Testata giornalistica iscritta al registro della stampa del Tribunale di Roma, al numero 187/2015

Linea bianca | puntata 16 febbraio | Ossini nell’alto Molise


Linea bianca | puntata 16 febbraio | Ossini nell'alto Molise. Un percorso affascinante tra itinerari innevati e monumenti di grande bellezza. Ultima tappa, Agnone centro conosciuto in tutto il mondo per le campane.


Da Campitello Matese, nota per le abbondanti nevicate, Ossini arriva a Capracotta, l’antica “castra cocta” costruita su un accampamento romano, fino alla foresta degli Abeti Soprani: sarà un excursus affascinante tra alti e possenti abeti bianchi e faggi.
La puntata inizia a 2050 metri sul livello del mare: qui si trova Ossini con una guida alpina e con Lino Zani. Siamo al centro del massiccio che divide le regioni Campania e Molise, tra le province di Caserta, Isernia e Campobasso, sulla vetta del Monte Miletto, la montagna sacra dei Sanniti.  È possibile raggiungere la vetta tramite una seggiovia che ha come base Campitello Matese oppure grazie a percorsi a piedi tramite dei sentieri. Dalla cima si possono ammirare paesaggi mozzafiato.
Prossima tappa è un itinerario di fede: l’eremo di San Luca Evangelista, intestato al dotto evangelista. Siamo nel cuore del bosco dove c’è un’altissima roccia. Sulla sommità di questa è adagiato un lembo del bosco di Prato Gentile, località cara ai Capracottesi. Per meglio comprendere la bellezza dell’Eremo di S. Luca è bene cominciare a visitare la grotta, sita lungo la strada. L’ interno è costituito dall’incavo della roccia, mentre le pareti esterne sono state erette in pietra o in legno dall’uomo. Essa è formata da due ambienti con porte d’ingresso separate: il primo serviva ad abitazione, il secondo come cappella per pregare, munita di un altare con il quadro del Santo.

Poi ecco la storia di Loreto, l’uomo che “ascolta” i cavalli.
Ossini mostra poi il Clipper, mitico spazzaneve degli anni ’50, un dono degli italiani del New Jersey che raccolsero i fondi necessari per acquistarlo, un simbolo che tutti riconoscono a Capracotta.

Le campagne di Agnone

Ed eccoci a Rocca di Cambio, il comune più alto dell’Appennino. È un affermato centro di turismo per gli sport invernali e deve la sua notorietà alla presenza nel proprio territorio della stazione sciistica di Campo Felice. Un borgo di montagna avvolto nella candida neve.

Una giornalista del TGR Molise racconta storie, personaggi, aneddoti e curiosità di Capracotta, il “paese in cui sono caduti otto piedi di neve in un giorno”.

Luca e Loreto, due giovani fratelli, spiegano l’agricoltura di montagna e tutte le difficoltà ad essa legate.
Dopo aver spiegato la sapiente lavorazione del rame, Ossini va alla scoperta delle bellezze di Agnone, località montana conosciuta in tutto il mondo per le sue campane. Infatti è sede del più antico stabilimento al mondo per la fabbricazione delle campane.



0 Replies to “Linea bianca | puntata 16 febbraio | Ossini nell’alto Molise”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*