Connect with us

Film in tv

Gli omicidi del Lago: Fantasmi del passato su Rai 2 – trama, cast, finale

Il thriller proposto oggi dalla rete è particolarmente drammatico. Viene coinvolta in prima persona la detective che di solito indaga in questa serie.
Angela Grimaldi

Pubblicato

il

Gli omicidi del lago Fantasmi del passato Rai 2
Il thriller proposto oggi dalla rete è particolarmente drammatico. Viene coinvolta in prima persona la detective che di solito indaga in questa serie.
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Rai 2 trasmette oggi un altro tv movie della serie Gli omicidi del Lago. Il titolo della pellicola è Fantasmi del passato.

Gli omicidi del Lago: Fantasmi del passato dove è girato

Gli omicidi del Lago: Fantasmi del passato – regia, protagonisti, dove è girato

Il film, che arriva in prima tv in Italia, è datato 2018. Il titolo originale in lingua madre è Die Toten vom Bodensee: Der Wiederkehrer.

Con la regia di Hannu Salonen recitano i seguenti attori Nora von Waldstätten (Gli omicidi del lago: La ragazza dal vestito rosso), Matthias Koeberlin (Gli omicidi del lago: Segreto di famiglia), Hary Prinz, August Schmölzer, Peter Kremer, Stefan Pohl e Stefanie Stappenbeck.

La serie Gli omicidi del Lago è caratterizzata dal fatto che tutti i casi si svolgono nelle vicinanze del Lago di Costanza al confine tra la Germania e l’Austria.

Anche per questo tv movie Fantasmi del passato le riprese si sono svolte tutte in nei pressi del lago e nell’aerea circostante. Il film è stato girato tra il 2017 ed il 2018 e la prima volta che è andato in onda in terra tedesca sulla ZDF, è stato seguito da 8 milioni di telespettatori con il 24,4% di share. Questo è stato il numero più alto di persone a seguire i tv movie che compongono il ciclo.

In Germania la critica ha accolto quasi del tutto favorevolmente la pellicola, ritenendola il miglior film della serie fino ad oggi.

Le atmosfere questa volta sono ancora più intrise di thriller ed elementi drammatici, con una buona dose di horror.

Gli omicidi del Lago: Fantasmi del passato finale

Gli omicidi del Lago: Fantasmi del passato – trama del film in onda su Rai 2

Anche oggi i telespettatori trovano i due investigatori Micha Oberländer (Matthias Koeberlin) e Hannah Zeiler (Nora von Waldstätten). Questa volta però il giallo sul quale devono fare luce coinvolge personalmente Hannah.

I due vengono chiamati perché è stato scoperto il cadavere di Johannes Leitner (Christian Kuchenbuch) che è stato ucciso a colpi di arma da fuoco. La singolarità risiede nella constatazione che i colpi sparati provengono dalla pistola di ordinanza di Hannah.

Il caso comincia già a presentarsi abbastanza complicato. L’ex investigatore Ernst Gschwendner (August Schmölzer), sostiene la tesi del suicidio.

Ma il responso della autopsia fatta dal medico legale smentisce categoricamente questa ipotesi. Leitner è stato ucciso da una terza persona.

L’uomo era stato recentemente rilasciato dopo 20 anni di reclusione e stava cercando il suo ultimo compagno di cella Gabor Drillich (Christian Strasser), condannato per falsificazione di documenti.

Subito dopo si comincia a far strada l’ipotesi che Leitner possa essere stato ucciso per gelosia, perché aveva deciso di abbandonare la sua ex compagna Sabine Reubach (Stefanie Stappenbeck).

Il finale del film

A questo punto si innesta nel giallo una parentesi personale della detective Hannah Zeiler. Infatti 20 anni prima il padre di Hannah era scomparso perdendo presumibilmente la vita. Il commissario Micha Oberländer dice alla sua collega che c’è la possibilità della presenza di suo padre sul luogo del delitto. Sospetta cioè che il genitore di Hannah possa aver sparato lui il colpo.

