Connect with us

Informazione

Quarta Repubblica riaprite tutto – controverso messaggio di alcuni ospiti di Porro

Nicola Porro torna al timone del programma. E deve vedersela con ospiti che lanciano un discutibile messaggio.

Pubblicato

il

Nicola Porro torna al timone del programma. E deve vedersela con ospiti che lanciano un discutibile messaggio.
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Riaprite tutto: questo il controverso messaggio scaturito da Quarta Repubblica nella puntata del 6 aprile 2020. Nicola Porro, tornato al timone del talk dopo essere guarito, ha dedicato la serata all’emergenza Coronavirus, occupandosi in particolare dell’aspetto politico ed economico. Molti gli ospiti intervenuti, non solo in collegamento ma anche in studio.

Tuttavia alcuni hanno espresso opinioni destinate a far discutere. Siamo in un momento delicato, in cui sono richiesti sacrifici per il benessere comune. In questo contesto, determinati messaggi veicolati dagli ospiti a Quarta Repubblica potrebbero essere fraintesi dai telespettatori, resi già fragili dall’attuale permanenza forzata nelle abitazioni.

Quarta Repubblica riaprite tutto – Hoara Borselli, Vittorio Sgarbi, Edward Luttwak e l’opposizione di Carlo Puca

In questo spazio sono intervenuti Vittorio Sgarbi, Hoara Borselli,  Edward Luttwak e Carlo Puca. Sgarbi chiede la riapertura dei Musei e delle mostre. Sottolinea: “Come nei supermercati, entri uno per volta”. E bolla come illogiche le norme attuate dal Governo fino ad ora.

Hoara Borselli rincara la dose e si dichiara fermamente contraria alla privazione di libertà imposta dai vari decreti. Il giornalista Carlo Puca ribatte che le limitazioni esistono per il bene comune e come tali vanno sopportate. Ma l’attrice non accetta l’obiezione, urla che ci sono persone che si suicidano a causa della permanenza forzata in casa.

I messaggi discutibili di Vittorio Sgarbi e Hoara Borselli proseguono a lungo. E meraviglia che l’informazione Mediaset, sempre così attenta a veicolare messaggi positivi, abbia consentito una tale controtendenza.

L’economista Edward Luttwak è ancor più controverso nelle sue dichiarazioni. Afferma che l’Italia dovrebbe avere più coraggio e correre più rischi. Dichiara che in U.S.A. molti paesi non hanno adottato provvedimenti diretti, minimizzando ancora l’emergenza. Carlo Puca cerca di opporsi anche a queste dichiarazioni. “Mica siamo tutti impazziti nel mondo. Si è visto che fine ha fatto chi ha sottovalutato” conclude il giornalista.

Quarta Repubblica: riaprite tutto

Quarta Repubblica riaprite tutto – Gli interventi di Giovanni Toti e Emiliana Alessandrucci 

Il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti parla dell’autonomia delle regioni; di quanto queste siano state importanti per gestire l’emergenza, rispetto alla direzione del Governo centralizzato.Ritiene che l’unica strada percorribile sia uno snellimento importante della burocrazia e dei controlli sugli appalti.

Anche Emiliana Alessandrucci, Presidente CoLAP (Coordinamento Libere Associazioni Professionali) la pensa come Toti. Le regole, afferma, si possono mettere da parte in situazioni di emergenza. Proprio come ha fatto Giuseppe Fontana per far costruire in soli dieci giorni l’ospedale alla Fiera di Milano. Fare provvedimenti mese per mese, secondo la presidentessa Alessandrucci, “è una follia”. Aggiunge che lo Stato dovrebbe iniziare subito a erogare i fondi per le piccole e medie aziende, come si fa già in USA e in Germania, anche a fondo perduto.

