Non è L’Arena 5 aprile – Giletti intervista Luigi Di Maio


Giletti affronta gli scenari sanitari ed economici dell'emergenza Covid 19.Proseguono le incheste sugli ospedali abbandonati.


Domenica 5 aprile La 7 trasmette una nuova puntata di Non è l’Arena condotta da Massimo Giletti.

Il conduttore focalizza l’attenzione sull’emergenza Coronavirus dal punto di vista sanitario ed economico. Oltre all’inevitabile crisi che si prospetta alla fine della quarantena, molti italiani hanno terminato i loro risparmi e non riescono a far fronte alle spese necessarie. Per tale motivo il Governo ha stanziato 400 milioni da destinare come Buoni spesa.

Non è L’Arena 5 aprile Intervista a Luigi DI Maio 

Massimo Giletti torna ad occuparsi delle ripercussioni economiche dovute all’Emergenza Coronavirus. Il conduttore intervista Luigi Di Maio per analizzare i possibili scenari che si prospettano sul piano nazionale e internazionale. Il Ministro Degli Esteri ricorda i primi aiuti sanitari provenienti dalla Cina e l’aereo atterrato dall‘Ucraina con a bordo 30 medici ed infermieri. Anche l’Egitto si starebbe mobilitando per allestire un carico di aiuti da inviare nel nostro Paese.

Il Covid 19 in Italia ha provocato finora più 15.000 decessi e i numeri sembrano non arrestarsi. Il conduttore ospita in studio Gabriele Micalizzi per fare un raffronto tra le vittime della guerra e quelle del virus. Il fotoreporter di fama internazionale ha girato il mondo per raccontare le guerre attraverso l’obiettivo.

La percentuale maggiore di decessi si è registrata in Lombardia, in particolare in Val Seriana. Giletti ne discute con Alessandro Sallusti, Luca Telese, David Parenzo, Giulio Gallera e Fabrizio Pregliasco. Presenti anche Gessica Costanza, Luca Degani, Beppe Ghisolfi, Gianluigi Paragone e Hoara Borselli.

Non è L’Arena l’ospedale abbandonato di Mottola

Massimo Giletti prosegue le sue inchieste sugli ospedali italiani. Molte strutture sanitarie sono state chiuse o abbandonate a causa dei tagli alla sanità.I nosocomi potrebbero essere riaperti con dei provvedimenti straordinari per accogliere i pazienti degli ospedali sovraffollati.

Non è L'Arena 5 aprile giletti

Danilo Lupo si è recato all’Ospedale di Mottola. La struttura si trova vicino Taranto ed ha una superficie di 24.000 metri quadrati. Mentre nel capoluogo pugliese per i pazienti non ci sono abbastanza posti letto in ospedale, la struttura di Mottola,costata 25 milioni di euro, non è mai stata inaugurata.

L’ospedale abbandonato potrebbe accogliere i pazienti di oncologia ed ematoncologia che hanno lasciato  l’ospedale Moscati per continuare la degenza in cliniche private pagate 15.000 euro al mese dalla Asl. Lupo ha visitato la struttura assieme al sindaco di Mottola. L’ospedale è attrezzato ma le stanze sono completamente vuote. Al momento sono stati allestiti solo una trentina di posti letto per fronteggiare il Covid 19.

Non è L’Arena 300 assenze anomale all’ospedale di Crotone

La giornalista Francesca Ronchin, invece, si è recata presso l’ospedale di Crotone. Il San Giovanni di Dio è finito al centro di uno scandalo per la scoperta di 300 assenze anomale registrate tra amministrativi, medici ed infermieri dell’ospedale.

Il Direttore Generale dell’Asp Crotone Francesco Masciari ha segnalato l’accaduto ed avviato delle indagini interne. I sindacati medici si sono scagliati contro di lui ma dopo la denuncia, circa la metà del personale è tornata a lavorare. I medici e gli infermieri non vogliono che l’ospedale venga infangato senza un motivo ragionevole e le indagini serviranno a fare chiarezza.

Sul tema degli ospedali il conduttore si confronta con Nunzia De Girolamo, Pierangelo Buttafuoco, Nuccio Azzarà e Domenico Iannacone.



0 Replies to “Non è L’Arena 5 aprile – Giletti intervista Luigi Di Maio”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*