Leitner infatti aveva rintracciato Hermann Zeiler che era stato ricattato. La detective ricorda come suo padre era scomparso in un incidente su una barca a vela. Cerca di ricordare i particolari di quel drammatico episodio e le viene in mente che sua madre inizialmente poté essere salvata, ma purtroppo in seguito perse la vita in mare.

A questo punto si dipanano ipotesi su ipotesi fino a quando Hannah potrà finalmente fare luce su una pagina oscura del suo passato: la scomparsa del genitore.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Film in tv

Vergine giurata film Rai 5 – trama, cast, finale

La vicenda racconta la storia di una donna che cerca di ribellarsi al destino di sottomissione a cui l'ha relegata la società.
Anna Keller

Pubblicato

il

Vergine giurata film Rai 5
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Rai 5 propone oggi il film dal titolo Vergine giurata. Si tratta di una pellicola di genere drammatico della durata di un’ora e 24 minuti.

La produzione è tra Albania, Italia, Kosovo, Germania, Svizzera e Francia ed è datata 2015.

Vergine giurata film attori

Vergine giurata film – regia, protagonisti, dove è girato

La regia è di Laura Bispuri. Personaggi principali sono Hana/Mark e Jonida interpretati rispettivamente da Alba Rohrwacher e Emily Ferratello. Nel cast anche Lars Eidinger nel ruolo di Bernhard.

Le riprese si sono svolte in Albania in diverse location di montagna. La produzione è della Vivo Film in collaborazione con Colorado Film Production e Bord Cadre Film.

Il film trasmesso da Rai 5 fa parte del ciclo Nuovo Cinema Italia. È stato in concorso al 65esimo Festival di Berlino nel 2015. Nello stesso anno ha vinto il Globo d’Oro e la regista Laura Bispuri è stata candidata al David di Donatello come migliore regista esordiente.

La pellicola è basata sul libro omonimo della scrittrice Elvira Dones che descrive una società con regole molto rigide per le donne. Non hanno diritto di prendere decisioni devono vivere secondo le regole di un mondo patriarcale. Per evitare tutto questo c’è una disposizione: giurare di restare vergini e vivere come gli uomini.

Vergine giurata film dove è girato

Vergine giurata – trama del film in onda su Rai 5

La trama segue la vicenda di Hana Doda, una giovane donna che vuole sfuggire al suo destino di essere soltanto moglie e serva. Questo infatti impone alle donne il paese in cui vive nelle inospitali montagne dell’Albania. Hana allora si appella all’antica legge del Kanun e giura di non perdere mai la verginità trasformandosi in una vergine giurata. Non solo ma si veste da uomo, afferra un fucile e cambia la sua identità in Mark Doda.

In cambio di questo sacrificio Hana può essere considerata allo stesso livello degli altri uomini. La sua battaglia non significa solo la ribellione a tutto quanto il destino ha scritto da secoli per le donne. Ma significa anche respingere ogni forma di amore proprio in base alla scelta effettuata.

La sua decisione ed il suo cambio di personalità diventano per lei una vera e propria prigione. Vive in questa maniera per 10 anni da sola ed i un paesino di montagna. Purtroppo però l’abbrutimento e i sacrifici fatti ne cambiano la personalità. Finché un nuovo sentimento sembra destarsi in lei e risvegliarla dal suo torpore.

Hana decide allora di cambiare vita e di riguadagnare la vera personalità abbandonata. Lasciare la montagna significa per lei tornare a vivere.

Il finale del film

Inizia così un lungo viaggio che la trascina lontano dalla sua terra e che significa per lei ricordare il proprio passato e tutto ciò che ha fatto per sfuggire al proprio destino. Segue un percorso che la porta molto lentamente ad unire il passato al futuro.

I telespettatori nell’ultima parte la ritrovano in una moderna metropoli milanese dove riesce finalmente ad abbandonare quei vestiti da uomo e torna ad essere una donna a tutti gli effetti.

Si riprende così una possibilità inaspettata che la vita le aveva tolto, anche nel settore sentimentale.