Quarta Repubblica riaprite tutto – Gli interventi di Giorgia Meloni, Daniele Capezzone, Stefano Cappellini  e Alessandro Sallusti

I giornalisti Daniele Capezzone e Stefano Cappellini sono presenti in studio, mentre in collegamento ci sono Alessandro Sallusti, direttore del Giornale, e il Professor Giovanni di Perri. Si unirà poco dopo la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni. Il primo a parlare è il professor Giovanni di Perri, l’unico medico presente in trasmissione. Parla di chi è guarito, come Nicola Porro: l’immunità dovuta agli anticorpi sviluppati non durerebbe più di qualche mese.

Il conduttore chiede poi a Giorgia Meloni il suo parere sulla riapertura. La risposta è “in punta di piedi”. Bisognerebbe iniziare a sbloccare le aziende. Meloni si riaggancia al discorso del Professor di Perri: come mai non vengano effettuati controlli a tappeto sugli asintomatici? Daniele Capezzone, chiede quando si potrà dire che nella gestione dell’epidemia del Governo “qualcosa non ha funzionato”.

Alessandro Sallusti concorda con Stefano Cappellini: la ripartenza subirà notevoli ritardi. Bisognerebbe pensare subito a un piano di ripresa economica.Sallusti teme la concorrenza sleale di paesi meno restrittivi di noi. Le loro imprese potrebbero rubarci settori di mercato che le nostre, chiuse per l’emergenza, non possono più soddisfare. Un servizio, infine, mette in luce come, a causa della crisi economica, le domande di aiuti alla Caritas sono già salite fino al 50% in più.

Quarta Repubblica: riaprite tutto

Il problema economico con Marco Tronchetti Provera e Giovanni Cagnoli

Gli ospiti di tale segmento trattano più a lungo il problema economico. L’amministratore delegato del gruppo Pirelli Marco Tronchetti Provera non usa mezzi termini: “Siamo in guerra” dichiara. L’Italia può e deve ripartire, ma serve un progetto nazionale comune. L’economista aggiunge che non serve polemizzare sul Governo il cui comportamento è migliore rispetto ad altri.

Interviene in collegamento il presidente di Carisma Giovanni Cagnoli, che si occupa da anni delle strategie e della ristrutturazione di aziende private e pubbliche. Ritiene che non si possa aspettare il raggiungimento del livello di rischio zero. Bisogna far ripartire l’economia iniziando con piccole e medie imprese. Si potrebbe, ad esempio, far uscire di casa per lavorare chi ne ha bisogno, imponendo la quarantena solo alle fasce di età più a rischio.

Nicola Porro mostra, infine, i risultati di un sondaggio svolto sul territorio nazionale. Tra gli intervistati, il 73% ha un parere positivo sulle manovre per la salute pubblica varate dal Governo Conte. Solo il 24% si esprime negativamente. Diverso il discorso sulle manovre economiche. Il 42% degli intervistati ha avuto un parere positivo. Mentre il 49% ritiene non si stia facendo abbastanza.

Quarta Repubblica: riaprite tutto

Il dibattito tra Maria Giovanna Maglie, Costanze Reuscher e Benedetto della Vedova

L’ultima parte del talk condotto da Nicola Porro si concentra sull’Europa. La domanda centrale è: la Germania ci sta (economicamente n.d.r.) strangolando? Per rispondere ci sono le giornaliste Maria Giovanna Maglie e Costanze Reuscher e il segretario di +Europa Benedetto della Vedova.

Maria Giovanna Maglie crede fermamente che la Germania stia cercando di egemonizzare l’Europa, prendendo il controllo dell’economia dei paesi in difficoltà per proprio tornaconto. Ritiene che la BCE (Banca Centrale Europea) avrebbe bisogno di soldi, e troverebbe nell’Italia un altro fondo da cui attingere.

