Connect with us

Informazione

#Cartabianca, diretta 3 settembre 2019 : Duro scontro tra Oliviero Toscani e Mario Giordano

La prima puntata del talk show politico è stata caratterizzata dall'acceso diverbio tra Oliviero Toscani e Mario Giordano. Il fotografo ha accusato il giornalista di voler uccidere i neri.
Irene Verrocchio

Pubblicato

il

La prima puntata del talk show politico è stata caratterizzata dall'acceso diverbio tra Oliviero Toscani e Mario Giordano. Il fotografo ha accusato il giornalista di voler uccidere i neri.
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La conduttrice è tornata in video una settimana in anticipo rispetto al competitor DiMartedì di Giovanni Floris su La 7. Durante la puntata la Berlinguer ha ripercorso la crisi di Governo innescata l’8 agosto dal leader della Lega Matteo Salvini e tutt’ora in corso.

Oltre ai temi caldi della politica, la Berlinguer con l’aiuto degli ospiti si è occupata del decreto sicurezza, del Conte Bis e della manovra economica che dovrebbe evitare un ulteriore aumento dell’Iva.

Dalla prossima puntata, prevista per il 10 settembre, i telespettatori ritroveranno lo scrittore Mauro Corona.

Seguiamo insieme la prima puntata:

La conduttrice saluta e ringrazia i ritrovati telespettatori per seguirla anche nella nuova stagione. Nell’anteprima riassume argomenti ed ospiti di questa puntata. Tra i vari temi, si parlerà di crisi di governo, della Quota 100 e dell’ immigrazione.

Il primo ospite è lo scrittore Gianrico Carofiglio. Non è affatto stupito dal risultato dei voti della piattaforma Rousseau.

Il primo servizio ripercorre i giorni di fibrillazione che intercorrono tra Partito Democratico e Movimento 5 Stelle. Attraverso la piattaforma Rousseau i cittadini avevano la possibilità di votare online e di scegliere se è giunto il momento di creare un nuovo governo o meno. Circa il 60% ha scelto di dare vita ad un nuovo governo con Premier ,sempre, Giuseppe Conte.

Carofiglio non nasconde di aver criticato  Conte in passato ma èvuole essere fiducioso in questa nuova fase politica. Dai corridoi del Transatlantico è già partito il toto nomi dei ministri.

Davide Casaleggio, del M5S, è molto soddisfatto dei risultati del voto perché la piattaforma rappresenta uno strumento democratico grazie al quale i cittadini possono esprimere le proprie opinioni.

Entra ora in studio Pierluigi Bersani. Per il politico è giunto il momento di riformare il centro sinistra. Ritiene che il governo giallo-verde rappresenti una maggioranza innaturale e che si è rivelato solo un autentico fallimento. La sinistra deve essere disponibile ad un “governo delle correzioni”, per sistemare alcuni decreti, in particolare il decreto sicurezza.

Il leader della Lega Matteo Salvini, che ha innescato la crisi di governo iniziata l’8 agosto, in un video postato sui social spiega che  i cittadini devono tornare alle urne perché sono stanchi dei politici interessati solo all‘attaccamento delle poltrone.

Bianca Berlinguer introduce il nuovo ospite, in collegamento da Onano: Alessandro Giuli. Il giornalista spiega che l’attuale tattica politica dei giallo- rossi, ovvero M5S e PD, è quella di “far fuori” il leader della Lega, tanto da affermare che sta per nascere un governo anti Salvini.

Aggiunge inoltre che Salvini, in preda al delirio di onnipotenza, non ha pensato alle conseguenze del suo gesto. Non scendendo a compromessi, e non privilegiando la mediazione, gli altri partiti gli hanno chiuse le porte.

Pierluigi Bersani è convinto del fatto che le “correnti” viaggiano una volta a destra e una volta a sinistra, quindi il giusto rimedio per il Paese è quello di creare un nuovo centro sinistra ed un nuovo centro destra per tornare al classico bipolarismo.

