Killing Jar: Situazione critica film su Iris – trama, cast, finale


Su un gruppo di avventori che mangia in un ristorante, si abbatte improvvisamente la tragedia.


Iris propone oggi il film dal titolo Killing Jar: Situazione critica. La pellicola è di genere thriller con ingredienti drammatici.

É datata 2010, ha la durata di un’ora e 32 minuti ed è una produzione statunitense. Per gli argomenti trattati se ne consiglia la visione ad un pubblico adulto.

Killing Jar Situazione critica film attori

Killing Jar: Situazione critica film – regia, protagonisti, dove è girato

La regia è di Mark Young. Protagonisti sono Michael Madsen nel ruolo di Doe e Amber Benson nel ruolo di Noreen.

Nel cast anche Harold Perrineau che interpreta il doppio ruolo di Jon Dixon e Smith. I telespettatori italiani lo conoscono per aver preso parte alla serie statunitense cult Lost nel ruolo di Michael Dawson.

Le riprese si sono svolte negli Stati Uniti, in particolare a Charlotte nella Carolina del Nord. La produzione della Mark Young Films in collaborazione con Morningstar Films. Il titolo originale è The Killing Jar.

Killing Jar Situazione critica film dove è girato

Killing Jar: Situazione critica – trame del film in onda su Iris

La trama ruota intorno ad un gruppo di persone che stanno mangiando in un ristorante a bordo strada. La situazione sembra tranquilla e amichevole. Tra i personaggi ci sono Noreen, una cameriera loquace, Lonnie un poliziotto non molto sveglio, il proprietario del locale un tipo abbastanza irascibile, Billy e Starr una giovane coppia che sembra in fuga. Infine ci sono John un venditore ambulante in viaggio per New York City ed Hank, un giovane apparentemente tranquillo.

Nel locale è in funzione una radio che manda in onda una notizia drammatica. Un’intera famiglia è stata assassinata in un modo raccapricciante in un luogo molto vicino. Tutti cominciano a diventare nervosi e agitati, ad iniziare da Noreen. L’agitazione aumenta quando entra nel locale un uomo con una giacca di pelle e con un atteggiamento molto aggressivo.

Tutti cercano di capire chi è il nuovo arrivato. Quando all’improvviso l’uomo, che aveva lasciato momentaneamente il locale, torna con un fucile, uccide Lonnie e Jimmy, e prende in ostaggio tutti gli altri presenti.

L’uomo ordina a Noreen di raccogliere tutti i soldi e i telefoni cellulari degli ospiti. Costringe poi Hank a sbarazzarsi dei cadaveri.

Intanto un nuovo cliente entra nel ristorante e si presenta come il signor Greene. Non sembra assolutamente sorpreso da quanto sta accadendo. Anzi si rivolge all’assassino chiamandolo Smith.

Il finale del film

Il film ha un finale drammatico. Intanto aumenta il numero dei morti. Le persone che sono sopravvissute ad un certo. Scoprono che tra loro si nasconde un ostaggio che potrebbe essere molto più pericoloso di chi ha già fatto una strage tra di loro.

Fino alla conclusione si susseguono colpi di pistola, uccisioni e sangue in quantità. La pellicola è molto dura anche per i metodi estremi che vengono utilizzati nel corso dello svolgimento della trama.

Il film è stato definito dalla critica statunitense “un thriller da camera“.

Killing Jar Situazione critica film finale

Killing Jar: Situazione critica – il cast completo

Di seguito il cast del film Killing Jar: Situazione critica e i rispettivi personaggi interpretati dagli attori

  • Amber Benson – Noreen
  • Kevin Gage – Hank
  • Lew Temple – Lonnie
  • Danny Trejo – Jimmy
  • Lindsey Axelsson – Starr
  • Talan Torriero – Billy
  • Harold Perrineau – Smith
  • Mark Young – Radio Announcer (voice) (as Mark H. Young)
  • Emily Catherine Young – Ragazza giovane
  • Michael Madsen – Doe
  • Jake Busey – Greene


0 Replies to “Killing Jar: Situazione critica film su Iris – trama, cast, finale”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*