La giornalista tedesca Costanze Reuscher afferma invece che tali dichiarazioni siano false e fondate su pregiudizi. Anzi, la Germania si starebbe prodigando sia economicamente che praticamente per l’Europa e per l’Italia. E ricorda che stiamo tutti vivendo la stessa emergenza, non solo l’Italia, o la Germania: bensì il mondo intero. “Non è la Germania che vuole strangolare l’Europa, è il Virus” dice.

Il programma si conclude con un altro sondaggio presentato da Nicola Porro. In Italia, il 72% degli intervistati avrebbe risposto che sì, la Germania “ci vuole strangolare”. Solo il 16% ha risposto negativamente, mentre il 14% si è astenuto. Infine, emerge che i giovani sono tra i più europeisti, sempre stando al sondaggio.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Appassionato di Cinema e Serie TV, di libri e di fumetti, di video e di videogiochi. Di avventure, si può dire riassumendo. Non ama molto dormire, ma a volte lo costringono. Del resto, gli servirebbero delle "vite extra" per seguire tutti i suoi hobby e interessi. Intanto, fa quel che può con quella che ha: scrive, disegna, registra video, ogni tanto mangia. A tal proposito, potrebbe sopravvivere mangiando solo pizza. Se serve, anche pizza estera, quando viaggia. Sì, anche quella con sopra l'ananas.

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informazione

Striscia la Notizia, anticipazioni stagione 2021-2022: conduttori, veline, rubriche

Tutte le novità della nuova stagione del tg satirico di Canale 5 al via dal 27 settembre su Canale 5

Pubblicato

il

Striscia la Notizia 2021-2022
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Striscia la Notizia 2021-2022 prenderà il via da lunedì 27 settembre alle 20:55 su Canale 5. A condurre l’edizione numero 34 del popolare tg satirico di Antonio Ricci ci saranno Vanessa Incontrada e Alessandro Siani

Striscia la Notizia 2021-2022 conduttori

Striscia La notizia novità: le parole di Siani e Incontrada

Insieme ai conduttori cambiano anche le Veline. Giulia Pelagatti e Talisa Jade Ravagnani prenderanno il posto di Mikaela Neake Silva e Shaila Gatta. Durante lo scorso anno sono state tante le difficoltà incontrate a causa della pandemia da Covid-19. Situazioni affrontate con buona volontà e tanta determinazione da tutto lo staff di Striscia la Notizia

Ed è proprio quando si riescono a tamponare tutti i problemi che ci si sente vaccinati e più forti per il futuro. Tra le prime novità della stagione 2021-2022 del tg satirico in quota Mediaset c’è la nuova coppia di conduttori Alessandro Siani e Vanessa Incontrada

Per me era interessante in questa fase riuscire a raccontare l’altra Italia. Questo Paese è una sedia rotta e poi c’è quest’oasi di Striscia in cui il Gabibbo è più giovane di Gianni Morandi” ha raccontato Siani, per poi aggiungere che Antonio Ricci è una persona umile e geniale.

Parole lusinghiere anche per la co-conduttrice Vanessa Incontrada, definita come una donna che rappresenta tutte le emozioni insite nella figura femminile. Sentimento, accoglienza, ironia sono solo alcune delle caratteristiche che la contraddistinguono.

Insomma una donna completa a tal punto che Siani ha ammesso ironicamente: “Non c’era bisogno di me“. Anche Vanessa Incontrada ha parole di stima e di rispetto nei confronti del suo collega, di cui apprezza la generosità e la complicità.

Striscia la Notizia, nuove coppie conduttori

Quali saranno le altre coppie di conduttori che si avvicenderanno al timone di Striscia la Notizia? Dopo Incontrada e Siani ci saranno Sergio Friscia e Roberto Lipari, poi Greggio e Iacchetti, quindi un mese di Manzini e Scotti. Torneranno anche Michelle Hunziker e Gerry Scotti negli ultimi mesi di programmazione.