La conduttrice annuncia che quest’anno non ci sarà Antonio Noto e Roberto Weber dell’Istituto Axè prenderà il suo posto. Secondo i sondaggi riguardanti Il Conte Bis, i cittadini (con il 47%) e le forze politiche ( Pd con 72% e M5S con il 54%)  rinnovano la fiducia al premier. 

Roberto Weber analizza  i dati  successivi che riguardano la durata del Conte Bis. Secondo i partiti il governo Conte non riuscirà a concludere la legislatura.

Gli ospiti in studio , al di là di ciò che accadrà nel futuro prossimo, si auspicano che Conte si occupi in primis dell‘evasione fiscale, uno dei problemi più seri del nostro paese.

L’inviato di Cartabianca ha partecipato alla Festa nazionale dell’Unità di Ravenna per raccogliere opinioni ed impressioni dei partecipanti. Il pensiero comune dei militanti è che sono contrari ad un’alleanza con i cinque stelle. Tra gli ospiti della Festa c’è Carlo Calenda che lascia il partito. Nei giorni scorsi aveva già preannunciato che avrebbe abbandonato il Partito Democratico se esso si fosse alleato con il Movimento 5 stelle.

Il prossimo ospite è Marco Minniti, esponente del Partito Democratico. La prima domanda della padrona di casa verte sul decreto sicurezza. Secondo Minniti un paese che sa integrare bene diventa un paese più sicuro. Le scene alle quali abbiamo assistito negli ultimi tempi sono indegne per un paese che si definisce civile.

Inevitabili i riferimenti alla recente Mare Ionio dell’8 agosto, dove sono sbarcati 31 migranti,  e alla Sea Watch, dove i migranti partiti dalla Libia ( e non solo) raggiungono Lampedusa. Molti di loro però durante il viaggio, segnato da difficoltà oggettive, muoiono prima di raggiungere le coste italiane.

Luca Casarini, capo missione Ong Mediterranea, partecipa a Cartabianca in collegamento da Lampedusa. E’ adirato per il sequestro della Mare Ionio senza una motivazione concreta. Lo ritiene un abuso di potere perché erano stati autorizzati dalla Capitaneria ad accedere al porto. Casarini affronterà la questione nelle aule di tribunale .

In collegamento c’è l’invitato Lorenzo Maria Falco che aggiorna i telespettatori sulle ultime notizie daPalazzo Chigi . Secondo alcune indiscrezioni Giuseppe Conte è pronto per salire domani al Quirinale.

Al rientro in studio Bianca Berlinguer presenta il nuovo parterre di ospiti: Massimiliano Romeo della Lega, il fotografo Oliviero Toscani ed i giornalisti Andrea Scanzi e Mario Giordano.

Scanzi definisce “suicidio” la scelta di Salvini di far crollare il governo. Nel momento in cui aveva il pieno potere ed il 38% dei consensi ha scelto di mandare all’aria il governo nel momento più sbagliato. Definisce poi surreale un’ alleanza PD- M5S.

Dario Vergassola ha raggiunto il Papeete Beach di Milano Marittima per intervistare i bagnanti i quali ritengono che il divorzio di Salvini con i 5 Stelle è stata una scelta avventata.

Mario Giordano sostiene che un governo “pastrocchiato”, formato da due partiti perdenti e distanti, che non ha le fondamenta per durare nel tempo.

Al contrario del parere dei giornalisti, Oliviero Toscani ha un ‘opinione nettamente opposta. E’ ottimista sul futuro del governo. 

Nel corso della discussione però , il fotografo, con una frase del tutto fuori luogo,  scatena una rissa verbale in studio. Toscani accusa Mario Giordano di “voler ammazzare tutti i neri “. Il giornalista va su tutte le furie perché non ha mai rilasciato tali dichiarazioni e ribatte che Toscani dovrebbe invece occuparsi di sua figlia dato che lo accusa di maltrattamenti.  La trasmissione in questa fase ha raggiunto un livello davvero basso.  E’ stato necessario l’intervento della Berlinguer per placare gli animi  e per spegnere l’acceso diverbio. Si tratta di uno scontro assolutamente deprecabile e caratterizzato da attacchi personali.

