Connect with us

Film in tv

Gli omicidi del lago: La ragazza dal vestito rosso su Rai 2 – trama, cast, finale

Il ritrovamento di un corpo all'interno del lago di Costanza porta alla luce un omicidio avvenuto 15 anni prima. Gli investigatori riusciranno ad assicurare il colpevole alla giustizia.
Angela Grimaldi

Pubblicato

il

Gli omicidi del lago La ragazza dal vestito rosso Rai 2
Il ritrovamento di un corpo all'interno del lago di Costanza porta alla luce un omicidio avvenuto 15 anni prima. Gli investigatori riusciranno ad assicurare il colpevole alla giustizia.
Condivi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Per la serie “Gli omicidi del lago“, oggi  Rai 2 manda in onda il film tv La ragazza dal vestito rosso. Si tratta di una pellicola tedesca del 2017 della durata di un’ora e 30 minuti.

Gli omicidi del lago La ragazza dal vestito attori

Gli omicidi del lago: La ragazza dal vestito rosso – regia, protagonisti, dove è girato

Il genere è giallo con atmosfere da thriller ma soprattutto con una buona dose di ingredienti polizieschi.

Con la regia di Hannu Salonen recitano i seguenti attori Matthias Koeberlin (Gli omicidi del lago – ricordi e segreti), Nora von Waldstätten, Cornelius Obonya, Katharina Stemberger, Hary Prinz, Inez Bjørg David (Gli omicidi del lago: Segreto di famiglia) e Stefan Pohl.

Il titolo originale è Die Toten vom Bodensee: Abgrundtief. La colonna sonora è di Christopher Bremus. Tra gli sceneggiatori Timo Berndt. I paesaggi sono molto suggestivi e fanno da contorno ai protagonisti della storia.

Gli omicidi del lago: La ragazza dal vestito rosso trama

Gli omicidi del lago: La ragazza dal vestito rosso –  trama del film in onda su Rai 2

Come tutti i film Tv della serie Gli omicidi del lago, anche questa volta il delitto al centro dell’indagine poliziesca è avvenuto sul Lago di Costanza.

Durante alcune operazioni di ricerca nel lago ai confini tra Austria e Germania, viene rinvenuto il corpo di una ragazza avvolta in catene di ferro. Dopo le prime indagini si scopre che si tratta di Marie Häusler (Tamara Röske).

La ragazza era scomparsa poco prima del suo diciottesimo compleanno ed era affetta da sindrome di Down. I motivi della sparizione non sono mai stati chiari. Intorno alla giovane donna calò lentamente il silenzio. Adesso dopo 15 anni il lago ne ha restituito il corpo.

Del delitto si occupano la detective austriaca Hannah Zeiler (Nora von Waldstätten) e il collega tedesco Micha Oberländer (Matthias Koeberlin). Il corpo della ragazza è rinvenuto in stato di saponificazione: un fenomeno che avviene quando il cadavere rimane a lungo in acqua fredda.

Quando viene effettuata l’autopsia sui resti della povera ragazza, si scopre che era incinta già di cinque settimane. La corsa ad individuare il probabile padre del bambino è abbastanza semplice per i due investigatori.

Gli omicidi del lago: La ragazza dal vestito rosso finale

Il finale del film

Infatti si scopre che è Peter Wolfahrt (Michael Kranz), un operatore dell’istituto per disabili frequentato dalla giovane.

Messo sotto interrogatorio, l’uomo confessa di aver avuto una relazione con la Häusler e rivela anche il luogo dove si incontravano: la pensione della signora Christine Ludwig (Susi Stach).

Anna e Micha cominciano anche ad indagare all’interno della famiglia. Si scopre così che il padre della giovane morta non è ben visto dalla comunità in cui vive. Le voci che circolano su di lui sono negative. Qualcuno addirittura rivela ai due investigatori che potrebbe aver ucciso la figlia dopo aver scoperto il suo stato di gravidanza. Questa per lui era una vergogna che non riusciva a sopportare. Così ammazzandola si sarebbe liberato di un peso.