Vergine giurata film finale

Vergine giurata – il cast completo

Di seguito il cast del film Vergine giurata e i rispettivi personaggi interpretati dagli attori

  • Alba Rohrwacher: Hana/Mark
  • Emily Ferratello: Jonida
  • Lars Eidinger: Bernhard
  • Flonja Kodheli: Lila
  • Luan Jaha: Stjefen
  • Bruno Shllaku: Gjergj
  • Ilire Celaj: Katrina

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Film in tv

Il castello di vetro film Rai 3 – trama, cast, finale

La vicenda raccontata ha come protagonista la giovane Jeanette cresciuta in una famiglia disfunzionale con il padre dedito all'alcol.
Anna Keller

Pubblicato

il

Il castello di vetro film Rai 3
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Rai 3 propone oggi il film dal titolo Il castello di vetro. Si tratta di una pellicola dalle atmosfere drammatiche e biografiche.

La produzione è statunitense, è datata 2017 ed ha la durata di 2 ore e 7 minuti. La distribuzione in Italia è della Notorious Pictures. La pellicola è arrivata nelle sale cinematografiche il 6 dicembre 2018. Rai 3 l’ha proposta in prima visione per l’Italia l’8 marzo 2021.

Il castello di vetro film attori

Il castello di vetro film – regia, protagonisti, dove è girato

La regia è di Destin Daniel Cretton. Personaggi principali sono Jeannette e Rose Walls interpretate rispettivamente da Brie Larson e Naomi Watts. Nel cast anche il padre di Jeannette, Rex Walls, ovvero l’attore Woody Harrelson.

Le riprese si sono svolte negli Stati Uniti, in particolare a Welch nello Stato della West Virginia. La produzione è della Lionsgate in collaborazione con Netter Productions e TIK Films.

Il film si basa sul best seller di memorie dal titolo omonimo scritto da Jeannette Walls. Il titolo originale è The Glass Castle.

Una curiosità: la pellicola ha ricevuto recensioni contrastanti da parte della critica. Sono stati elogiati il cast e gli attori, ma non la troppa emotività dell’adattamento cinematografico.

Il castello di vetro film dove è girato

Il castello di vetro – trama del film in onda su Rai 3

La trama è basata sulla vita di Jeannette Walls di cui si ripercorre sia l’infanzia, sia l’adolescenza, fino ad arrivare alla gioventù.

Jeannette è abituata a trascorrere una vita da nomade con la sua famiglia. La madre si chiama Rose. La sorella maggiore è Lory e il fratello minore Brian. Personaggio fondamentale però è il padre, Rex, un uomo di grande intelligenza ma ritenuto un irresponsabile. Dedito all’alcol, il genitore cerca però di inculcare nella figlia una sana cultura che ne stimoli l’intelligenza.

Jeannette Walls da piccola ha seguito in giro la famiglia attraverso varie location degli Stati Uniti, passando dalle varie città importanti fino a quelle più piccole di montagna. Infatti erano in fuga dall’FBI e da una madre egoista ed anticonformista. Non ha mai avuto un posto da poter chiamare casa.

Tutta la famiglia in quel periodo sembrava proprio schiava del padre Rex che, quando era sobrio, cercava di insegnare ai figli anche la scienza e le meraviglie del mondo esortandoli a non avere mai paura di nulla.

Il finale del film

Quando purtroppo i soldi finirono, la famiglia fu costretta a trasferirsi in una città mineraria del West Virginia, occupando una casa fatiscente che molto presto si sarebbe trasformata per tutta la famiglia in una sorta di castello di vetro, ovvero la residenza ad energia solare che Rex aveva sempre promesso ai figli di costruire.

Con l’aumentare dei problemi Jeannette Walls e i suoi fratelli furono costretti a difendersi da soli. Ognuno sosteneva l’altro incoraggiandosi a vicenda nell’attesa di poter mettere un giorno in atto la grande fuga.