In collegamento da Rovereto, viene intervistato sulla manovra economica Giovanni Riello. L’imprenditore è pienamente contrario all’ipotetico aumento dell’Iva. Ciò comporterebbe non solo un crollo delle imprese ma un’ ulteriore riduzione dei consumi.

Si torna per un attimo in collegamento con Lorenzo Mara Falco che annuncia i primi papabili nomi del governo Conte Bis. Tra questi spuntano i nomi di De Micheli, Gualtieri, Provenzano, Ascani e Boccia.

Entra in studio Manlio Di Stefano del Movimento Cinque Stelle. Si augura che al nuovo governo vadano persone incensurate, oneste e perbene. Il politico aggiunge che, nonostante l’attuale situazione politica, porteranno avanti  e con fermezza i loro provvedimenti, tra i quali la riduzione del numero di parlamentari e le revoche delle concessioni Benetton. Dalla manovra politica , in preparazione, rimarranno sia il Reddito di cittadinanza sia la Quota 100.

In collegamento da Ravenna vi è l’attore Ivano Marescotti. Non avendo mai nascosto la fede di sinistra , nelle ultime elezioni ha votato i 5 stelle. Con il senno di poi è rimasto deluso dal comportamento del movimento. La sinistra, ormai dormiente da molto tempo, ha lasciato spazio al governo giallo-verde che è crollato solo per il suicidio salviniano.

Va in onda un servizio realizzato nel Centro dell’impiego di Cosenza. Molti cittadini che usufruiscono dell’erogazione del Reddito di cittadinanza, trovano mortificante ricevere del denaro senza lavorare. Il reddito deve essere una soluzione temporanea con lo scopo di ricollocare i disoccupati nel mondo del lavoro. I cosiddetti Navigator, che hanno il compito di aiutare i cittadini a cercare lavoronon sono ancora stati contrattualizzati.

In chiusura Mario Giordano e Ivano Marescotti pensano che il Governo durerà fino alla fine della Legislatura.

Dalla prossima puntata i telespettatori ritroveranno lo scrittore Mario Corona.

Termina così la prima puntata di #Cartabianca.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informazione

Non è l’Arena 9 maggio: Giletti sul caso Amara e sulla sanità calabrese

Tutti gli ospiti e le anticipazioni sugli argomenti affrontati nella puntata odierna della trasmissione condotta da Massimo Giletti.
Irene Verrocchio

Pubblicato

il

Non è l Arena 9 maggio La7
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Non è l’Arena torna con la puntata di domenica 9 maggio 2021. Il programma, trasmesso in diretta su La7 dalle 20:30, è condotto da Massimo Giletti.

Non è l’Arena 9 maggio, il caso Amara

Dopo il caso Palamara, Massimo Giletti si occupa di una nuova bufera che sta scuotendo il mondo della Magistratura. Si tratta della vicenda dei verbali di Piero Amara, ex avvocato esterno di Eni, che riguarderebbero l’esistenza di una presunta loggia massonica denominata Ungheria. Le indagini sono in corso e sono seguite da quattro differenti Procure. Nel caso sono coinvolti anche alcuni magistrati.

Il conduttore si confronta in studio con Luca Palamara, Paolo Mieli e Sandra Amurri. Al dibattito partecipa anche Nicola Morra, Presidente della Commissione Antimafia.

Non è l’Arena, campagna vaccinale in Calabria

Nella puntata di oggi il conduttore si occupa nuovamente della sanità in Calabria. E’ la regione in cui la somministrazione dei vaccini sta procedendo con anomalie e ritardi ingiustificati. Al centro della puntata anche il dissesto finanziario dell’Azienda sanitaria di Cosenza.

Massimo Giletti indaga a fondo per comprendere con quali criteri è stato organizzato il piano vaccinale regionale. Torna anche sul caso dei giovani di Cariati. Sono stati vaccinati oltre sessanta ragazzi in vista degli esami di maturità a discapito degli anziani e delle categorie fragili. Cristina Mastrandrea ha cercato, inoltre, di intervistare Maria Jovanna Izzo. E’ la responsabile del Centro Vaccinale di Cariati.