Striscia la Notizia 2021-2022 Incontrada Siani

Striscia La notizia 2021-2022 tutte le novità

Tra le altre novità annunciate ci sono anche le nuove rubriche che saranno proposte durante la stagione. Tra queste ce ne sarà una inerente  gli influencer. Ma non solo. Anche tra gli invitati ci saranno degli avvicendamenti e dei nuovi personaggi.

Ad aggiungersi ai nomi già noti del tg satirico, ci sarà anche Nando Timoteo, un battutista. Mentre Dario Ballantini proporrà il ministro Cingolani e Lamorgese, Sergio Friscia farà Conte e Grillo. Altra novità sarà quella di Valeria Graci nel ruolo di una Puffetta Leotta.

Le nuove Veline di Striscia la Notizia

Anche in Striscia la Notizia 2021-2022 ci saranno le Veline. Una figura che ha una sua valenza provocatoria, suscitando il dibattito. Nel corso degli anni ci sono state veline  che sono rimaste nell’immaginario più di altre. Ragazze belle e giovani, che vengono molto tutelate e protette dal programma.

E che diventano ballerine anche grazie alle coreografie di Striscia. Chi sono le nuove veline? Talisa (la bionda) e Giulia (la mora). Il nome Talisa ha un’origine latina che significa nobiltà. Entrambe nutrono sentimenti di riconoscenza per l’occasione di ballare sul bancone del Tg satirico di Antonio Ricci.

Giulia Pelagatti ha 22 anni ed è originaria di Prato dove, sin da piccola, ha praticato diversi sport, tra cui il nuoto, il pattinaggio ed il karate. A 11 anni scopre la sua grande passione: la danza sportiva. Una disciplina in cui si distingue a livello internazionale.

Ex allieva della scuola di talenti di Amici di Maria De Filippi, è entrata nel corpo di ballo di Domenica In, The Voice, Il Cantante Mascherato e Colorado. Anche l’altra nuova Velina, Talisa Jade Ravagnagni, condivide con la sua collega la passione per lo sport e per la danza.

L’italoamericana dai capelli biondi è nata a Milano nel 2001, ma quando lei aveva appena tre anni la famiglia si trasferisce a Dubai. Dopo aver partecipato per caso ad un provino a Los Angeles a 14 anni, viene scelta a Millenium Dance Complex.

Ha partecipato a diversi programmi della Disney e collaborato con artisti internazionali del calibro di Selena Gomez. Come Giulia, anche Talisa ha partecipato ad Amici nel 2019. Dove è poi tornata l’anno successivo come ballerina professionista.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Informazione

Stasera in tv domenica 26 settembre 2021, tutti i programmi in onda

Su Raiuno la seconda e ultima puntata del varietà Da grande, con Alessandro Cattelan. Su Rete 4 l’attualità con Controcorrente.

Pubblicato

il

Stasera in tv domenica 26 settembre 2021
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Stasera in tv domenica 26 settembre 2021. Su Raitre l’attualità con Speciale Frontiere condotto da Franco Di Mare. Su Tv8 invece il talent Masterchef  Italia.

Stasera in tv domenica 26 settembre 2021, Rai

Su Raiuno, alle 21.25, la seconda e ultima puntata del varietà Da grande. Il primo show di Alessandro Cattelan per Raiuno si congeda dal pubblico con un’altra serata all’insegna del canto, del ballo ma soprattutto del divertimento, in onda dagli studi Rai di via Mecenate a Milano. Tra gli ospiti dell’ultima puntata, Serena Rossi, Lillo, Paolo Bonolis e Gianmarco Tamberi.

Su Raitre, alle 21.20, l’attualità con Speciale Frontiere. “L’Angela sopra Berlino” è il titolo della puntata speciale dell’approfondimento giornalistico che il direttore di Raitre Franco Di Mare dedica ad Angela Merkel, uno dei leader politici più importanti del Dopoguerra. Cancelliera tedesca dal 2005, ha deciso di non ricandidarsi alle imminenti elezioni.

