Superquark + RaiPlay – Conferenza stampa in diretta


Tutte le dichiarazioni degli intervenuti alla conferenza stampa del programma condotto da Piero Angela per la piattaforma digitale.


Il 22 dicembre va in onda su RaiPlay Superquark +. Il nuovo programma di divulgazione scientifica è realizzato appositamente per la piattaforma e per un pubblico digitale. Piero Angela è al timone di questa nuova avventura insieme a cinque giovani ricercatori-divulgatori.

Superquark + si occuperà di più temi. Amore, sport, il sonno, la dieta, il gioco e la vita extraterrestre sono sono alcuni degli argomenti trattati. La prima edizione è composta da 10 puntate monotematiche dalla durata di 15 minuti ognuna.

Il programma viene presentato nella sede Rai di viale Mazzini questa mattina venerdì 20 dicembre.

Intervengono il Presidente Rai Marcello Foa, l’Amministratore Delegato Rai Fabrizio Salini, il Direttore di Rai1 Teresa De Santis, il Direttore di RaiPlay Elena Capparelli e Piero Angela.

Superquark + RaiPlay – Diretta conferenza stampa

Ecco tutte le dichiarazioni dei partecipanti alla conferenza stampa di presentazione di Superquark +.

Superquark + RaiPlay Elena Cappelletti

Il primo a prendere la parola è Marcello Foa: “mi associo davvero di cuore all’affetto che si percepisce nei confronti di Piero Angela. Un anno fa eravamo in questa sala per festeggiare il suo novantesimo compleanno. Piero Angela dimostra nuovamente la sua vitalità. La prima puntata di Superquark è andata in onda nel 1981. Oggi, all’età di quasi 91 anni, è pronto ad una nuova sfida. La Rai si affida nuovamente a Piero Angela per portare la divulgazione scientifica su RaiPlay e vincere anche questa sfida. Confermiamo che la Rai crede sia in RaiPlay che nella divulgazione scientifica. Siamo felici che Piero Angela abbia accettato.”.

Elena Capparelli prende la parola: “ringrazio anche io Piero Angela. Oggi è una giornata importante per RaiPlay e per la Rai. Oggi lanciamo un nuovo prodotto che sarà online dal 22 dicembre. Ringrazio tutta la squadra che vi ha lavorato. Con questo programma seguiamo un percorso per incentivare conoscenza e cultura. Restituiamo semplificazione e complessità allo stesso tempo. RaiPlay consente di innovare e creare contenuti nuovi, ma conserva anche la memoria. Sicuramente Piero Angela, da questo punto di vista è il più grande innovatore, perché l’innovazione non dipende dall’età. Ringrazio tutta la squadra del digitale e tutte le persone che hanno creduto in questa sfida.”

Superquark + RaiPlay – Parlano Teresa De Santis e Piero Angela

Tocca poi a Teresa De Santis: “I temi sono tanti. Per noi su Rai 1 la fabbrica Angela è un’idea, un grande progetto, un qualcosa di strutturante. Secondo la mia visione è un elemento portante ed abbiamo cercato dove possibile di alzare l’asticella. La fabbrica Angela ci dà una base su cui lavorare. In questo caso è evidente la forza di interazione tra Rai 1 e RaiPlay e il risultato a cui può portare. Per quanto riguarda le singole puntate, volevo sottolineare che sono state sottoposte ad un’indagine qualitativa e che hanno dato un risultato eccezionale.”.

Superquark + RaiPlay - I cinque giovani divulgatori

Prende la parola Piero Angela: “Noi abbiamo lavorato tanto con una squadra che ha creduto sin dall’inizio a questo progetto. I giovani ricercatori sono la vera novità. I vecchi di Quark sono stati un po’ dimenticati. Parliamo dei 5 giovani, Davide Coero Borga, Giuliana Galati, Luca Perri, Edwige Pezzulli e Ruggero Rollini. Sono tutti sotto i 30, largamente. E poi c’è Piero Angela. Vorrei raccontarvi un po’ i temi che abbiamo scelto. La vista, la memoria, l’amore, il freddo, il sonno, il gioco, lo sport, l’acqua, le diete e la vita fuori dalla terra. Temi molto diversi. Noi saremo verso l’attualità per certi aspetti, su altri, verso l’enciclopedia. Nel web c’è una logica molto diversa. Con Superquark+ tutte e 10 le puntate vengono pubblicate insieme. Ognuno fa il proprio palinsesto, cambia molto il rapporto con il pubblico.”.

Superquark + La clip della quinta puntata

Dopo le dichiarazioni di Piero Angela, parte la clip della quinta puntata del programma, incentrata sull’occhio.

Riprende la parola Elena Capparelli: “Con Superquark + parte la nostra offerta natalizia. Ci sono tanti contenuti dedicati alle famiglie, agli adulti ed ai bambini. Un’offerta molto ricca di film, abbiamo concerti, documentari. Il 22 dicembre c’è il lancio de “Il fiuto di Sherlock Holmes”. La Rai quando entra in campo, lo fa tenendo in conto la qualità e con passione. RaiPlay aggiunge ed implementa l’offerta di Rai Ragazzi.”.

Elena Capparelli sottolinea la grande sinergia esistente con la direzione Rai Ragazzi.

Ed è proprio il direttore di Rai Ragazzi, Luca Milano, a prendere la parola: “ci saranno programmi per bambini che vengono visti da tutta la famiglia, a Natale. Siamo contenti, quindi, di questa iniziativa con Rai Play. Sono prodotti fatti per la visione condivisa.”.

Superquark + Le domande dei giornalisti

Ecco le domande rivolte agli intervenuti dai giornalisti in sala.

Come fa con la scienza a farci capire cos’è l’amore? Tra tutte le puntate c’è un momento che le ha dato particolarmente piacere o emozione in questi anni?

Piero Angela: “Come si fa a parlare di scienza ed amore? Sono abbastanza esperto, ho scritto un libro a riguardo. Ci sono due ormoni che giocano un ruolo importante. L’amore ha tantissimi risvolti. Nella puntata si parlerà ad esempio di come i giovani oggi usano il web per le loro relazioni. Oggi c’è un approccio un tempo impensabile, c’è stata un’evoluzione. In questi anni tutti i programmi sono come dei figli, quindi si amano tutti. Il primo libro è come il primo amore, non si dimentica mai.”.

Termina così la diretta della conferenza stampa.



0 Replies to “Superquark + RaiPlay – Conferenza stampa in diretta”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*