Il castello di vetro film finale

Il castello di vetro – il cast completo

Di seguito il cast del film Il castello di vetro e i rispettivi personaggi interpretati dagli attori

  • Brie Larson: Jeannette Walls
  • Naomi Watts: Rose Mary Walls
  • Woody Harrelson: Rex Walls
  • Sarah Snook: Lori Walls
  • Josh Caras: Brian Walls
  • Brigette Lundy-Paine: Maureen Walls
  • Max Greenfield: David
  • Dominic Bogart: Robbie
  • Iain Armitage: Brian da bambino
  • Ella Anderson: Jeanette da bambina
  • Sadie Sink: Lori da bambina

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Film in tv

Suffragette Rai 2 – trama, cast, finale, location

Rai 2 propone in seconda serata il film Suffragette, che racconta gli inizi del movimento suffragista femminile del Regno Unito.
Lorenzo Mango

Pubblicato

il

Suffragette Rai 2
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Rai 2 propone oggi il film Suffragette. Il lungometraggio di genere storico/drammatico racconta gli inizi del movimento suffragista femminile del Regno Unito, e dura 1 ora e quarantasei minuti.

Suffragette è stato presentato in anteprima il Telluride Film Festival il 4 settembre 2015, quindi nuovamente al London Film Festival il 7 ottobre dello stesso anno. Durante la seconda proiezione londinese, un gruppo di femministe ha protestato sul Red Carpet della manifestazione, per portare avanti la loro battaglia contro la violenza domestica. Il film ha poi debuttato nelle sale statunitensi il 23 ottobre 2015.

Suffragette Rai 2

Suffragette Rai 2 – regia, protagonisti, location

La regista di Suffregatte Sarah Gavron è nota per il suo legame a temi quali la lotta di classe e l’emancipazione femminile. Non stupisce, quindi, che abbia accettato la proposta del British Film Institute di girare un film sulla storia delle Suffregette inglesi. Nei ruoli delle due protagoniste principali, Maud e Violet, recitano rispettivamente Carey Mulligan e Anne-Marie Duff.

Inoltre, nel cast sono presenti anche due vere e proprie star di Hollywood; la pluripremiata agli Oscar Meryl Streep e la nota attrice di origini britanniche Helena Bonham Carter. L’ex moglie del regista Tim Burton ha interpretato Edith Ellyn, una delle alleate più convinte di Maud e Violet. Maryl Streep, invece, recita nel ruolo di Emmeline Pankhurst; la donna che è stata alla guida del movimento delle suffragette del Regno Unito nella lotta per ottenere loro il diritto di voto.

L’intero film è girato a Londra e presso alcuni edifici caratteristici della città. Su tutti il Palazzo di Westminister, la sede del Parlamento del Regno Unito. Tale location è valsa a Suffragette un record mondiale, come primo film della storia ad aver ricevuto i permessi per girare all’interno dell’edificio. Altra location suggestiva riconoscibile nel film è la Holloway Prison, che fu una prigione di categoria chiusa, esclusivamente per donne. E’ stata chiusa nel 2016.

Il film è realizzato dalle case di produzione Ruby Films, Pathé, Film4, con la collaborazione del British Film Institute. BiM Distribuzione ha curato la distribuzione del film in Italia.

La colonna sonora è ad opera del compositore candidato a due David di Donatello Alexandre Desplat.

Suffragette Rai 2

Suffragette Rai 2 – trama del film

Siamo nel 1912, ci troviamo a Londra. Maud Watts è una moglie devota che dall’età di 7 anni lavora in una grande lavanderia londinese. Un luogo malsano, dove la sicurezza delle lavoratrici non è garantita, tanto che lei stessa rischia spesso di ammalarsi. Inoltre, è anche costretta a subire quotidianamente abusi dal suo capo, il signor Taylor. Maud, pur fiaccata dalle difficoltà di una vita insoddisfacente, resiste per il bene di suo marito e del loro figlio, George. Ma non sa che la sua vita sta per cambiare radicalmente.

Un giorno, Maud si trova suo malgrado coinvolta in una manifestazione femminista violenta nel centro di Londra. Un gruppo di manifestanti denominate suffragette (in quanto richiedono il diritto di voto, o suffragio, esteso anche per le donne) sta protestando contro il governo britannico. Colpita dal loro coraggio Maud si unisce a loro. 

