare, prima sul web e poi attraverso il televoto, il suo ingresso nella Casa in coppia con l’infermiera pugliese.

Tra tutti i concorrenti, ad attirare le attenzioni del modello padovano, è stata la gemella mora, Jessica. Kevin ha iniziato a “stuzzicarla” e a “provocarla”, senza mai eccedere, visto che sapeva del suo fidanzato di fuori. E, effettivamente, giorno dopo giorno, nonostante l’iniziale voglia di Jessica di resistere, i due ragazzi, tra i più giovani della Casa, si sono avvicinati sempre di più. Kevin si è infastidito per lo scherzo di Jessica, che gli ha rotto un uovo in testa mentre fingeva di sussurrargli qualcosa all’orecchio, ma il rapporto tra loro ha continuato a crescere e Kevin ha continuato a corteggiarla.

A ufficializzare la loro unione, il videomessaggio dell’ormai ex fidanzato di Jessica, in cui le diceva che poteva considerare la loro storia conclusa. “Prima la reclusione sentimentale, poi l’exploit e l’essere liberi di fare quello che si vuole. E’ ancora più gratificante”, ha commentato Kevin, che, però, è stato assalito prima dalle parole di Lidia – contraria alla loro storia perché giudica Kevin “falso” e non realmente interessato alla sorella – e poi dai dubbi di Jessica, alla ricerca di certezze. “Finora tutto quello che ho visto di lei, mi piace, ma ovviamente parlare di amore per me adesso è prematuro”, ha detto il ragazzo. Che a lei ha spiegato: “lo so che siamo diversi, ma non voglio gettare la spugna. Per me vale la pena conoscerti e provarci”.

E di fronte all’occasione di “regalare” a Jessica la possibilità di vedere la sorella per il loro compleanno, decurtando 30.000 euro dal montepremi nel caso di sua vittoria, Kevin non si è tirato indietro permettendo alle due sorelle di farsi gli auguri. E sempre a proposito della sua fidanzata, durante semifinale ha detto cosa gli piace di lei: “è emotiva e istintiva, io sono più razionale e penso prima di fare le cose”.

Ma tra i due, poi, c’è stato un momento di tensione quando si è trattato di scegliere il nome di un finalista e Jessica ha indicato Alessandro (come già fatto un’altra volta, durante una catena di salvataggio) e non Kevin. Il modello – che invece ha indicato Jessica come finalista – non l’ha presa bene (tanto da commentare poi: “mi sono sentito tradito. Sempre durante la semifinale Jessica, poi, ha scelto come sua sfidante al televoto Rebecca, proprio per facilitare Kevin – facendolo sfidare con Livio – e permettergli di arrivare in finale. E così è stato: Kevin, ora, è uno dei finalisti.

Nella Casa, Kevin si è affezionato molto anche a Simone e dopo la sua uscita, non sapendo che, in realtà, l’amico aveva appena guadagnato la finale, ha detto: “ho perso un amico, ho un senso di vuoto proprio”.  I due, però, per la felicità di entrambi si sono ritrovati nel Garage e insieme vivranno la finale di giovedì.



0 Replies to “GF14, il percorso di Kevin”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*