Intervengono sul tema Nicola Morra, Dina Lauricella, Lino Polimeni e il sindaco di Napoli Luigi De Magistris. Sono presenti anche le attiviste del gruppo Fem In, che da mesi denunciano le carenze del sistema sanitario calabrese. E’ previsto inoltre un collegamento in diretta dalla piazza di Cosenza.

Non è l arena 9 maggio caso Grillo

Il caso Grillo, la prima isola italiana Covid Free

Nella puntata del 9 maggio Massimo Giletti torna anche sul Caso Grillo, in cui è coinvolto il figlio del fondatore del Movimento 5 Stelle. Il conduttore si sofferma sui nuovi elementi che si sono aggiunti al quadro dell‘inchiesta seguita dalla Procura di Tempo Pausania.
Si confrontano in studio Nunzia De Girolamo, Luca Telese e Francesco Borgonovo. Intervengono anche Stefania Andreoli e il Consulente Informatico Forense Paolo Reale.
I giornalisti Nello Trocchia e Daniele Piervincenzi invece hanno realizzato un reportage per approfondire il rapporto tra musica e criminalità. Cercano di raccontare come la musica sia a volte utilizzata per diffondere, soprattutto tra i giovani, un certo tipo di cultura criminale.
Questa settimana, infine, Rosanna Sferrazza è andata a Procida, dove si è appena conclusa la campagna vaccinale per i residenti. Ha raggiunto la prima isola italiana Covid Free per cogliere le reazioni degli abitanti del luogo. Il territorio è infatti pronto ad accogliere i turisti in sicurezza in vista dell’arrivo della stagione estiva.

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Informazione

Melaverde 9 maggio 2021 nuova edizione tra Arcole in Veneto e la provincia di Brescia.

Tutte le notizie sulla ventiduesima edizione del programma on the road che parte con 30 nuove puntate.
Redazione

Pubblicato

il

Melaverde puntata 9 maggio 2021
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Melaverde torna con la puntata di domenica 9 maggio 2021 che inaugura la ventiduesima edizione del programma. Quella di oggi è la 671esima puntata. Trenta nuovi appuntamenti con Ellen Hidding e Vincenzo Venuto alla scoperta di luoghi, storie, prodotti e sapori che rendono unica l’agricoltura italiana. Tra i temi conduttori più importanti di questa nuova edizione ci saranno la biodiversità, la sostenibilità ambientale, i sistemi agricoli più attenti a quella grande sfida che tutto il Pianeta è chiamato ad affrontare nei prossimi anni per combattere inquinamento e cambiamenti climatici.

Paspardo, borgo di Montagna

Questa domenica Melaverde racconta la storia di un piccolo borgo situato tra il monte Concarena e il Pizzo Badile in provincia di Brescia. Paspardo, come molti altri borghi di montagna in Italia, ha dovuto affrontare il problema dello spopolamento con la migrazione di intere famiglie verso le città. Ma negli ultimi anni qualcosa è cambiato.
Oggi, tra i vicoli del centro, storiche case contadine e fienili recuperati accolgono chi non se n’è mai andato, chi ha deciso di tornare e chi si è trasferito da poco alla riscoperta della qualità della vita di montagna. Una comunità molto affiatata che ha dato vita a progetti di recupero del territorio, valorizzazione delle tradizioni e proposte di accoglienza.
Paspardo ha così acquistato un nuovo volto, un valore aggiunto che lo ha reso meta turistica molto apprezzata. I telespettatori conoscono, grazie a Melaverde, questo territorio e la sua storia.
Incontrano Angelo che è tornato a fare il pastore dando nuova vita ad un bosco grazie al suo gregge di capre bionde dell’Adamello. E poi un salto indietro nel tempo per scoprire i percorsi dedicati alle incisioni rupestri fatte dagli antichi Camuni.
Per la classica tavolata incontreremo Cristian che gestisce l’Ostello nel centro del paese vicino alla sede del gruppo Alpini che qui hanno un ruolo fondamentale per la comunità. Sarà una puntata alla scoperta di un piccolo borgo di montagna ricco di sorprese e curiosità come una panchina gigante inserita in un progetto unico. BIG BENCH COMMUNITY PROJECT (BBCP) è un’iniziativa no profit promossa dal designer americano Chris Bangle insieme alla moglie Catherine, per sostenere le comunità locali, il turismo e le eccellenze artigiane dei paesi in cui si trovano queste installazioni fuori scala.

