x

Connect with us

x

Film commedia

I Cassamortari, black comedy di Claudio Amendola in arrivo su Prime Video. Piero Pelù nel cast

I Cassamortari, il nuovo film di Claudio Amendola in arrivo dal 24 marzo su Prime Video. Una black comedy con un cast d'eccezione tra cui il rocker toscano Piero Pelù.

Pubblicato

il

I cassamortari film Amazon Prime
I Cassamortari, il nuovo film di Claudio Amendola in arrivo dal 24 marzo su Prime Video. Una black comedy con un cast d'eccezione tra cui il rocker toscano Piero Pelù.
Condividi su

I Cassamortari, l’ultima impresa dell’attore e regista Claudio Amendola propone al suo pubblico un’opera basata su una cifra noir e uno stile graffiante. Il plot del film ruota attorno alle vicende rocambolesche della famiglia Pasti, protagonista de I Cassamortari. Il clan gestisce da generazioni un’agenzia di pompe funebri con metodi discutibili e al limite della legalità.

Amendola, al suo terzo lavoro come regista, nella sua black comedy ingaggia attori d’eccellenza. Sono presenti nomi celebri del cinema italiano come Massimo Ghini e Gianmarco Tognazzi. E una new entry proveniente dal mondo della musica rock, Piero Pelù, frontman dei Litfiba. La commedia diretta da Amendola verrà trasmessa su Amazon Prime Video a partire dal 24 marzo 2022 – diffusa anche su Sky Q e su Now Smart Stick -. Negli ultimi giorni sono stati presentati al pubblico il trailer e il poster ufficiale del film de I Cassamortari. 

I Cassamortari

 Il cast de I Cassamortari 

La famiglia Pasti, ideata da Claudio Amendola nelle vesti di regista, gestisce un’agenzia di pompe funebri da intere generazioni.Tutti devono morì, ma solo in pochi ce guadagnano“: è il motto della famiglia Pasti. Il fondatore dell’impresa nonché capoclan – ruolo interpetato da Edoardo Leo -, è un imprenditore privo di scrupoli, taccagno e dedito ad affari sotto banco. Sfrutta la morte e gli eventi funebri per fare business spietato e illecito, ignorando la sofferenza umana. Dopo la sua disfatta, la gestione viene affidata ereditariamente ai quattro figli: Maria – interpretata da Lucia Ocone -, Giovanni – da Massimo Ghini -. Poi Marco – Gianmarco Tognazzi – e MatteoAlessandro Sperduti -.

La trama: l’avidità della famiglia Pasti

I figli non sono da meno del padre defunto in quanto a gestione sui generis e non si risparmiano nel frodare i clienti e la legge. L’agenzia, diventata nel passaggio di consegne la Fratelli Pasti Onoranze Funebri, acquisisce rilievo nel settore unito a lauti introiti. Ma ben presto la facciata di società di spicco comincia a barcollare con l’emersione di irregolarità fiscali che mettono a rischio default l’impresa funebre di famiglia.

Un evento tragico, la morte del noto cantante Gabriele Arcangelo – interpretato dal rocker Piero Pelù -, si trasforma per il clan Pasti in una ghiotta occasione per far soldi. E risollevare le sorti precarie dell’agenzia allo sbando. La rockstar Gabriele muore di overdose in quanto assiduo frequentatore di droghe, proprio nel corso di una campagna di sensibilizzazione contro l’abuso di sostanze stupefacenti. Viene offerta sul vassoio d’argento alla famiglia Pasti la possibilità di riscattarsi nella concorrenza storica con i Taffo e saldare tutti i debiti con il fisco. E per appianare le divergenze sorte nel nucleo familiare che avevano contrapposto i vari componenti. 

La manager Maddalena Grandi, interpretata da Sonia Bergamasco, contatta il clan per commissionargli il funerale della rockstar Gabriele Arcangelo – suo ex assistito -. I fratelli Pasti colgono al volo la richiesta e usano strumentalmente la dipartita del noto artista per farsi pubblicità, rimpinguare le loro casse e accrescere i loro profitti. Organizzano un funerale fastoso ed eccentrico, scadendo nel trash con selfie col morto e momenti di “trascendentale” al limite del grottesco.  