Inizialmente sia il padre che la signora Ludwig sono sospettati dell’omicidio. Successivamente Anna e Micha scoprono anche che all’interno dell’Istituto per disabili lavorava l’attuale moglie di Manfred Häusler (Cornelius Obonya), il padre di Marie. La signora in questione si chiama Jasmin Häusler (Katharina Stemberger) e, da alcune testimonianze raccolte, sembra che i rapporti tra lei e la figliastra fossero buoni.

Molto presto il crimine oscuro avrà un colpevole che lasciamo a voi individuare e scoprire.


Condivi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Giornalista esperta delle arti dello spettacolo. Alla continua ricerca del filo rosso che unisce il grande e il piccoolo schermo.

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Film in tv

12 Soldiers film Rai 2 – trama, cast, finale

La pellicola è ispirata al libro Horse Soldiers ed è incentrata su fatti realmente accaduti in Afghanistan dopo l'11 settembre 2001.
Anna Keller

Pubblicato

il

12 Soldiers film Rai 2
Condivi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Rai 2 propone oggi il film dal titolo 12 Soldiers. Si tratta di una pellicola di genere drammatico, un vero e proprio film d’azione con atmosfere di guerra.

La data della produzione è il 2018. Gli Stati Uniti d’America l’hanno realizzata e la durata è di due ore e 9 minuti. Il film è arrivato per la prima volta oltreoceano il 19 gennaio 2018. La distribuzione per l’Italia è della 01 Distribution.

12 Soldiers film attori

12 Soldiers film – regia, protagonisti, dove è girato

La regia è di Nicolai Fuglsig. Personaggi principali sono il Capitano Mitch Nelson e Hall Spencer interpretati rispettivamente da Chris Hemsworth e Michael Shannon.

Le riprese si sono svolte negli Stati Uniti, in particolare nelle miniere di Orogrande, piccola cittadina nel New Mexico che conta soltanto 52 abitanti. La produzione della Black Label Media in collaborazione con Alcon Entertainment.

Il titolo originale è 12 Strong. Ma inizialmente la pellicola era stata chiamata Horse Soldiers perchè è l’adattamento cinematografico del libro Horse Soldiers, scritto dal giornalista Doug Stanton.

12 Soldiers film dove è girato

12 Soldiers – trama del film in onda su Rai 2

La trama raccontata è incentrata sulla vita dell’agente della CIA e militare delle forze speciali americane Mark Nutsch, inviato in Afghanistan all’indomani degli attentati dell’11 settembre del 2001.

Nella versione cinematografica il protagonista è Mitch Nelson, appartenente alle forze speciali americane che ha chiesto un incarico amministrativo per avere più tempo da dedicare alla famiglia.

Subito dopo gli attentati dell’11 settembre 2001 il capitano insiste per riprendere il comando della sua squadra che era stata però sciolta. I suoi superiori non sono del tutto d’accordo. Infatti non ci sono dubbi sulla capacità militare del Capitano e sui suoi valori morali.

L’unica perplessità è che il bravo ufficiale, molto rispettato dai commilitoni, non è mai stato in missione di combattimento. Ciononostante i superiori dopo averci pensato, riattivano di nuovo la sua squadra speciale e lo inviano in Uzbekistan, nell’Asia centrale.

La missione del capitano Nelson è molto delicata ed è di notevolissima importanza per il resto della guerra. Infatti nel nord dell’Afghanistan la principale milizia dell’Alleanza del Nord (fronte Islamico Unito per la salvezza dell’Afghanistan) è guidata dal Generale Abdul Rashid Dostum ed è molto numerosa ma carente di equipaggiamento.

Il finale del film

Un distaccamento di 12 soldati delle forze speciali deve armare la milizia, procurare attacchi aerei sulle forze nemiche e guidare gli alleati nella liberazione della città di Mazar che i talebani hanno occupato da 3 anni e governano in maniera spietata e feroce.

La stessa famiglia del generale Dostum è stata massacrata per ordine del loro comandante. Insomma una vicenda che avrà numerosi colpi di scena ma che è ispirata ad una storia vera e rappresenta una delle sconfitte più dure che Al Qaeda e i talebani hanno mai riportato in tutta la guerra.