Programmi Mediaset, La7, Tv8

Su Rete 4, alle 20.30, l’attualità con Controcorrente. Come ben sanno i telespettatori, nella prima serata della domenica Veronica Gentili resta in onda fino a mezzanotte per raccontare fatti, personaggi e retroscena della cronaca, della politica e dell’economia. Anche questa volta si spazia dall’emergenza pandemica alle tensioni nella maggioranza.

Su Canale 5, invece, alle 21.20, il varietà Scherzi a parte. Buon esordio per lo storico show, che nella prima puntata della nuova versione condotta da Enrico Papi è stato seguito da 3.506.000 telespettatori, ottenendo uno share del 21,3%. Tra le vittime degli scherzi della terza puntata, in onda questa sera, c’è anche Eleonoire Casalegno.

Su La7, alle 21.15, Atlantide – Storie di uomini e di mondi. Documenti esclusivi, materiale d’archivio, interviste a studiosi e protagonisti della cronaca: sono gli ingredienti dell’approfondimento di Andrea Purgatori. La trasmissione si è aggiudicata nel 2019 il Premio Flaiano.

Su Tv8, invece,  alle 21.30, il talent Masterchef Italia. L’Invention Test proposto in questa quinta puntata dai giudici Bruno Barbieri, Giorgio Locatelli e Antonino Cannavacciuolo riguarda la cucina calabrese, mentre l’esterna si svolge invece nel Mantovano, a Valeggio sul Mincio.

Stasera in tv domenica 26 settembre 2021 ted bundy

I film di questa sera domenica 26 settembre 2021

Su Rai 4, alle 21.20, il film drammatico del 2019, di Joe Berlinger, Ted Bundy – Fascino criminale, con Zac Efron. La vera storia del serial killer Ted Bundy che uccise, violentò e mutilò circa 35 donne tra il 1974 e il 1978. Fu condannato all’ergastolo e morì sulla sedia elettrica il 24 gennaio 1989.

Su Italia 1, invece, alle 21.20, il film d’azione del 2015, di Brad Peyton, San Andreas, con Dwayne Johnson, Carla Cugino, Paul Giamatti. California: un devastante terremoto provoca il distacco della faglia di San Andreas, che marca l’incontro della placca nordamericana con quella pacifica. Il pilota di elicotteri Ray Gaines (Dwayne Johnson) e l’ex moglie uniscono infatti le forze per salvare la loro figlia in viaggio da Los Angeles a San Francisco.

Su Nove, alle 21.25, il film di guerra del 2001, di Michael Bay, Pearl Harbor, con Ben Affleck, Josh Hartnett. Dicembre 1941. I piloti Rafe e Danny, di stanza a Pearl Harbor, sono entrambi innamorati dell’infermiera Evelyn. L’attacco giapponese alla base deciderà il loro destino.

Su Iris, invece, alle 21.00, il film drammatico del 2014, di James Marsh, La teoria del tutto, con Eddie Redmayne. La vita del celebre astrofisico Stephen Hawking. Colpito giovanissimo da una grave malattia degenerativa, riuscirà a superare le difficoltà con l’appoggio della moglie Jane.

Su Paramount Network, alle 21.10, il film drammatico del 1979, di Don Siegel, Fuga da Alcatraz, con Clint Eastwood. California, 1962. Frank Morris, trasferito nel carcere di massima sicurezza di Alcatraz, progetta l’evasione con i compagni Clearence e John. Un’impresa mai riuscita a nessuno.

Stasera in tv domenica 26 settembre 2021 la terra

Stasera in tv domenica 26 settembre 2021, i film su Sky  

Su Sky Cinema Due, alle 21.15, il film drammatico del 2005, di Sergio Rubini, La terra, con Fabrizio Bentivoglio, Massimo Venturiello. Luigi, un professore di filosofia, deve tornare nella natia Puglia per discutere di un’eredità con i fratelli. Sarà l’occasione per chiudere alcuni conti con il passato.