La commedia noir di Amendola 

Claudio Amendola, alla sua terza prova da regista dopo i precedenti film La mossa del pinguino (2013) e Il permesso – 48 ore fuori (2017), si cimenta in una commedia nera e dissacrante dal piglio ironico. Nel cast de I Cassamortari, oltre gli attori protagonisti già citati, fanno capolino anche Massimo Dapporto, Alice Benvenuti. E ancora, Edoardo Leo, Giuliana Loiodice e Antonello Fassari.

Piero Pelù, un rocker prestato al cinema, è alla sua seconda esperienza come attore. Per il cantante una prestazione da coprotagonista nel film che ha destato grande curiosità. Il leader dei Litfiba ha condiviso con i sui fan sul suo profilo Twitter alcune impressioni sulla nuova opportunità per la sua carriera. E postato il trailer e poster ufficiali della black comedy di Amendola.

Il rocker toscano ha composto per I Cassamortari la colonna sonora con il suo brano, “Sete di vita“, – pubblicato nell’ottobre 2021 -. Pelù ha ricoperto nel film il ruolo a lui congeniale della rockstar.

In merito al personaggio da lui interpretato ha dichiarato: “Gabriele è l’opposto di quello che da sempre cerco di essere. E’ una rockstar odiosa, finta e strafatta fino al midollo. Per me era difficile entrare nell’alienazione di un personaggio che trasmette tanta falsità, è un fake, come ho scritto nella canzone che ho composto per il film. Ho dovuto azzerare tutto, il set di un film è l’opposto dell’‘One, Two, Three’ in sala di registrazione“.  

I Cassamortari

La morale della black comedy

 Con I Cassamortari ci si interroga sulla morte e sul lutto in una società effimera dove si dà priorità ai contatti falsati e mediati dai social network. E si insegue il sogno ambizioso dell’accumulare denaro per diventare il Paperon de Paperoni di turno a discapito dei valori morali e dei rapporti interpersonali trasparenti che vengono messi al bando.

Lo stesso Claudio Amendola a proposito della pellicola da lui diretta ha confessato: “Mi piaceva l’idea di questo mestiere con cui tutti abbiamo a che fare prima o poi. Ci sono persone che non si innamorano mai, ma non ci sono persone che non muoiono. Ho sempre pensato che bisogna avere un atteggiamento molto leggero, specialmente sulle cose più importanti e difficili. Per me il punto di vista è un po’ sdrammatizzante, un po’ dissacrante – ha aggiunto l’attore romano – e se vogliamo anche un po’ cinico funziona sempre. Mi ha divertito immaginare questa famiglia. E’ stata il pretesto per raccontare quelli che trovo siano i nostri difetti più importanti, dall’ipocrisia all’attaccamento al denaro. E in questi ultimi anni anche l’enorme esposizione delle nostre, anzi delle vostre vite private sui social, perché io non ci sono. Insomma mi piaceva metterci tutto dentro e ce l’abbiamo messo“. 

I Cassamortari

 Produzione e regia del film I Cassamortari 

I Cassamortari è una coproduzione italo-spagnola Paco Cinematografica – Neo Art Producciones realizzata con il sostegno della Regione Lazio. Prodotto da Isabella Cocuzza e Arturo Paglia in collaborazione con Amazon Prime Video. Il film sarà distribuito da Vision Distribution e dal 24 marzo disponibile su Prime Video. 

Scritto da Roberto Iannone, Kissy Dugan e dallo stesso Amendola, con il contributo di Luigi Di Capua, I Cassamortari è un film commedia noir ideato da un soggetto di Francesca Neri e Claudio Amendola. La scenografia è di Ivana Gargiulo, la direzione della fotografia di Maurizio Calvesi. I costumi di Catia Dottori e le musiche originali sono di Piero Pelù.   


Condividi su
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

ARCHIVIO

Maggio 2022
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Seguici su:

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it