12 Soldiers film finale

12 Soldiers – il cast completo

Di seguito il cast del film 12 Soldiers e i rispettivi personaggi interpretati dagli attori

  • Chris Hemsworth: capitano Mitch Nelson
  • Michael Shannon: Hal Spencer
  • Michael Peña: sergente Sam Diller
  • Navid Negahban: generale Abdul Rashid Dostum
  • Trevante Rhodes: sergente Ben Milo
  • Geoff Stults: Sean Coffers
  • Thad Luckinbill: Vern Michaels
  • William Fichtner: colonnello John Mulholland
  • Rob Riggle: colonnello Max Bowers
  • Elsa Pataky: Jean Nelson
  • Austin Stowell: sergente Fred Falls
  • Ben O’Toole: Scott Black
  • Austin Hébert: sergente Pat Essex
  • Kenneth Miller: Kenny Jackson
  • Kenny Sheard: sergente Bill Bennett
  • Jack Kesy: Charles Jones
  • Numan Acar: Mullah Razzan
  • Fahim Fazli: comandante Khaled
  • Taylor Sheridan: Brian

Condivi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Film in tv

Sanremo 2021 recensione quarta serata: tanto spettacolo, modesti contenuti

Analisi e riflessioni critiche sulla quarta serata della 71ma edizione della kermesse canora sanremese.
Marida Caterini

Pubblicato

il

Sanremo 2021 recensione quarta serata
Condivi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La quarta serata di Sanremo 2021 è andata in onda in diretta su Rai 1 giovedì 5 marzo e noi vi proponiamo la recensione.

La puntata è stata dedicata al riascolto di tutte e 26 le canzoni in gara nel settore Big. Tradizionalmente la quarta serata del Festival laurea anche il vincitore delle giovani proposte. Ancora una volta il vero e proprio spettacolo è iniziato ben oltre le 21:30.

Sanremo 2021 recensione quarta serata Amadeo Squillo Rosario Salerno

Sanremo 2021 recensione quarta serata

Ancora una volta Fiorello è stato il protagonista principale della puntata. Tutti gli interventi sono stati quasi sempre in coppia con Amadeus in un susseguirsi di siparietti goliardici e spettacolari, più frequenti forse rispetto alle serate precedenti.

Come sempre ci si aspettava però un’inventiva maggiore da parte dello showman siciliano che nella quarta serata ha cercato di dare, in maniera ironica, lezioni di ittica puntando soprattutto sulla riproduzione di alcune specie di pesci. Ha ripercorso così uno schema già provato nelle puntate precedenti con alterne vicende e con un risultato non sempre gratificante.

Abbandonate le facili battute sulle poltrone del Teatro Ariston, Rosario Fiorello ha cercato di riempire i vuoti con le sue presenze che questa volta hanno mirato di meno sulla musica. Abbiamo visto lo show man partecipare anche al quadro serale di Achille Lauro con un risultato abbastanza credibile.

Da sottolineare sia nella quarta serata, che in tutte le precedenti, la sinergia creatasi, dal punto di vista pubblicitario, tra Amadeus e sua moglie Giovanna Civitillo. La signora Sebastiani infatti è testimonial di Costa Crociere e lo spot ha fatto troppe volte capolino all’interno della serata.

Una serata infarcita di réclame con la medesima scansione, troppo frequente, degli appuntamenti precedenti. La parte pubblicitaria infatti è diventata uno spettacolo nello spettacolo ed ha interrotto la fluidità dello show con una cadenza di circa 20 minuti. Ovvio che con tale quantità di spot pubblicitari la durata della serata si sia spinta così lontano dopo la mezzanotte.

Sanremo 2021 recensione quarta serata Barbara Palombelli

Gli altri ospiti

Prima donna della serata è stata Barbara Palombelli arrivata su Rai 1 con un permesso speciale Mediaset. Finalmente una professionista sobria, sia nello stile che nel comportamento. La differenza con le giovinette che l’hanno preceduta si è avvertita fin dalle prime immagini.

Della Palombelli i telespettatori hanno ammirato anche la moderazione e la compostezza che ne hanno caratterizzato il monologo. I contenuti del suo intervento hanno cercato di unire la sua vita personale alla società in evoluzione attraverso le varie edizioni del Festival di Sanremo.

Ancora una volta Ibrahimovic ha confermato la sensazione delle scorse puntate: interventi pretenziosi ma vuoti e senza alcun interesse spettacolare. Qualcuno stasera si sarebbe aspettato di vedere sul palcoscenico del Teatro Ariston il motociclista al quale il bomber del Milan ha chiesto un passaggio per essere portato in tempo nella città di Sanremo.

