Dritto e Rovescio 4 giugno: Tutti contro il Governo


Imprenditori,commercianti e ristoratori si scagliano contro il Governo per le difficoltà nella ripartenza post Covid. Interviene sul tema Giorgia Meloni.


Nella puntata del 4 giugno Dritto e Rovescio si è occupato delle difficoltà dei piccoli imprenditori nella fase di ripartenza Post Covid 19. Paolo Del Debbio si è collegato con i manifestanti in piazza a Milano per raccogliere le voci di malcontento dei commercianti e delle Partite Iva. Sul tema delle promesse non mantenute dal Governo è intervenuta anche la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni.

Dritto e Rovescio 4 giugno Le difficoltà di commercianti

Nella puntata del 4 giugno Paolo Del Debbio è tornato ad occuparsi delle difficoltà dei commercianti. Il 18 maggio il Governo Conte ha dato il via alle riaperture delle attività. Ma molti esercenti hanno preferito non rialzare le saracinesche dei negozi.

Chi invece ha avuto il coraggio di riaprire deve affrontare molte problematiche. La clientela è pressoché assente. Ed i titolari devono far fronte alla mancanza di incassi e alla moltitudine di tasse da pagare. Inoltre i dipendenti che al momento si trovano in cassa integrazione non hanno ancora ricevuto il sussidio di marzo.

Dritto e Rovescio 4 giugno commercianti

Un’imprenditrice di Torino, che ha un negozio di abbigliamento da uomo a pochi passi dalla Mole, ha mostrato al conduttore il fatturato di una settimana di lavoro. In sette giorni ha guadagnato solo 27 euro. Se in futuro continuerà a registrare incassi così scarni sarà costretta a chiudere nuovamente. E a licenziare l’unica dipendente rimasta.

Non solo i commercianti ma anche gli addetti del turismo e della ristorazione, stanno vivendo un periodo difficile. I titolari dei ristoranti hanno ridotto drasticamente il personale. E stanno svolgendo personalmente più mansioni. Ricoprono il ruolo di chef, di cameriere e di addetto alla cassa.

Gli albergatori invece devono fare i conti con gli hotel vuoti perché sono scese in maniera esponenziale le presenze nelle strutture. Quest’anno, per la prima volta, non ci saranno turisti stranieri sulle spiagge italiane. E molti autoctoni, non percependo alcuna entrata economica, non possono permettersi di fare le vacanze.

Ma oltre il danno, la beffa. Gli imprenditori non incassano ed il Governo non ha applicato sconti su bollette e tasse. Quest’ultime infatti sono solo state rimandate. Per tale ragione tutte le categorie sopracitate stanno manifestando in questi giorni a Milano. Passeranno alcune notti in tenda come segno di protesta perché si sentono abbandonati dallo Stato.

Dritto e Rovescio l’intervento di Giorgia Meloni

Dritto e Rovescio 4 giugno meloni

Sul tema della crisi economica nella fase di ripartenza è intervenuta, in collegamento da Roma, Giorgia Meloni. Secondo la leader di Fratelli d’Italia, i cittadini hanno affrontato molti sacrifici, non solo economici. Ma ora il Paese è sull’orlo della disperazione. Gli italiani sono stanchi della demagogia politica e si aspettano soluzioni concrete. La cassa integrazione fatica ad arrivare a causa della burocrazia farraginosa. Solo l’80% dei lavoratori l’ha percepita. E nella maggioranza dei casi è stata anticipata, di tasca propria, dai titolari delle imprese.

Giorgia Meloni aggiunge che i cittadini sono furiosi perché il Governo Conte sta stanziando 70 milioni per l’acquisto dei monopattini anziché preoccuparsi di chi non riesce nemmeno ad acquistare i beni di prima necessità. Una volta terminato il periodo di emergenza, la leader di Fratelli d’Italia spera di tornare presto alle urne. In modo tale che gli aventi diritto al voto possano scegliere coloro che si occuperanno della ricostruzione economica.

Negli ultimi i tempi i talk show stanno affrontando il tema della pandemia come se l’emergenza sanitaria fosse realmente finita. Il trend dei decessi e dei contagi è effettivamente in calo. Ma nella sola giornata del 4 giugno si sono registrati ancora 88 morti.



0 Replies to “Dritto e Rovescio 4 giugno: Tutti contro il Governo”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*