Melaverde 9 maggio 2021. L’Asparago di Arcole

In questa prima puntata del 9 maggio, dopo il viaggio di sette giorni fa, Melaverde va anche alla scoperta di un frutto della terra che l’uomo raccoglie e coltiva da secoli. Si parla infatti di asparagi verdi e bianchi, prodotti importantissimi per l’economia agricola veneta e in particolare veronese.
Ad Arcole l’asparago si coltiva da 500 anni. Per avere un asparago verde oppure bianco, l’uomo nel tempo ha inventato delle tecniche specifiche di coltivazione. La pianta è la stessa, ma per ottenere un asparago bianco è fondamentale che il turione, ovvero la parte che poi mangeremo, non prenda luce durante la sua crescita in campo.
Melaverde racconta la storia di questo prodotto e mostra quindi come si coltiva e come si raccoglie l’asparago, operazione quest’ultima ancora fatta completamente a mano e con tipici attrezzi a forma di freccia.
Grande spazio anche ai sapori con la cucina tradizionale ma anche innovativa.

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Informazione

Stasera in tv domenica 9 maggio 2021, I programmi in onda

Rai 1 trasmette la fiction La compagnia del cigno 2. Su Canale 5 invece va in onda Avanti un altro! Pure di sera con Bonolis e Laurenti.
Giancarlo Leone

Pubblicato

il

Stasera in tv domenica 9 maggio 2021
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Stasera in tv domenica 9 maggio 2021. Rai Premium propone il varietà Cavalli di battaglia in omaggio a Gigi Proietti. Paramount Network, invece, manda in onda il film drammatico Fuga da Alcatraz con Clint Eastwood.

Stasera in Tv domenica 9 maggio 2021, programmazione Rai, Mediaset

Su Raiuno, alle 21.25, la serie La Compagnia del cigno 2. Anche stasera due episodi: il primo s’intitola Segreti e menzogne. Le circostanze del tragico evento che ha coinvolto il maestro Kayà sono poco chiare e l’Ispettrice Modiano nutre dei seri dubbi su Luca (Alessio Boni). In Conservatorio i ragazzi, seppur sconvolti, sono di nuovo uniti per dimostrare l’innocenza del loro maestro.

A seguire il secondo episodio, Lo strappo. Mentre Barbara, con l’aiuto dei suoi maestri e della Compagnia, trova la forza di reagire al potere manipolatorio di Lorenzo, Luca sembra non avere più la voglia di combattere. Anche Gabriella infatti è pronta a sostenere la sua colpevolezza.

Su Raitre, alle 20.00, il talk show Che tempo che fa. Appuntamento ricco di ospiti, cultura e attualità con Fabio Fazio e l’irriverente ironia di Luciana Littizzetto. Lo spazio d’approfondimento sull’attualità è curato come di consueto da Roberto Saviano. Restano buoni gli ascolti del talk: 2.700.000 telespettatori per uno share superiore al 10%. Oggi ospite Woody Allen.

Su Rai Premium, alle 21.20, il varietà Cavalli di battaglia. Anche stasera rivediamo gli ospiti che hanno affiancato il grande Gigi Proietti nel suo spettacolo, esibendosi nei loro pezzi migliori. Ospiti fissi del programma sono Marco Marzocca, Carlotta Proietti e Stefano Sarcinelli.