Un’ultima osservazione riguarda il cattivo gusto della mise indossata dalla giovane Madame. Un atto irrispettoso sia verso il pubblico tradizionale della kermesse canora, sia verso l’universo femminile che si prepara a celebrare la giornata internazionale dedicata alla donna.


Condivi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Film in tv

Ange e Gabrielle: Amore a sorpresa film La5 – trama, cast, finale

La madre di una diciassettenne accusa un giovane di aver messo incinta la figlia. Segue una nuova gravidanza inaspettata.
Angela Grimaldi

Pubblicato

il

Ange e Gabrielle Amore a sorpresa film La5
Condivi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La5 propone oggi il film dal titolo Ange e Gabrielle: Amore a sorpresa. Si tratta di una pellicola di genere sentimentale, una commedia romantica datata 2015. La produzione è francese e la durata è di un’ora e 31 minuti.

Ange e Gabrielle Amore a sorpresa film attori

Ange e Gabrielle: Amore a sorpresa film – regia, protagonisti, dove è girato

La regia è di Anne Giafferi. Personaggi principali sono Ange Pagani e Gabrielle interpretati rispettivamente da Patrick Bruel e Isabelle Carrè.

Le riprese si sono svolte in Francia, in particolare nella capitale Parigi. La produzione è della Benji Films in collaborazione con Palazzo Film e Union Générale Cinématographique (UGC). Il titolo originale è Ange et Gabrielle.

Ange e Gabrielle Amore a sorpresa film dove è girato

Ange e Gabrielle: Amore a sorpresa – trama del film in onda su La5

La trama ha come protagonista Ange Pagani, un architetto abbastanza noto nell’ambiente professionale scapolo incallito alla soglia dei 50 anni.

La sua vita trascorre tra un’avventura sentimentale e l’altra ma a nessuna Ange Pagani dà importanza. Un giorno però la sua vita viene completamente stravolta da una farmacista di nome Gabrielle che si precipita come un ciclone nel suo ufficio. E gridando gli dice che il figlio ventunenne di nome Simon ha messo incinta la figlia Claire, minorenne di soli 17 anni.

Dinanzi alla veemenza di Gabrielle, Ange rimane sorpreso. Lui infatti legalmente non ha alcun figlio e non ha mai creduto di averne. In effetti però Simon è realmente suo figlio perché nato da una fugace legame con una donna molti anni prima.

Simon ha sempre avuto un pregiudizio sul padre perché non lo ha mai avuto presente nella sua vita. Quando viene a sapere di questa situazione trova conferme a tutti i suoi rancori nei confronti del genitore.

L’incontro faccia a faccia tra il padre e il figlio è molto duro. E Simon prima di andarsene rivela che la sua giovane compagna Claire ha deliberatamente interrotto l’assunzione degli anticoncezionali e quindi la responsabilità della gravidanza è soltanto sua.

Il finale del film

L’happy ending è assicurato perché la trama volge ora verso aspetti positivi. Intanto Ange è attratto da Gabrielle e non riesce a smettere di pensare a lei nonostante faccia di tutto per evitarla. L’ha trovata una madre single molto coraggiosa e determinata.

Nel frattempo Claire dà alla luce la sua piccola Louise che nasce senza la presenza del padre. Simon saprà della nascita della figlia soltanto dal nonno.

Claire ha bisogno di riflessione. Gabrielle cerca di riportarla alla ragione. E alla fine Ange e Gabrielle riprendono a frequentarsi e formano così una coppia. La madre scoprirà di essere a sua volta incinta solo dopo che la figlia ha dato alla luce la sua piccola Louise.

Ange e Gabrielle Amore a sorpresa film finale

Ange e Gabrielle: Amore a sorpresa – il cast completo

Di seguito il cast del film Ange e Gabrielle: Amore a sorpresa e i rispettivi personaggi interpretati dagli attori

  • Isabelle Carré: Gabrielle
  • Patrick Bruel: Ange
  • Alice de Lencquesaing: Claire
  • Thomas Solivéres: Simon
  • Carole Franck: Caroline
  • Laurent Stocker: Guillaume

Condivi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Ultime news Sanremo 2021

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it