Su Sky Cinema Family, invece, alle 21.00, il film commedia del 2016, di Hugo Gélin, Famiglia all’improvviso – Istruzioni non incluse, con Omar Sy, Gloria Colston. La vita di Samuel, scapolo incallito, cambia quando una ex gli affida una neonata. Un po’ alla volta l’uomo imparerà ad essere un buon padre.

Su Sky Cinema Action, infine, alle 21.00, il film d’azione del 2020, di Adil El Arbi, Bilall Fallah, Bad boys for life, con Will Smith. Mike e Marcus, poliziotti di vecchia scuola, vengono chiamati per un’ultima missione. I due devono fermare le attività di un criminale di Miami a capo del locale cartello della droga.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Informazione

Indovina chi viene a cena 2021: la nuova edizione con Sabrina Giannini su Rai 3

Tutte le anticipazioni sulla nuova edizione del programma condotto da Sabrina Giannini.

Pubblicato

il

Indovina chi viene a cena 2021
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Torna Indovina chi viene a cena, il programma condotto da Sabrina Giannini su Rai 3. L’appuntamento è in prima serata sabato alle 21:20 sulla terza rete di viale Mazzini.

Indovina chi viene a cena conduttrice

Indovina chi viene a cena – anticipazioni

Il programma realizza inchieste su ambiente, animali e modelli alimentari sostenibili. La Giannini, tra l’altro, ha firmato inchieste storiche per Report. Tra queste ricordiamo un reportage sugli allevamenti dei suini ai quali era stata fornita una dose massiccia di antibiotici pericolosissimi per la salute pubblica. Un’altra inchiesta sempre a sua firma era incentrata sullo scandalo dell’olio di palma.

Il fine degli autori è di mettere a confronto le ipocrisie e le contraddizioni del sistema di sfruttamento delle risorse tra ricerche e progetti alternativi.

La prima inchiesta

La puntata di questa sera ha per titolo “Una rivoluzione quasi verde“. E svelerà come il fiume di denaro della politica agraria comunitaria sia finita per anni nelle tasche sbagliate. Tasche che non avevano alcun legame con l’agricoltura. Tra questi produttori di acciaio, di reattori nucleari e compagnie telefoniche.

Sarà un vero e proprio documento shock che spiega l’origine di una agricoltura poco democratica e poco ecosostenibile, ma anche per nulla trasparente. Un’agricoltura che finanzia le grandi monocolture, una distribuzione del denaro sbagliata ai già ricchi proprietari terrieri che fanno scomparire i piccoli imprenditori agricoli.

L’inchiesta spiega come sarà la nuova politica agraria annunciata come “green”. Si parte dalle analisi delle mele biologiche, o trattate con pesticidi, fino ad arrivare ad occuparsi della corrida spagnola. Sarà un lungo reportage che segue una sola pista: quella dei soldi. Arriveremo così a scoprire che la principale causa della perdita della biodiversità terrestre e marina è soltanto il sistema alimentare dominante, ovvero quello più finanziato. In questo modo si perde anche la riserva di ossigeno e delle risorse per il futuro.

Come era già avvenuto nelle edizioni precedenti, Sabrina Giannini mostrerà anche le soluzioni alternative affinché si concretizzi una reale rivoluzione verde. Svela i trucchi di marketing di un sistema che non si accontenta di realizzare solo profitti.

Indovina chi viene a cena anticipazioni

Indovina chi viene – dove vederlo

Molti sono gli argomenti di cui si occuperà la conduttrice e ideatrice del programma. Sabrina Giannini si occupa soprattutto di investigare il conflitto tra etica e sfruttamento, tra bisogno e passione.

Il programma è fruibile, oltre che su Rai 3, anche sul canale HD 503 per l’alta definizione. Inoltre è disponibile anche in streaming su RaiPlay.

 

 

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it