Diviene da subito una figura di spicco nel movimento, tanto che è lei a tenere un discorso decisivo a David Lloyd George, un rappresentante della Camera dei Comuni. Che, purtroppo, non ha esito positivo perchè la richiesta di suffragio esteso alle donne viene successivamente rifiutata. Nei tumulti Maud viene arrestata. 

Il Governo Inglese inizia a temere seriamente il movimento suffragista femminile. Tanto da iniziare a pedinare e far fotografare le suffragette per ricattarle e costringere ad abbandonare i loro intenti. Le foto scattate a Maud durante le manifestazioni arrivano al suo capo, il signor Taylor, che la licenzia dalla lavanderia. In risposta, però, Maud lo ustiona con un ferro da stiro rovente. 

Finale del film

L’ispettore Steed, incaricato delle operazioni segrete di sorveglianza alle suffragette propone a Maud un’offerta. In cambio della cancellazione delle accuse mosse dal suo ex datore di lavoro dopo l’atto di violenza di Maud, lei deve diventare un’informatrice della polizia. Dopo un breve tentennamento, Maud rifiuta, e diviene un’attivista coinvolta al 100% in tutte le operazioni del movimento suffragista.

Si rende protagonista di diversi atti di protesta anche violenti, e viene nuovamente arrestata. Dopo uno sciopero della fame di cinque giorni è costretta ad alimentarsi con la forza. Una pratica estremamente violenta alla quale persino l’ispettore Steed si oppone; infatti, se Maud dovesse morire in prigione, diventerebbe una martire. Tuttavia, Maud sopravvive, e viene rilasciata.

Insieme ad altre due manifestanti, Emily ed Edith, Maud mette in scena l’ultimo grande atto di protesta delle suffragette. Vuole bardare il cavallo del Re con i colori delle suffragette, durante una corsa nel famosissimo ippodromo di Epsom. Ma il piano viene scoperto, ed Emily viene uccisa. Il suo coraggio, come quello di Maud ed Edith però, non è stato vano. I suoi funerali diventano una notizia da prima pagina, e il movimento delle suffragette ottiene il rispetto e l’attenzione della popolazione. 

Tuttavia, bisognerà aspettare il 1918 affinché le donne britanniche possano ottenere il diritto di voto. Ma a condizione che fossero già iscritte al registro degli elettori provinciali o che lo fosse il loro marito, oppure che avessero delle proprietà, o che fossero studentesse universitarie in una circoscrizione come Oxford o Cambridge. Infine, nel 1928 tutte le donne al di sopra dei 21 anni ottennero il diritto di votare esattamente come i coetanei maschi.

Suffragette Rai 2, il cast completo

Di seguito il cast del film Suffragette e i rispettivi personaggi interpretati dagli attori

  • Carey Mulligan: Maud Watts
  • Helena Bonham Carter: Edith Ellyn
  • Brendan Gleeson: Steed
  • Anne-Marie Duff: Violet Miller
  • Ben Whishaw: Sonny Watts
  • Romola Garai: Alice Haughton
  • Meryl Streep: Emmeline Pankhurst
  • Finbar Lynch: Hugh Ellyn
  • Natalie Press: Emily Davison
  • Samuel West: Benedict
  • Geoff Bell: Norman Taylor

Ecco inoltre il cast di doppiatori italiani che hanno prestato la voce ai personaggi

  • Valentina Favazza: Maud Watts
  • Claudia Razzi: Edith Ellyn
  • Rodolfo Bianchi: Steed
  • Francesca Fiorentini: Violet Miller
  • Gianfranco Miranda: Sonny Watts
  • Barbara De Bortoli: Alice Haughton
  • Maria Pia Di Meo: Emmeline Pankhurst
  • Gianni Giuliano: Hugh Ellyn
  • Chiara Gioncardi: Emily Davison
  • Massimo Rossi: Benedict
  • Stefano De Sando: Norman Taylor

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Ultime news Sanremo 2021

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it