Su Canale 5, alle 21.20, il quiz Avanti un altro! Pure di sera. Bizzarro, imprevedibile e politicamente scorretto, il quiz creato e condotto da Paolo Bonolis ci regala anche stasera qualche ora di sana allegria. Nel salottino non mancheranno il Bonus Daniel Nilsson e il duo comico romano Pablo e Pedro, all’anagrafe Nico Di Renzo e Fabrizio Nardi.

La7, Tv8, Nove

Su La7, alle 20.35, l’attualità con Non è L’Arena. Con la verve polemica che lo caratterizza, Massimo Giletti affronta i temi che catalizzano l’interesse dei telespettatori. Si parte dalla situazione sanitaria, ma poi si toccano anche le novità della cronaca, della politica e dell’economia.

Su Tv8, alle 21.30, il talent Antonino Chef Academy. Proseguono i corsi tenuti a dieci giovanissimi chef da Antonino Cannavacciuolo. Ogni puntata si compone di tre momenti: la lezione, la prova in esterna e l’approfondimento, con l’aiuto di un grande chef ospite del programma.

Su Nove, invece, alle 21.25, il reality Supernanny. Lucia Rizzi si reca a Palazzolo sull’Oglio (Brescia) per incontrare i Fico. La famiglia è composta da papà Juanito, pizzaiolo, mamma Valentina, Christian, 9 anni, e dalla “diva” Caterina di 5. Il problema principale dei bambini riguarda l’alimentazione.

Stasera in tv domenica 9 maggio 2021 12 anni schiavo

I film di questa sera domenica 9 maggio

Su Rete 4, alle 21.25, il film drammatico del 2013, di Steve McQueen, 12 anni schiavo, con Chiwetel Ejiofor, Michael Fassbender. 1841. Il violinista di colore Solomon Northup (Chiwetel Ejiofor) vive libero con la sua famiglia nello stato di New York. Raggirato da due criminali, viene rapito e trasferito in Louisiana dove, ridotto in schiavitù, vivrà sofferenze indicibili fino al 1853, quando riuscirà finalmente a riavere la libertà.

Su Paramount Network, invece, alle 21.10, il film drammatico del 1979, di Don Siegel, Fuga da Alcatraz, con Clint Eastwood, Patrick McGoohan. California, 1962. Frank Morris, trasferito nel carcere di massima sicurezza di Alcatraz, progetta di fuggire con due compagni. Il direttore Warden però lo tiene d’occhio.

Stasera in tv domenica 9 maggio 2021 Snowpiercer

Stasera in Tv sabato 8 maggio 2021, i film su Sky

Su Sky Cinema Uno, alle 21.15, il film di fantascienza del 2013, di Joon-ho Bong, Snowpiercer, con Chris Evans, Jamie Bell. Nel 2031 l’umanità viene decimata da una nuova era glaciale. Un gruppo di sopravvissuti, divisi in classi sociali, trova rifugio su un treno speciale in continuo movimento.

Su Sky Cinema Due, invece, alle 21.15, il film drammatico del 2017, di Jon Avnet, Lo stato della mente, con Richard Gere, Peter Dinklage. In un ospedale del Michigan, il dottor Alan Stone segue il caso di tre pazienti schizofrenici, ognuno dei quali è convinto di essere Gesù Cristo. Tratto da una storia vera.

Su Sky Cinema Action, alle 21.00, il film d’azione del 2015, di Ericson Core, Point break, con Luke Bracey, Edgar Ramirez. L’agente dell’Fbi Johnny Utah, appassionato di sport estremi, s’infiltra in un gruppo di atleti capeggiato da Bodhi. E’ convinto che siano i responsabili di alcune spettacolari rapine.

Su Sky Cinema Suspense, infine, alle 21.00, il film drammatico del 2014, di Dan Gilroy, Lo sciacallo – Nightcrawler, con Jake Gyllenhaal. Lou scopre di poter far soldi filmando scene cruente da vendere ai network televisivi. Con l’aiuto di Nina e del giovane Rick, diventa sempre più abile, ma anche spietato.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it